Mercato

Ad aprile le immatricolazioni di autocarri pesanti in Italia sono tornate a crescere (+4,8%)

Ad aprile le immatricolazioni di autocarri pesanti (cioè con portata di 16 tonnellate ed oltre) in Italia sono aumentate del 4,8% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. In base a questo dato la crescita percentuale fatta registrare nei primi quattro mesi del 2014 è del 26,1%. Questi dati provengono da un’elaborazione del Centro Ricerche Continental Autocarro su dati Acea. Tornando ad aprile, i dati Acea mettono in evidenza che le immatricolazioni di autocarri pesanti sono aumentate in Germania (+3,9%) e Spagna (+29,8%), mentre sono diminuite in Francia (-15,3%) e Regno Unito (-29,3%). In generale nell’Unione Europea il dato è leggermente negativo, con un calo dello 0,7%. Al contrario degli autocarri pesanti, in Italia il mercato degli autobus non dà segni di ripresa. Infatti

ad aprile le immatricolazioni di questi mezzi sono diminuite del 31,6% rispetto allo stesso mese del 2013. Negativa la situazione anche in Francia (-7,9%). In Germania, Spagna e Regno Unito le immatricolazioni di autobus sono aumentate, rispettivamente del 4,1%, del 31,7% e del 44,7%. Anche la tendenza emersa nell’intera Unione Europea è positiva, con un incremento del 20,4%.

Comments

comments

made by nodopiano