Mercato

Superior Industries: i rappresentanti dei lavoratori incontrano il Ministro del lavoro

In Germania, i circa 400 dipendenti di Superior Industries Production Germany GmbH sono preoccupati per il futuro incerto dello stabilimento di ruote di Werdohl, nella regione del Sauerland, nonostante la recente apertura formale della procedura di insolvenza. I rappresentanti dei lavoratori e dei sindacati hanno pertanto incontrato il Ministro del Lavoro della Renania Settentrionale-Vestfalia, Karl-Josef Laumann (CDU), a Düsseldorf, che, secondo quanto riporta il sindacato IG Metall, sarebbe “interessato alla situazione dell’impianto di Werdohl”.

Il Ministro Laumann e un rappresentante dell’Agenzia federale per l’impiego “hanno promesso il loro sostegno ai dipendenti e si sono espressi a favore del mantenimento della sede centrale dell’azienda”, ha riferito ancora IG Metall. Tutte le parti coinvolte hanno convenuto che “devono essere compiuti, ancora una volta, grandi sforzi per garantire la sede e l’occupazione”.

Mustafa Senel, presidente del consiglio di fabbrica dello stabilimento Superior di Werdohl, ha ringraziato il Ministro del Lavoro per il suo sostegno, con queste parole: “In una situazione del genere, è importante che le persone che occupano posizioni di responsabilità ci ascoltino e si rendano conto dell’importanza della questione”.

Torsten Kasubke, rappresentante dell’IG Metall Märkischer Kreis, ha aggiunto: “L’invito a colloquio da parte del Ministro del Lavoro dimostra che la situazione di Superior a Werdohl è considerata importante anche dallo Stato e dalla politica. Questo dovrebbe essere un promemoria, per tutti, di non cercare il modo più rapido e semplice finanziariamente. Il curatore fallimentare e il Gruppo sono ora chiamati a raggiungere il miglior risultato possibile per i dipendenti”.

© riproduzione riservata
made by nodopiano