Attrezzature

I 50 anni di Fasep

1969-2019. Un traguardo pieno di soddisfazione quello di Fasep che ha raggiunto il cinquantesimo anno di attività. L’azienda fiorentina fondata da Fulvio Boni e guidata, adesso, dai figli Fabio e Fulvia, anno dopo anno, lottando contro le grandi multinazionali, si è conquistata un nome di riguardo nel settore delle attrezzature per servizio pneumatici, divenendo conosciuta a livello mondiale con il suo marchio “100% Made in Italy” esportato in oltre 50 Paesi.

Sabato 21 Settembre 2019 ha avuto luogo nella splendida cornice del Palazzo dei Vicari a Scarperia (FI) la celebrazione dell’importante traguardo raggiunto dalla famiglia Boni e dai propri collaboratori. All’evento hanno infatti preso parte distributori italiani ed esteri dell’azienda (giunti perfino dall’Australia). Ovviamente presenti tutti i dipendenti e molti ex dipendenti, alcuni dei quali, con orgoglio dell’azienda, hanno speso alla Fasep la loro intera vita lavorativa. Ospite speciale della serata Mariella Carlotti, storica dell’arte, che attraverso una lectio magistralis sul “Ciclo del lavoro delle formelle del Campanile di Giotto” ha sottolineato l’importanza del lavoro inteso come piena espressione dell’uomo libero. La Fasep ha infatti così voluto marcare uno dei cardini della propria azienda e dei valori familiari: il lavoro come realizzazione ed espressione della dignità dell’uomo.

La storia della Fasep è quella di un family business che ha saputo ritagliare il proprio spazio a livello internazionale pur mantenendo le proprie radici in un piccolo paese della provincia di Firenze, Ronta. L’impresa è tutt’uno con il proprio territorio, nella quale la passione, il rispetto e il rapporto di fiducia con i dipendenti ed i clienti sono determinanti. Nata nel 1969 dalla volontà creativa di un giovanissimo Fulvio Boni, la svolta per l’impresa arriva quando grazie a una intuizione di Boni viene realizzata la prima macchina equilibratrice; seguita pochi anni dopo da un ulteriore lampo di genio targato Fasep: il primo assetto ruote elettronico italiano (ancora oggi una produzione fiore all’occhiello dell’azienda).

Da lì un periodo fiorente per l’azienda che inizia ad esportare in tutto il mondo i propri prodotti. Per il successo della ditta fondamentale è stato il ruolo della moglie Ginetta che ha sempre supportato il marito in ogni suo passo. Nel 1987 l’inaspettata morte di un importante collaboratore che si occupava dei mercati esteri e l’entrata in azienda del figlio Fabio che prende piano piano in mano le redini del settore commerciale facendo conoscere la Fasep in tutto il mondo. Pochi anni dopo anche la figlia Fulvia inizia a dare il proprio contributo.

Molti sono i prodotti che l’azienda crea ed esporta in tutto il mondo ma al cuore della produzione restano ancora oggi sistemi di assetto ruote e le equilibratrici.

Ad oggi Fasep conta di circa 30 dipendenti ed una presenza dei propri prodotti in tutto il mondo che la pone tra i leader del settore. Si contano oltre 85 nazioni in cui è presente una macchina Fasep con l’imprescindibile marchio “Made in Italy”.

Innovazione, passione e qualità sono le parole chiave che in questo caso non sono semplici slogan ma gli elementi distintivi dell’azienda. Fasep, infatti, lavora con la passione e la spinta innovativa che da sempre la caratterizza ponendo però attenzione alla dimensione umana del lavoro e soprattutto curando il rapporto personale con i clienti. Un’azienda che non si è dunque lasciata sedurre dalla globalizzazione a partire dalla scelta di mantenere a Ronta il proprio centro operativo.

© riproduzione riservata
made by nodopiano