Mercato

Bridgestone Blizzak LM005 vince il test GTÜ

Ha vinto Bridgestone il test sui pneumatici invernali dell’ente tecnico tedesco Gesellschaft für Technische Überwachung (GTÜ), che ha messo a confronto gomme della dimensione 225/50 R17. Anche quest’anno il GTÜ ha lavorato in collaborazione con l’Autoclub Europa (ACE) e l’analoga associazione austriaca ARBÖ.

In cima alla classifica dei nove profili testati, troviamo ancora una volta il Blizzak LM005 di Bridgestone, che in questa stagione ha vinto anche le prove di AutoBild e Auto Motor und Sport. Grazie a 200 punti su un massimo di 260, il pneumatico Bridgestone è l’unico ad aver ottenuto la valutazione “altamente consigliato”. Tra i candidati il pneumatico della Casa giapponese è risultato quello complessivamente più performante e più equilibrato, con punti di forza soprattutto nella trazione e nelle breve distanze di arresto in frenata.

BFGoodrichs g-Force Winter 2 con 194 punti e Ultragrip Performance + di Goodyear con 193 punti, completano il podio e sono “consigliati” dal GTÜ, come anche i cinque modelli a scendere: Continental WinterContact TS 860, Michelin Alpin 6, Fulda Kristall Control HP2, Nokian WR Snowproof e Vredestein Wintrac Pro, con punteggi che vanno da 192 a 175.

Unico a non tenere il passo è il modello Falken Eurowinter HS01, che con 168 punti totali ottiene la valutazione “consigliato con riserva“.

Andando più nel dettaglio, l’ente di controllo dice che i modelli Michelin, Vredestein e Nokian “non riuscivano a tenere il passo del gruppo di testa in termini di spazi di frenata e trazione, anche se nessuno di questi tre pneumatici presentava gravi punti deboli”.

Il Falken Eurowinter HS01 ha invece registrato uno spazio di arresto in frenata significativamente più lungo rispetto agli altri, in quanto si è fermato solo dopo 26,2 metri sulla neve ad una velocità iniziale di 50 chilometri orari, mentre per il Blizzak LM005 sono bastati 23,8 metri.

“La differenza diventa ancora più netta alle velocità più elevate e su strade bagnate”, sottolinea il GTÜ. Su strada bagnata, infatti, il pneumatico invernale di Bridgestone, che viaggia a 100 km/h, si ferma dopo circa 50 metri. Ma già il secondo migliore in classifica, il BFGoodrichs g-Force Winter 2, in quel momento segna ancora 18,6 km/h sul tachimetro, mentre il Fulda Kristall Control HP2, che arriva sesto, quando il Bridgestone si ferma, viaggia ancora alla velocità di 37,5 km/h: più di un terzo della sua velocità di partenza (100 km/).

In ogni caso, tirando le somme, tutti i pneumatici testati hanno ottenuto “un risultato decente”, dice il GTÜ. “Non c’è nemmeno un modello che meriti proprio la bocciatura e anche il modello di Falken merita di essere preso in considerazione, in particolare da chi non si trova a guidare sulla neve o gli capiti solo raramente”.

“Noi ci sentiamo di raccomandare senza alcuna riserva il vincitore del test, il Bridgestone Blizzak LM005, che può affrontare qualsiasi condizione stradale”, dice il coordinatore tecnico di ARBÖ Erich Groiss. Tuttavia, anche gli altri otto modelli di pneumatici invernali testati non hanno evidenziato gravi debolezze e sono quindi, secondo gli esperti, delle “buone alternative di acquisto”.

Il test winter dei tre enti tecnici hanno fatto anche una valutazione economica dei candidati, sia in termini di rolling resistance e consumo di carburante, sia in termini di prezzo d’acquisto.

Il prezzo dei treni di gomme provate dal GTÜ è compreso tra i 470 e 630 euro e per trovare la miglior offerta i tecnici consigliano di confrontare diversi rivenditori, a livello locale, e internet. “Quando si acquista online, – avvertono – è necessario prestare attenzione a eventuali costi di consegna, mentre i rivenditori locali in genere offrono un prezzo completo, inclusa l’installazione e lo smaltimento dei vecchi pneumatici”.

© riproduzione riservata
made by nodopiano