L’online cresce – I bilanci di Tyre24 e Blackcircles

3 aprile 2014 | 0 Commenti
 
Michael Saitow, amministratore delegato di Tyre24 GmbH
Michael Saitow, amministratore delegato di Tyre24 GmbH

Dopo l’annuncio del bilancio di Delticom, che nonostante una consistente perdita di utile, ha registrato, con il business dell’e-commerce, ricavi a +11,7%, è la volta di altre due aziende che operano nella vendita online di pneumatici e che dichiarano fatturati decisamente positivi. Il Gruppo tedesco Tyre24, specializzato nel B2B online, dichiara di aver chiuso l’esercizio 2013 “con una forte crescita”; il fatturato è stato infatti di 20 milioni di euro, con un incremento del 15% rispetto all’anno precedente. L’inglese  Blackcircles.com, che invece vende pneumatici al consumatore finale in Regno Unito, ha annunciato una crescita dei ricavi addirittura del 20% a 27,8 milioni di sterline, rispetto ai 23,2 del 2012, con un margine operativo lordo di 1 milione di sterline.

Tyre24, azienda operativa in tutta Europa e, dall’anno scorso, anche in Italia, ha anche segnalato che nel 2013 i dipendenti sono aumentati del 25%, superando le 200 unità e raddoppiando negli ultimi tre anni. “Il risultato operativo è aumentato, – afferma l’azienda – nonostante l’importante crescita del numero dei dipendenti dovuta all’accresciuta presenza nel mercato e nonostante un collasso senza precedenti del settore pneumatici in Germania e in Europa.”

La ragione principale di questo successo è da leggersi appunto nell’apertura del Gruppo Tyre24 in altri mercati. Oltre ai mercati di riferimento, Germania e Austria, che comunque hanno registrato una crescita significativa di fornitori e gommisti, Tyre24 nel 2013 è decollata in Francia, aumentando del 50% i rivenditori “abbonati” e ha lanciato il portale in Italia a settembre. Per quanto riguarda il mercato italiano, Tyre24 afferma che lo sviluppo è stato “fulminante” e che in sei mesi ha potuto acquisire un numero di fornitori e rivenditori a tre cifre.

Gli obiettivi di Tyre24 sono di ulteriore espansione nel core business online, rafforzando la gamma di prodotti e di servizi, in modo da  raggiungere un più elevato numero di clienti. Il progetto di internazionalizzazione continuerà, aprendo piattaforme in altri Paesi, e assumendo, nel giro di cinque anni, altri 200 collaboratori.

Tag: , , , ,

Categoria: Mercato, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *