Il nuovo ufficio Pirelli a New York trova il consenso degli analisti finanziari

18 agosto 2010 | 0 Commenti
 

La decisione di Pirelli di espandere le attività di vendita e marketing negli Stati Uniti, aprendo un nuovo ufficio nella grande mela, mentre la sede centrale è e rimarrà a Rome in Georgia, viene considerata dagli osservatori del mercato americano con grande attenzione e approvazione. Se infatti Pirelli Tire North America detiene adesso solo il 2% del mercato dei ricambi in US, questa mossa, secondo gli esperti, è il segnale di un imminente aggressivo programma di vendite che consentirà a Pirelli di incrementare le quote di mercato nella fascia dei pneumatici ad alte prestazioni. “La decisione di aprire una sede a New York è un passo molto importante per il produttore italiano” afferma Saul Ludwig, Direttore della Northcoast Research Holdings LLC e analista specializzato nelle industrie di pneumatici e chimiche in generale, che osserva anche: “Non sono previste ulteriori espansioni della capacità produttiva a Rome, pertanto l’aumento dei volumi di vendita verrà probabilmente coperto con l’importazione dall’estero di pneumatici targati 100% Pirelli”.

Tag:

Categoria: Mercato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *