ETRMA contro l’etichetta “neve e ghiaccio” di Nokian

19 novembre 2012 | 0 Commenti
 
L'iniziativa di Nokian di realizzare un'etichetta personalizzata con la classificazione delle gomme su neve e ghiaccio, non ha incontrato il favore dell'associazione europea ETRMA
L'iniziativa di Nokian di realizzare un'etichetta personalizzata con la classificazione delle gomme su neve e ghiaccio, non ha incontrato il favore dell'associazione europea ETRMA

ETRMA, l’associazione che rappresenta i produttori di pneumatici europei, ha presentato un ricorso ufficiale contro un suo stesso associato: Nokian Tyres. L’azienda finlandese ha infatti preso l’iniziativa di realizzare una propria etichetta che raffigura il livello di prestazioni delle gomme su neve e ghiaccio. ETRMA ha chiesto alle autorità in Finlandia, Norvegia e Svezia, i Paesi dove l’etichetta è stata introdotta, di intervenire immediatamente per porre fine a questa operazione.

Nokian Tyres, essendo specializzata nella produzione di pneumatici invernali, sembra infatti aver messo a punto un proprio sistema di etichettatura, supplementare a quello ufficiale che è entrato in vigore il 1° novembre. Il motivo di questa decisione è che l’etichetta europea non prevede informazioni sulle prestazioni delle gomme in condizioni di neve e ghiaccio. Inoltre, poiché i test, secondo il nuovo regolamento europeo, devono essere realizzati a temperature relativamente alte, i pneumatici invernali vengono penalizzati e sono in genere costretti a dichiarare dei requisiti tendenzialmente scarsi.

ETRMA ha spiegato che il motivo per cui attualmente l’etichetta europea dei pneumatici non fornisce informazioni relative alle prestazioni su ghiaccio e neve, è che non è ancora disponibile un metodo di prova ufficiale. Secondo l’associazione, il legislatore europeo ha segnalato che sono necessarie ulteriori analisi per valutare se può essere sviluppata una classificazione dell’aderenza per le gomme che sono state progettate per offrire prestazioni adatte a condizioni di neve e/o ghiaccio.

L’associazione europea aggiunge anche che l’industria sta lavorando per definire dei metodi di misura di queste performance, che possano essere affidabili e oggettivi, ma che questo studio non è ancora concluso. Il risultato dei lavori in corso, indica al momento che “non è possibile stabilire sette livelli di classificazione e nemmeno due, per via della altissima dispersione dei risultati dei test su ghiaccio. Tutti i test eseguiti finora mostrano infatti che la ripetibilità e la riproducibilità dei risultati non sono ancora sufficienti per stabilire una classificazione corretta.” Inoltre ETRMA aggiunge che “una distinzione tra pneumatici da neve e pneumatici cosiddetti ‘nordici’ potrebbe essere possibile, ma con un limite da valutare seriamente.”

L’associazione e i suoi membri prendono dunque le distanze dall’etichetta che Nokian sta utilizzando nei tre Paesi del nord Europa per la stagione invernale 2012/2013. Non esiste infatti un’etichetta ufficiale europea e il sistema scelto da Nokian, di classificare le prestazioni delle gomme da G ad A, secondo l’associazione, “rischia di dare ai consumatori l’impressione fuorviante che oggi sia già possibile classificare il l’aderenza dei pneumatici su ghiaccio e su neve”.

Tag: , , ,

Categoria: Mercato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *