Mercato

Il test SUV di AutoBild Allrad: 3 esemplari, bocciato l’Imperial

Un totale di dieci pneumatici estivi nella dimensione SUV 215/60 R17 – per lo più con indice di carico 96 (710 chilogrammi) e indice di velocità V (fino a 240 km / h) – sono stati messi a confronto da AutoBild Allrad nel suo ultimo test, che sarà nelle edicole tedesche il prossimo aprile.

L’esito della classifica vede i 10 modelli suddivisi in gruppi di tre giudicati esemplari, tre buoni e tre discreti. In coda si trova un unico modello che i tester sconsigliano di acquistare.

Imperial è il peggiore

Questa volta partiamo dalla fine della classifica, segnalando l’unico modello che i tester hanno bocciato: EcoSport SUV del marchio privato Imperial di Deldo. Questo modello della fascia economica ha comunque evidenziato dei punti di forza: la capacità di prevenzione dell’aquaplaning e il prezzo, che è quasi la metà rispetto a quanto gli esperti hanno pagato per il marchio più costoso del test, che è Michelin. Scarsa invece l’aderenza su bagnato in curva e lenta la risposta dello sterzo, sempre su asfalto bagnato. Risultato finale: “non consigliato”.

Il trio di “esemplari”: Goodyear, Michelin e Bridgestone

Il Goodyear EfficientGrip 2 SUV vince il test e gli esperti dicono che non ha mostrato incertezze in alcuna delle discipline su bagnato, asciutto o fuoristrada. Oltre che per le caratteristiche eco, come la bassa resistenza al rotolamento, che consente di risparmiare carburante e pneumatici, la gomma di Goodyear viene lodata per “handling sportivo e dinamico sull’asciutto, comportamento di sterzata preciso, distanze di arresto in frenata brevi sul bagnato e sull’asciutto”. Insomma, per tutte queste “qualità di guida esemplari su tutte le superfici” Goodyear EfficientGrip 2 SUV si aggiudicala valutazione “esemplare”.

Il pneumatico Goodyear non è però l’unico esemplare del test, perché subito dietro si piazzano il Michelin Primacy 4 e il Bridgestone Turanza T005, altrettanto performanti, ma lievemente penalizzati per il prezzo un po’ più elevato e per piccole segnalazioni relative al grip su sabbia per Michelin e su erba per Bridgestone.

Un tris di “buoni”: Continental, Nokian e Falken

Dal 4° al 5° posto della classifica si piazzano tre modelli di gomme definite “buone“: Continental PremiumContact 6, a cui solo un piccolo deficit nella trazione su erba e ghiaia ha impedito di ottenere una classificazione superiore.

Sono invece la maggiore resistenza al rotolamento e una risposta dello sterzo leggermente ritardata i difetti riscontrati nel modello Nokian Wetproof SUV, che arriva al quinto posto dietro il Continental.

Falken Ziex ZE310 Ecorun arriva sesto e chiude il terzetto dei “buoni“. Il modello del brand del produttore giapponese Sumitomo ha mostrato un po’ meno trazione su ghiaia e fango e un rolling resistance leggermente elevata. Le prestazioni sono tuttavia bilanciate, buona la capacità di prevenire l’aquaplning, handling su bagnato stabile e sicuro e – ultimo ma non meno importante – la frenata su asciutto porta all’arresto della vettura in una breve distanza di spazio.

Discreti o soddisfacenti i modelli Maxxis, BFGoodrich e Toyo

Il terzo e ultimo terzetto raggruppa i pneumatici che la rivista tedesca specializzata su vetture a trazione4 integrale e SUV ha valutato come “discreti” o “soddisfacenti“.

Il primo dei tre è il Maxxis Premitra 5, che si piazza settimo, ha, secondo la rivista, un potenziale di miglioramento per quanto riguarda il comportamento di guida tendente al sottosterzo, la risposta dello sterzo che è un po’ in ritardo su strada bagnata e gli spazi di arresto nella frenata su bagnato,

Ottavi a pari merito attivano invece i pneumatici BFGoodrich e Toyo.

BFGoodrich Advantage SUV ha evidenziato alcuni punti di debolezza: “bassa forza di trazione su sabbia, handling tendente al sottosterzo su bagnato e su asciutto, precisione di sterzata e feedback del volante limitati”.

il pneumatico Toyo Proxes Comfort ha invece un’anima solo moderatamente fuoristrada, la risposta dello sterzo è un po’ in ritardo, l’handling sottosterzante su bagnato e la frenata su bagnato un po’ lunga.

© riproduzione riservata
made by nodopiano