Mercato

Goodyear, multa di 16 milioni di dollari per tangenti africane

Il 24 febbraio, la United States Securities and Exchange Commission (SEC) ha multato Goodyear Tire & Rubber Company per aver violato il Foreign Corrupt Practices Act (FCPA), una specifica legislazione volta a prevenire i fenomeni di corruzione internazionale, poichè alcune sue controllate hanno pagato tangenti al fine di garantire le vendite di pneumatici in Kenya e Angola. Goodyear ha accettato di pagare più di 16 milioni di dollari per risarcire la violazione.

Secondo il comunicato della SEC, che ha istituito un procedimento amministrativo, le controllate di Goodyear hanno pagato più di 3,2 milioni dollari in tangenti durante un periodo di quattro anni, sfruttando gli insufficienti controlli di conformità da parte del FCPA nelle sue filiali dell’Africa sub-sahariana. Le tangenti erano generalmente pagate in contanti a dipendenti di aziende private, enti di proprietà dello stato o altri enti locali, come la polizia o i funzionari del consiglio comunale. I pagamenti impropri erano stati falsamente contabilizzati come spese professionali legittime nei libri e nei registri delle società controllate, che poi sono stati inseriti nei libri contabili di Goodyear.

“Le aziende pubbliche devono tenere registrazioni contabili accurate e la mancanza di controlli di conformità rigorosi da parte di Goodyear ha consentito una routine di pagamenti illeciti da parte delle società controllate africane che erano nascoste nei libri”, ha detto Scott W. Friestad, direttore associato della divisione per l’applicazione delle regole della SEC. “Questo accordo assicura che Goodyear perderà tutti i profitti illeciti ottenuti tramite le tangenti a funzionari stranieri e dipendenti di aziende commerciali in Angola e Kenya.”

L’ordine della SEC ritiene che la controllata di Goodyear in Kenya abbia corrotto dipendenti delle autorità portuali del Kenya, dell’organizzazione delle forze armate Canteen, della compagnia produttrice di zucchero Nzoia Sugar Company, delle forze aeree del Kenya, del Ministero delle strade e del Ministero della Difesa, dell’East African Portland Cement Co., e di Telkom Kenya Ltd. In Angola, sono stati corrotti dipendenti della Catoca Diamond Mine, azienda di proprietà di un consorzio di cui fa parte anche la società mineraria nazionale angolana Endiama EP e la compagnia mineraria russa Alarosa. Altri lavoratori corrotti in Angola lavoravano per Unicargas, l’azienda di edilizia e lavori pubblici Engevia Construction and Public Works, la compagnia elettrica Electric Company di Luanda, Servizio Nazionale di Alfadega e Sonangol.

L’ordine della SEC ritiene che Goodyear abbia violato le procedure di controllo interno previste dalle leggi federali: Sezioni 13 (b)(2)(A) e 13 (b)(2)(B) del Securities Exchange Act del 1934. Goodyear non ha né ammesso né negato le conclusioni della SEC. Il documento informa però che l’azienda ha prontamente agito per rimediare alla cosa, cooperando significativamente con l’indagine della SEC. Goodyear deve pagare oltre 14 milioni di dollari – cifra che comprende i profitti illeciti della società in Kenya e Angola – oltre ad interessi per oltre 2 milioni di dollari. Goodyear dovrà inoltre dimostrare che sta compiendo attività atte a migliorare e legalizzare il business per un periodo di tre anni.

L’indagine della SEC è stata condotta da Devon A. Brown e Brian T. Fitzsimons, e il caso è stato supervisionato da Brian O. Quinn. La SEC ringrazia il Dipartimento di giustizia, Sezione Frodi e l’Ufficio del Procuratore del Northern District of Ohio.

L’ordine della SEC può essere visto QUI.

Comments

comments

made by nodopiano