Gommisti

Il consiglio provinciale di Bolzano chiede soluzioni per i PFU

Nella Giunta provinciale di Bolzano è stata posta un’interrogazione relativa allo smaltimento dei pneumatici fuori uso, che da troppo tempo giacciono nei piazzali dei gommisti senza essere ritirati, comportando disagi, costi e rischio di multe. I consiglieri hanno chiesto alla Giunta di valutare le diverse possibilità di soluzione e di attivarsi.

Il consigliere Gerhard Lanz (SVP) ha sottolineato che il servizio di ritiro PFU è sempre pagato in anticipo e “tuttavia, poiché il deposito che si trova a Genova è sempre pieno, esso non può essere svolto”.

Lanz ha chiesto se la Giunta è a conoscenza del problema, se c’è la possibilità di intervenire a livello statale per ampliare la capacità del magazzino o a livello provinciale creando un deposito di transito, se ci sono iniziative a sostegno delle aziende che hanno già sostenuto i costi di smaltimento ma a causa di questo disservizio ne devono sostenere aggiuntivi di deposito, se è garantito che le aziende non incorreranno in problemi o multe per via di questo deposito locale.

L’assessore Giuliano Vettorato ha affermato che il problema era già stato segnalato dalle associazioni di categoria. “I pneumatici sono rifiuti speciali, che devono essere ritirati in base a determinate procedure dai produttori, tramite consorzi“, ha detto l’assessore. “Ci sono depositi preliminari, che però sono gestiti da privati, e quindi non gratuiti”.

Vettorato si è comunque detto disponibile a fare una lettera di sensibilizzazione ai produttori affinché si impegnino a velocizzare le procedure di ritiro di questi rifiuti speciali.

© riproduzione riservata
made by nodopiano