Mercato

Continental vince la gara per i 2.400 autobus di Arriva, una partnership che si fonda su valori condivisi

Sicurezza, efficienza e innovazione. Continental e Arriva Italia, uno dei principali operatori nel trasporto pubblico locale, hanno gli stessi valori nel loro DNA ed è proprio per questo che Continental si è aggiudicata, per la seconda volta, la gara indetta da Arriva Italia, per la sua flotta di autobus che opera sul territorio nazionale.

“Ci siamo aggiudicati il tender per altri cinque anni, ma quella con Arriva è una vera e propria partnership, perché ci uniscono una filosofia e dei valori comuni molto forti”, afferma Enrico Moncada, Sales Director di Continental Italia. “Vogliamo considerarci più di un ‘semplice’ fornitore: siamo un partner con cui realizzare progetti a lungo termine. In questi anni abbiamo lavorato fianco a fianco e ci siamo allineati su temi importanti, come la sicurezza, l’innovazione e l’efficienza. È proprio per questo che siamo riusciti a elaborare un’offerta molto mirata sulle loro specifiche esigenze e aggiudicarci la gara”.

Il contratto, in vigore da luglio 2021 per una durata di 5 anni, prevede un servizio di gestione integrale da parte di Continental dei pneumatici dell’intero parco autobus di Arriva Italia, composto da 9 diverse flotte e un totale di oltre 2.400 veicoli operanti a livello urbano e interurbano principalmente nel nord Italia, nelle province di Aosta, Torino, Brescia, Bergamo, Como, Cremona, Venezia, Udine e Trieste.

Agli autobus della rete di trasporto regionale verranno forniti i pneumatici ContiCoach Regio e Hybrid, mentre, per l’uso urbano, i pneumatici ContiUrban.

Non si tratta però solo di fornire ad Arriva i pneumatici: l’offerta integrata di Continental include anche soluzioni digitali, sensori, sistemi di monitoraggio in tempo reale, ricostruzione e formazione. Insomma, Continental mette a disposizione di Arriva tutto il suo know-how, la tecnologia, i prodotti e i servizi. “Per i servizi, che sono una parte molto importante dell’offerta, coinvolgeremo la rete BestDrive e in particolare i centri specializzati ed esperti nel business dei veicoli pesanti e del trasporto persone”, spiega Moncada.

“Già nella precedente collaborazione – continua il manager – avevamo messo in campo le nostre soluzioni digitali, con il sistema ContiPressureCheck, che consentiva all’autista di monitorare i pneumatici e lo avvertiva in caso di necessità. Ora invece siamo passati alla piattaforma ContiConnect Live, che, oltre al conducente del mezzo, informa anche il fleet manager, Continental stessa e, in generale, chiunque sia coinvolto nelle attività della flotta.”.

Questa soluzione non solo garantisce un’elevata sicurezza perché, in caso di anomalie, permette un intervento immediato, ma risponde perfettamente alle esigenze di Arriva di avere un controllo più ampio dell’operatività della flotta e di aumentare al contempo la sicurezza dei propri dipendenti e passeggeri. Il fatto di poter monitorare da remoto attraverso un’unità telematica i propri veicoli in qualsiasi momento e in qualsiasi posto essi si trovino, rappresenta un grande vantaggio per Arriva, che non opera esclusivamente all’interno delle grandi città, ma ha la necessità di una gestione più puntuale anche dei molti veicoli che servono le zone collinari e montane che sono più difficilmente controllabili dai fleet manager.

La sostenibilità è un altro valore comune alle due aziende. Per questo, anche la ricostruzione e la gestione delle carcasse faranno parte dell’offerta integrata di Continental, che, appoggiandosi ai ricostruttori locali, garantisce il pacchetto ContiLifeCycle. Allungando la vita utile dei suoi pneumatici, Continental punta a dare al mondo delle flotte un’impronta sempre più orientata alla sostenibilità ambientale e all’utilizzo virtuoso e razionale delle risorse.

Sempre mirando al tema della sicurezza, ad arricchire il pacchetto Continental si aggiunge anche una parte formativa, che sarà ampia e mirata a tutti i possibili interlocutori del Gruppo Arriva: tecnici, autisti e management. “La nostra offerta formativa – dice Moncada – sarà di carattere tecnico e verrà erogata direttamente da personale Continental, che spiegherà il corretto utilizzo dei pneumatici e di tutte le tecnologie messe in campo, incluso il tachigrafo, che, grazie a VDO, possiamo includere nell’offerta.”

“La nostra offerta non si ferma qui, ma sarà in continua evoluzione, perché vogliamo continuare a investire in questo contratto e con questo partner, espandendo ulteriormente la nostra proposta tecnologica”, conclude il Sales Director di Continental Italia. “Anche per noi sarà un campo di prova importante, variegato e completo, che mette al centro il tema – che per noi è una assoluta priorità – della sicurezza dei passeggeri, dei conducenti e di tutti i dipendenti.”

© riproduzione riservata
made by nodopiano