Notizie

La tecnologia Run Flat di Bridgestone: sicurezza e comfort

I pneumatici Run Flat di Bridgestone nascono all’inizio degli anni ‘80 con l’obiettivo di offrire – in linea con la  filosofia aziendale – un ulteriore servizio agli automobilisti in termini di sicurezza, in quanto consentono di continuare il viaggio anche in caso di foratura. Con i pneumatici Run Flat è possibile, infatti, percorrere 80 km ad una velocità massima di 80 km/h, per raggiungere la più vicina area di servizio qualificata. Inoltre, dando la possibilità di eliminare ruotini, pneumatici di scorta e cric, i pneumatici Run Flat consentono alle case automobilistiche di ridurre l’impiego di materiali e abbassare il peso complessivo dell’auto, e non ultimo, limitare l’impatto ambientale.

Il concetto utilizzato da questo tipo di pneumatico è una maggior robustezza, che gli consente di girare anche senza pressione, grazie alla struttura di auto-sostenimento. La tecnologia alla base del prodotto Run Flat è molto avanzata e si basa fondamentalmente sui fianchi rinforzati e sui talloni rinforzati e anche più larghi. Nei fianchi viene utilizzata una speciale mescola di rinforzo a bassa generazione di calore che consente di sostenere autonomamente tutto il peso del veicolo, in assenza di pressione a seguito di foratura e/o scoppio. I talloni sono più larghi, per evitare, in caso di foratura, lo stallonamento del pneumatico dal cerchio. Lo speciale rinforzo laterale ed un mix innovativo di gomme estremamente resistenti al calore garantisce la stabilità, il cordone centrale rinforzato assicura che la gomma venga posizionata in modo sicuro rispetto al cerchio, anche nel caso di una completa mancanza di pressione dell’aria. Di conseguenza il veicolo può essere guidato per circa 80 km fino a raggiungere una velocità di 80 km/h (a seconda del carico e del veicolo).

Massimiliano Panatta, responsabile delle attività di formazione tecnica di Bridgestone Europe
Massimiliano Panatta, responsabile delle attività di formazione tecnica di Bridgestone Europe

Circa l’obiezione riguardo al minor comfort di guida che determinano generalmente i pneumatici runflat, l’ing. Massimiliano Panatta, responsabile delle attività di formazione tecnica di Bridgestone Europe, non ha dubbi: “L’ultima generazione dei nostri pneumatici RFT garantisce un comfort paragonabile a quello dei pneumatici standard.”

Secondo test indipendenti condotti da ÖAMTC, i grandi miglioramenti attuati da Bridgestone per ottimizzare il comfort e il risparmio di carburante permettono ai pneumatici con tecnologia RFT di ultima generazione di essere paragonabili ai  pneumatici convenzionali, sia in termini di bassa rumorosità, resistenza al rotolamento e comfort generale. I test sono stati condotti su una BMW serie 1, con pneumatici da 205/55 R16H e V/W3, e una Golf VI con coperture di misura  225/45 R17 W4. I parametri considerati sono lo spazio di frenata, la guida su fondo stradale asciutto e bagnato, il comfort meccanico, il consumo di carburante e le prestazioni in caso di danneggiamento del pneumatico. Per i pneumatici invernali è stata aggiunta la capacità di frenata, la trazione su neve e ghiaccio e la maneggevolezza di guida sulla neve.

In effetti, dalla prima applicazione nel 1986 su una Porsche 959, Bridgestone di strada ne ha fatta, lavorando per perfezionare questa tecnologia che è sfociata, nel 2009, nella terza generazione di pneumatici Run Flat, che – l’azienda assicura – sono in grado di garantire comfort di guida paragonabile a quello di pneumatici tradizionali. Senza dimenticare naturalmente il vantaggio: semplificano e, a volte, salvano la vita.

Le gomme a terra sono infatti molto di più che un semplice inconveniente, sono un pericolo da non sottovalutare:

  • la repentina perdita di pressione delle gomme convenzionali può seriamente compromettere la stabilità della vettura facendo perdere il controllo del veicolo.
  • riparare o cambiare una gomma su una strada molto trafficata e stretta espone l’automobilista  al rischio di essere investito dai veicoli.

La tecnologia RFT garantisce stabilità in caso di una improvvisa perdita di pressione e permette al conducente di guidare fino alla più vicina autofficina.

Inoltre oggi più della metà delle nuove vetture sono equipaggiate con kit di riparazione che possono risultare poco affidabili, per questo le nuove gomme Bridgestone garantiscono una guida più sicura e senza preoccupazioni.

Inoltre da oggi Bridgestone garantisce un vantaggio in più per chi sceglie pneumatici dai 16’’ in su: dal 7 Aprile al 31 Maggio, a fronte dell’acquisto di un treno di gomme Bridgestone con cerchi maggiore di 16’’ presso i rivenditori aderenti all’iniziativa, verrà consegnata la cartolina per ottenere il rimborso fino a 100 euro direttamente sul conto corrente. Per richiedere il rimborso basta collegarsi al sito www.bridgestoneperte.it ed inserire i propri dati.

 

La tecnologia RFT di Bridgestone

Nuovi fianchi rinforzati

In passato, i pneumatici Run Flat hanno dovuto affrontare la sfida di come minimizzare la generazione di calore dovuta alla deformazione della gomma di rinforzo del fianco. Adottando il sistema “NanoPro-Tech“, Bridgestone ha creato una nuova gomma di rinforzo del fianco, in grado di ridurre l’attrito tra le molecole di carbonio e di dimezzare il calore prodotto, durante la guida in assenza di pressione, rispetto alla generazione precedente.

BS RFT 1

 

 

 

 

 

 

 

 

Nuova tela di carcassa

La tela di carcassa è un elemento strutturale fondamentale all’interno di un pneumatico. Bridgestone ha sperimentato per prima l‘uso di un nuovo materiale che si restringe quando si genera calore, contribuendo in questo modo a resistere alle deformazioni causate dalla perdita di pressione. Ciò consente di ridurre l’aumento di calore nel tempo.

BS RFT 2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le alette di raffreddamento

Grazie alle alette di raffreddamento (Cooling Fin) presenti sul lato, il movimento dell’aria attorno al fianco del pneumatico viene accelerato dal moto rotatorio. Ne risulta un effetto di raffreddamento sull’intera superficie del pneumatico.

BS RFT 3

Comments

comments

made by nodopiano