Mercato

Apollo Tyres: nuovo stabiliment ad Andhra Pradesh, settimo mondiale e quinto in India

Apollo Tyres ha inaugurato ad Andhra Pradesh il suo settimo stabilimento produttivo a livello globale, e quinto in India, con il primo pneumatico prodotto il 25 giugno. Il presidente Onkar S Kanwar, il vicepresidente e amministratore delegato Neeraj Kanwar, i membri del consiglio di sorveglianza insieme all’intero team di management senior hanno partecipato virtualmente a questa importante occasione.

Situata nel villaggio di Chinnapanduru, nel distretto di Chittoor dell’Andhra Pradesh (AP), questa struttura di Apollo Tires si estende su 256 acri. La società investirà vicino a Rs 3800 crore (circa 440 milioni di euro) nella fase I di questa struttura. Mentre la capacità aumenterà gradualmente nei prossimi 12-18 mesi, man mano che la domanda migliorerà, entro il 2022 questo impianto sarà in grado di produrre 15.000 pneumatici per autovetture e 3.000 radiali per camion al giorno. Con un layout modulare, la capacità di questa struttura può essere replicata con sforzi ingegneristici minimi e con economie sugli investimenti.

Commentando la messa in servizio della struttura, Onkar S Kanwar, Presidente di Apollo Tyres, ha dichiarato: “Questa struttura ultramoderna riflette le nostre aspirazioni di crescita e la capacità produttiva, mostrando alcune delle migliori pratiche disponibili in tutto il mondo nella produzione di pneumatici. Questo impianto altamente automatizzato utilizza sistemi e robotica guidati dall’IT e impiega collaboratori giovani e qualificati, per lo più assunti localmente. Questo stabilimento rispecchia le speranze e le aspirazioni della nuova India autosufficiente. Vorrei cogliere l’occasione per ringraziare il governo locale per tutto il sostegno dato alla creazione di questa struttura.”

L’implementazione di tecnologie di produzione all’avanguardia in questa struttura consentirà all’azienda di rivolgersi agli OEM premium e ai clienti aftermarket in India. Ciò consoliderà ulteriormente la visione dell’azienda di fornire prodotti di qualità ai mercati globali.

Aderendo al suo obbligo ambientale, questa struttura è stata progettata per ospitare pannelli solari sul tetto, da introdurre in modo graduale, per un uso ottimale della luce naturale. Inoltre, ha un sistema di scarico dell’acqua a dispersione zero con impianto di trattamento incorporato. Infine, la società ha acquistato attrezzature di produzione ad alta efficienza energetica e refrigeranti ecologici.

Per migliorare la produttività e ridurre l’affaticamento umano, sono utilizzate attrezzature di movimentazione dei materiali in tutta la struttura.

Attualmente, l’area edificata di questa struttura è di 216.000 metri quadrati e impiega circa 850 persone.

© riproduzione riservata
made by nodopiano