Mercato

Dai PFU al tessuto Q-Cycle

Fulgar, un’azienda mantovana, ha prodotto un filato con materia prima riutilizzata al 100%, tra cui l’olio da pirolisi dei pneumatici fuori uso.

Il filato Q-Cycle di Fulgar ha anche recentemente ottenuto un’importante certificazione: RCS di Textile Exchange. Il Recycled Claim Standard è una certificazione promossa da Textile Exchange, una delle più importanti organizzazioni no-profit internazionali per lo sviluppo responsabile e sostenibile nel settore tessile. Lo standard riconosce l’importanza del riciclo per la crescita di un modello di produzione e consumo sostenibile, con l’obiettivo di favorire la riduzione del consumo di risorse (materie prime vergini, acqua ed energia). Lo standard RCS prevede il rilascio di una dichiarazione ambientale verificata da un ente terzo che certifica il contenuto di materiali da riciclo dei prodotti, sia intermedi che finiti, il mantenimento della tracciabilità lungo l’intero processo produttivo dal riciclo dei materiali, alle successive fasi manifatturiere, fino all’etichettatura del prodotto finito. RCS fa riferimento alla norma internazionale ISO 14021 per la definizione di contenuto riciclato. 

Oggi, Q-Cycle di Fulgar e tutta l’intera filiera produttiva tessile che sta a monte, 100% europea, ha ottenuto questa importante certificazione. Spiega Alan Garosi, Head of Marketing di Fulgar: “Questa certificazione ci permette di offrire al mercato un’ulteriore sicurezza e affidabilità di un filato 100% riciclato e realizzato con un processo produttivo unico, controllato e tracciato; è stato un grande lavoro di squadra che ha coinvolto diversi partner europei. La nostra azienda può porsi sempre più come punto di riferimento nel mercato tessile abbigliamento, con la possibilità – non scontata – per i brand che abbracciano la nostra filosofia, di verificare una reale filiera di trasformazione europea a basso impatto ambientale”. 

Q-Cycle è un filato di poliammide 6,6 nel quale il 100% della materia prima utilizzata per la sua produzione è stata sostituita da olio di pirolisi ottenuto da pneumatici dismessi o fuori uso e prodotto seguendo i principi del bilancio di massa. Questa poliammide offre gli stessi benefit funzionali di qualità e di processi di una poliammide 6,6. vergine (leggerezza, tenuta e resistenza), ma in una forma più sostenibile e accessibile. Questo rivoluzionario filato è la soluzione ideale per una vasta gamma di applicazioni tessili e può essere lavorato facilmente e combinato perfettamente con altri filati. 

Q-Cycle ha già ottenuto la ISCC PLUS che garantisce a livello globale gli standard di sostenibilità, tracciabilità e bilanciamento delle masse dell’intero sistema produttivo. Etichetta questa, che si affianca allo studio dell’impatto ambientale della filiera produttiva LCA (Life Cycle Assessment). Il filato, inoltre, rispetta la certificazione Oeko-TEX STD CLASS I STD 100 Appendix 6. 

© riproduzione riservata
made by nodopiano