Smartphone e multimedia in auto: la sicurezza prima di tutto

24 marzo 2014 | 0 Commenti
 

I costruttori di veicoli cercano continuamente di perfezionare l’integrazione dello smartphone nell’auto e di agevolarne l’utilizzo. Pertanto, i nuovi modelli di automobili sono offerti con le relative migliorie nei sistemi integrati d’informazione-intrattenimento. Il TCS (Touring Club Svizzero) ha paragonato diverse possibilità d’integrazione di un iPhone 5S e indicato i vari modi oggi più diffusi di utilizzo del cellulare in macchina.

Nelle moderne automobili, lo smartphone può essere integrato nel cruscotto. Per mezzo di un adattatore, il cellulare è collegato al sistema elettronico di bordo e sistemato sulla consolle centrale in un posto fisso. Così, attraverso lo schermo, la manopola e i tasti preferenziali della vettura, si possono usare varie funzioni dello smartphone, come il lettore musicale, la radio, internet, il navigatore, altre applicazioni e l’assistenza vocale. In certi casi, la ricezione telefonica passa attraverso l’antenna posta sul tetto della vettura.

Sui veicoli più datati, un moderno smartphone può essere abbinato a un dispositivo vivavoce. A tale scopo, il veicolo dovrebbe disporre almeno di un impianto Hi-Fi, nonché di Bluetooth oppure di un collegamento AUX o USB. Tuttavia, in questi modelli di auto, l’uso del telefono, del navigatore, delle applicazioni e del lettore musicale avviene sovente attraverso il cellulare stesso. Sovente, lo smartphone non ha una sistemazione precisa in auto, per cui può essere fissato, per esempio, al parabrezza, nel caso in cui funga anche da navigatore. Ma, tale collocazione e la manipolazione dell’apparecchio possono distrarre l’attenzione del conducente dal traffico e dar adito a situazioni pericolose.

Occorre dunque prestare la massima attenzione alla scelta dell’equipaggiamento e al sistema di manipolazione degli strumenti di comunicazione. Conformemente all’art. 3 dell’ordinanza sulle norme della circolazione stradale, il conducente non deve compiere movimenti che impediscono la manovra sicura del veicolo. Apparecchi non conformi alle regole dell’ergonomia possono essere usati solo quando si è fermi. Questa regola va osservata soprattutto per i modelli d’auto vetusti e per le funzioni che, in mancanza d’integrazione dello smartphone, devono essere effettuate direttamente dal cellulare. Durante la guida, queste funzioni possono essere attivate da un comando vocale, che comporta a sua volta una potenziale distrazione.

Tag: ,

Categoria: Mercato, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *