Gommisti

KW Suspension cresce: ampliata la sede, via alla personalizzazione dei prodotti

La continua richiesta mondiale dei kit a ghiera nei marchi KW, ST Suspension e da maggio 2019 anche AP Sportfahrwerke continua ad aumentare: per questo motivo, l’azienda con sede a Fichtenberg, in Germania, ha avviato nel 2016 uno dei più grandi progetti di costruzione nella storia dell’azienda, che è stato appena completato. Recentemente, l’azienda ha anche rilevato il produttore di ruote BBS.

Il progetto iniziale è stato poi rivisto in diverse occasioni perchè la domanda si è rivelata maggiore del previsto. Solo pochi giorni fa, i primi processi di lavoro sono iniziati nello spazio di circa 4.500 metri quadrati delle nuove aree di stoccaggio e produzione.

Un impegno a lunga termine nella sede di Fichtenberg

Per poter produrre ogni particolare sotto lo stesso tetto in modo più rapido e flessibile, KW Automotive ha investito massicciamente nella sua capacità produttiva.

Nella sola produzione meccanica, l’ex padiglione 4, l’area operativa è più che raddoppiata negli ultimi anni. Queste fasi di ampliamento della produzione sono già operative grazie a moderni centri di lavoro a cinque assi, torni a controllo numerico e un reparto di lavorazione della lamiera di nuova creazione con sistemi di taglio laser, saldatura laser e macchine piegatrici.

In precedenza, vari componenti com le staffe di montaggio per i cavi ABS e tubi freno sui montanti degli ammortizzatori a ghiera, dovevano essere prodotti all’esterno. Oggi tutto questo è realizzato a Fichtenberg.

Il reparto di lavorazione meccanica, vale a dire gli operatori di macchine da taglio CNC, frese e meccanici industriali, producono montanti, ammortizzatori, regolatori per l’altezza, nonchè i supporti superiori per Clubsport e Motorsport direttamente dai tubi in alluminio, acciaio inox e acciaio nonchè dal materiale in alluminio solido.

Durante i corsi di formazione e le visite guidate per i rivenditori, i visitatori restano sempre a bocca aperta quando inizialmente vedono da soli che gli interi kit di sospensione sono realizzati per ordini specifici interamente qua in Germania. Ogni giorno KW produce “just-in-time” circa 400 sospensioni, grazie alla nostra struttura flessibile di produzione, nei marchi KW Suspension, ST Suspension e AP Sportfahrwerke. Più di 20 anni fa, KW non produceva nemmeno 400 assetti a ghiera all’anno e la gamma di prodotti consisteva solo di nove kit diversi per quattro applicazioni di veicoli. Oggi, il gruppo automobilistico KW ha già oltre 26.000 diverse applicazioni di sospensione per oltre 2.350 applicazioni di veicoli.

La particolarità della struttura produttiva è il fatto che KW non costruisce e immagazzina lo stesso kit di sospensioni a ghiera 400 volte al giorno; in KW automotive tutto è leggermente diverso. Dei 400 kit che produce in media ogni giorno, oltre l’85% ha una dimensione del lotto di “uno”. In altre parole, vengono prodotti quasi 350 assetti a ghiera al giorno per veicoli diversi!

Altrettanto impressionante è la sezione di costruzione completata nell’estate 2019, con il nuovo complesso amministrativo che comprende la mensa e il nuovo laboratorio di prova dell’installazione. La superficie totale della fabbrica di Fichtenberg è cresciuta dai 1.050 metri quadrati iniziali a oltre 45.000 metri quadrati; di cui circa 21.000 metri quadrati sono stati costruiti negli ultimi tre anni.

L’Industria 4.0 incontra la produzione di sospensioni

Per quanto grandi e difficili da comprendere siano questi numeri, è solo una piccola parte di ciò che si trova nella sede dell’azienda. Proprio come per i kit di sospensioni a ghiera KW, la rivoluzione sta sempre nei piccoli dettagli. Solo pochi giorni fa hanno iniziato a lavorare la nuova navetta completamente automatizzata e il cestello alto.

Questo magazzino robotizzato, appositamente adattato alle esigenze di KW, offre spazio per 4.300 unità di stoccaggio pallet su più livelli. Ad esempio, è in uso tutto il giorno per fornire le molle per il nuovo reparto di verniciatura a polvere con i suoi vari componenti temporaneamente memorizzati come buffer e come strumento di controllo al momento dell’ordine del cliente. È qui che arrivano le molle di sospensione dal magazzino pallet automatico al reparto verniciature all’ultimo piano del padiglione 7

Da poco tempo è possibile ordinare sospensioni a ghiera personalizzate e molle regolabili in altezza a marchio ST Suspension. Tutte le molle sono disponibili in 18 diversi colori RAL su richiesta. Se si vuole, si può persino applicare un marchio personalizzata alle molle ST.

Grazie alla nuova possibilità di personalizzazione delle sospensioni ST direttamente tramite i partner commerciali specializzati e la homepage delle sospensioni ST, anche il nuovo centro di verniciatura a polvere ha iniziato a lavorare all’inizio di giugno al piano superiore del padiglione 7, direttamente sopra la nuova area ricezione merce

È composto da cinque box di cabine per verniciatura in cui è possibile passare rapidamente a diversi colori RAL. L’azienda parte sempre dalle molle di colore grigio, per poi rivestirle e marchiarle secondo l’ordine del cliente.

Per questo nuovo ed esteso processo, nelle ultime settimane sono state trasferite nel magazzino automatico oltre 2.500 molle diverse. Nel prossimo futuro KW sarà in grado di aumentare la capacità di rivestimento colore giornaliera da circa 400 molle a oltre 1.200 molle. L’intero processo di personalizzazione viene quindi eseguito automaticamente e solo le molle saranno verniciate a polvere manualmente.

Dopo la verniciatura, le molle personalizzate e correlate all’ordine fluiscono indirettamente nella catena di montaggio degli ammortizzatori tramite il magazzino automatico di minuterie.

Attualmente, tutte le singole parti vengono trasferite nel nuovo “magazzino automatico di piccole parti” dalle loro posizioni di stoccaggio precedenti.

Questo magazzino di “piccole” parti ha tre navate, ognuna con 23 livelli, e 15 robot sono in funzione tutto il giorno. Ogni quattro secondi forniscono i loro colleghi delle “stazioni di raccolta”. In un’ora i 15 robot spostano circa 880 contenitori, che arrivano nella nuova linea di assemblaggio.

© riproduzione riservata
made by nodopiano