Nussbaum Italia: è il momento di investire sulla sostanza

21 maggio 2013 | 0 Commenti
 

Nussbaum GmbH è una delle aziende leader nella produzione e distribuzione di sollevatori per auto e veicoli industriali e, in quanto tale, ha come cliente tipo l’officina più che il gommista, ma è proprio ai gommisti che Luca Angelucci, area manager della filiale italiana, intervistato da PneusNews.it, si rivolge.

PN: Nussbaum ha una linea di prodotti anche per i gommisti?

LA: Produciamo equilibratrici e assetti ruote. Ad Autopromotec esporremo diversi prodotti dedicati proprio ai gommisti e tra questi l’ultima novità: Opens external link in new windowRoboLigner, un assetto senza aggrappi sul cerchio. Siamo stati i primi a sviluppare, sei anni fa, l’assetto ruote senza aggrappi e abbiamo già installato più di 300 macchine in tutto il mondo.

PN: Quanto è importante per i gommisti investire in attrezzatura in un periodo di crisi?

LA: E’ proprio in un momento di difficoltà e cambiamento del mercato come questo, che diventa importante investire, ma soprattutto diventa importante “come” investire. Noi pensiamo che, proprio perchè ci sono pochi mezzi per investire e la concorrenza si fa più agguerrita, i gommisti dovrebbero guardare soprattutto alla sostanza. In altre parole conviene acquistare macchine magari poco scenografiche, ma solide e affidabili.

PN: Si riferisce naturalmente ai prodotti Nussbaum…

LA: Le nostre macchine sono di sostanza, rispecchiano cioè il puro stile tedesco. Faccio un esempio: le equilibratrici Nussbaum sono semplici, ma robuste e funzionali; fanno quello per cui sono state progettate, senza extra-funzioni che in genere costano molto, vengono usate poco e aumentano la percentuale di difettosità.

PN: L’essenzialità si traduce anche nel prezzo?

LA: Definirei il rapporto qualità-prezzo delle nostre macchine “giusto”. Costano certamente meno rispetto ad altri prodotti più accessoriati, ma sono solide, ben fatte e affidabili. Del resto, nella sostanza, tutte le equilibratrici sono composte da albero, motore e una serie di bilancette elettroniche. Tutto il resto è in più.

PN: Cosa bisognerebbe valutare quando si sceglie una macchina per l’officina?

LA: Chi investe deve valutare attentamente di cosa ha bisogno. Oggi sul mercato si verificano due tendenze estreme: chi vuole il prodotto più caro, pensando di acquistare il meglio, e chi invece vuole spendere poco e va sul prodotto asiatico. Nel primo caso, è vero che si acquista un prodotto al top di gamma, ma spesso si acquistano anche cose o funzioni che risultano poi superflue. Nel caso del prodotto di prezzo, invece, pagando poco, sia ha inevitabilmente poco.

Quando ci sono pochi soldi è fondamentale spenderli bene.  E i prodotti Nussbaum si collocano proprio nel mezzo di questi due estremi. Certo, costano di più dei prodotti asiatici, ma, se facciamo l’esempio di una equilibratrice, che ha una durata di vita attorno ai quattro anni, l’investimento superiore rispetto a una macchina cinese, che è – esagerando – di 1.000 euro, si ripaga con un caffè al giorno. E’ solo un caffè al giorno che fa la differenza tra la qualità di un prodotto made in Germany e un prodotto cinese!

PN: Le macchine Nussbaum sono tutte prodotte in Germania?

LA: Sì, il gruppo Nussbaum appartiene alla famiglia Nussbaum, che tuttora gestisce l’azienda, e la produzione avviene al 100% in Germania, dove abbiamo sette stabilimenti. Non solo, ben il 95% dei componenti che montiamo sulle attrezzature, sono di nostra produzione. Insomma abbiamo un livello altissimo di controllo su tutto il processo produttivo.  

PN: Che quote di mercato avete in Italia?

LA: In Italia abbiamo aperto la sede commerciale (di proprietà della Casa madre tedesca) nel 2010, siamo quindi relativamente molto giovani e abbiamo una quota di mercato ancora bassa, ma in Germania, con il sollevamento siamo leader e deteniamo il 70% del mercato. Abbiamo ottimi risultati anche nel settore dedicato alle gomme e il Gruppo ha un fatturato consolidato di 100 milioni di euro.

  Nussbaum sarà presente ad Autopromotec: Padiglione 29 – Stand D25

Tag: , ,

Categoria: Autopromotec, Mercato, Notizie prodotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *