Motorsport

Test Motogp Sepang: Bridgestone c’è

Si è concluso il primo test collettivo della MotoGp a Sepang, in Malesia, con ottimi e incoraggianti risultati per la stagione che sta per iniziare. Dopo aver provato a battere il record della pista segnato nel febbraio del 2012 da Casey Stoner (1’59”607) nel primo e nel secondo giorno di prove, Marc Marquez (Honda Repsol), ha chiuso oggi con il nuovo record del tracciato malese: 1:59.533.

Già durante il primo giorno di test, il campione spagnolo aveva promosso le nuove gomme: “hanno fatto un buon lavoro. Hanno un comportamento diverso ma mi piacciono, le trovo più costanti delle precedenti. Per quanto riguarda la morbida, però, preferisco ancora la 2013”. Anche il suo compagno Dani Pedrosa è soddisfatto delle coperture, dal momento che dichiara “Oggi ho provato anche la nuova mescola morbida della Bridgestone la mattina e dura il pomeriggio. Siamo andati abbastanza bene, ma l’abbiamo provata solo su una pista”.

2014 NGM Mobile Forward Racing Team 002 MotoGP Test Sepang 01Il Campionato MotoGP di quest’anno vede un cambiamento nelle moto che si contenderanno la vittoria, con la partecipazione di due classi: Factory e Open. Le Open avranno il vantaggio di avere più motori disponibili per stagione (12 contro 5), e la possibilità di avere un serbatoio più capiente (24 litri contro 20) Tuttavia, le Open dovranno utilizzare la centralina della Dorna, fornita da Magneti Marelli, mentre le Factory avranno un software proprietario. Questo test è stato quindi di grande importanza per Bridgestone poiché ha fornito importanti indicazioni sulle necessità che i due tipi di moto hanno in fatto di pneumatici. Con questa modifica normative, Bridgestone stimava che i tempi delle Open saranno molto più veloci rispetto alle vecchie CRT: infatti oggi Aleix Espargarò si è piazzato quarto assoluto, ad appena 465 millesimi dal nuovo record della pista. Questo significa che le gomme per la classe Open sperimenteranno condizioni operative più stressanti rispetto alle gomme per le CRT, con un conseguente aumento della temperatura d’esercizio. Per soddisfare questa domanda, Bridgestone prevede di offrire più pneumatici nella sua costruzione resistente al calore per il 2014, e riesaminerà i dati dei test pre-stagionali per confermare un piano di approvvigionamento per la prossima stagione.

Affinché Bridgestone e le squadre possano esaminare meglio le caratteristiche prestazionali delle nuove moto e dei pneumatici, per il primo test di Sepang Bridgestone ha fornito sia gomme con mescola nuova, sia le gomme 2013, in modo da poter confrontare i dati. Il Manager Bridgestone Motorsport Hiroshi Yamada ha dichiarato: “Come i team di MotoGp, anche la Bridgestone ha lavorato nei due mesi di pausa: abbiamo disegnato, sviluppato e prodotto nuove gomme da valutare durante i test pre campionato: quest’anno gli impegni sono pesanti con due test a Sepang, poi a Phillip Island ed infine in Qatar, il tutto nelle prossime cinque settimane. I test pre stagionali sono sempre seguiti con attenzione da milioni di fans in tutto il mondo e penso che la nuova classe Open creerà ancora maggior interesse, soprattutto per vedere se le OPEN saranno più vicine come tempi alle moto Factory”.

Shinji Aoki, Manager Bridgestone Motorsport Tyre Development, ha invece dichiarato che “Sepang è situata in un’ottima posizione per i test pre-campionato, e il tempo in questo periodo dell’anno di solito è caldo e secco solito. Il layout del circuito è un misto di curve lente e veloci, lunghi rettilinei e frenate pesanti: l’ideale per testare gli ultimi componenti sviluppati dalle squadre e valutare come lavorare con i nostri pneumatici 2014. Sarà interessante vedere le prestazioni delle nuove moto Open e in particolare, quanto saranno severe le più potenti Honda RCV1000R e FTR Yamaha sulle gomme. Anche se abbiamo avuto l’opportunità di raccogliere dati dalle Open già a Valencia lo scorso anno, questo test fornisce una chiara indicazione sulle prestazioni degli pneumatici Open rispetto a quelli destinati alla classe Factory. Come sempre, questo primo test in Malesia è molto importante per il nostro programma di sviluppo degli pneumatici MotoGP: i dati acquisiti da questo test impostano il nostro percorso di sviluppo per il resto dei test pre-stagione e, in definitiva, tutta la stagione.”

Comments

comments

made by nodopiano