Mercato

Cirtec: finanziamento di 150 milioni per un nuovo impianto di pirolisi

Circtec, specialista nella tecnologia di pirolisi per il riciclo sostenibile di pneumatici fuori uso, ha ottenuto 150 milioni di euro di finanziamento per questo progetto. Novo Holdings e A.P. Moller Holding hanno guidato questa iniziativa con un investimento azionario di 75 milioni di euro. Il finanziamento comprende anche 22,5 milioni di euro di sovvenzioni concesse dal governo dei Paesi Bassi. Questo finanziamento consentirà a Circtec di costruire il più grande impianto europeo di riciclo di pirolisi di pneumatici fuori uso a Delfzijl, nei Paesi Bassi.

La società ha lanciato ufficialmente la costruzione di questo nuovo impianto il 17 maggio durante una cerimonia alla quale hanno partecipato i partner di offtake BP e Birla Carbon, insieme ai rappresentanti dell’Agenzia olandese per le imprese (RVO) e della provincia di Groningen, che hanno contribuito al finanziamento della sovvenzione.

Circtec ha sviluppato una tecnologia proprietaria di pirolisi che scompone i vecchi pneumatici attraverso la decomposizione termica in un ambiente privo di ossigeno. Questo processo trasforma i rifiuti in preziosi materiali circolari producendo prodotti chimici riciclati di alta qualità e combustibili rinnovabili. Con il nuovo finanziamento, Circtec prevede di costruire un impianto di riciclo di pirolisi di pneumatici fuori uso che, una volta pienamente operativo, sarà in grado di trattare circa il 5% dei 3,6 milioni di tonnellate di pneumatici fuori uso generati ogni anno in Europa.

Il processo di pirolisi di Circtec produce diversi prodotti, tra cui il combustibile marino sostenibile brevettato HUPA, nafta circolare per plastica, polimeri e prodotti chimici di provenienza responsabile e nerofumo recuperato per l’uso nella produzione di pneumatici, gomma e plastica.

L’azienda ha già siglato accordi di prelievo a lungo termine con BP per il suo carburante marino sostenibile e la nafta circolare, e con Birla Carbon per il nerofumo recuperato, assicurandosi acquirenti per l’intera produzione del nuovo impianto.

“Siamo molto lieti di dare il benvenuto a Novo Holdings e A.P. Moller Holding nel nostro consiglio di amministrazione per continuare il nostro percorso di crescita insieme”, afferma Allen Timpany, cofondatore e amministratore delegato di Circtec. “Questi nuovi investimenti ci consentiranno di migliorare la sostenibilità dell’azienda e di portare la nostra tecnologia su scala globale. Questo genererà contributi significativi alla sostenibilità del pianeta”.

Anders Spohr, senior partner, Bioindustrial Investments presso Novo Holdings, sottolinea: “Circtec è il leader globale nella pirolisi dei pneumatici fuori uso e, grazie alla sua leadership tecnologica, è un partner solido con cui condividiamo la convinzione di sviluppare un’economia circolare come componente chiave nel progresso della salute planetaria consentendo la transizione verde della società”.

Chetan Mehta, responsabile del settore growth equity presso A.P. Moller Holding, commenta: “La transizione verde complessiva delle nostre società richiederà trilioni di dollari da investire nei prossimi anni e decenni. Il capitale su questa scala può essere attivato solo se i rendimenti degli investitori sono commisurati ai rischi assunti. Noi di A.P. Moller Holding ci impegniamo a investire e a creare imprese con un impatto positivo sulla società. Riteniamo che Circtec soddisfi sia il nostro scopo che i requisiti di rendimento e siamo entusiasti di investire nell’attività e di collaborare con il team di gestione per costruire una piattaforma di pirolisi di livello mondiale”.

Hilde van der Meer, commissaria dell’Agenzia olandese per gli investimenti esteri (NFIA), sottolinea l’importanza del progetto: “Il finanziamento raccolto consente a Circtec di avviare la realizzazione del nuovo impianto a Delfzijl, che porterà una soluzione che produce prodotti chimici circolari dai rifiuti di pneumatici . Come NFIA, accogliamo con favore e applaudiamo questo tipo di soluzioni intelligenti e sostenibili per il futuro che rafforzano l’economia circolare olandese”.

© riproduzione riservata
made by nodopiano