Mercato

L’era del tachigrafo intelligente: gli utilizzi che le flotte possono fare del DTCO 4.0

Il 15 giugno 2019 il tachigrafo digitale intelligente è diventato obbligatorio per tutti i mezzi pesanti di nuova immatricolazione e i gestori delle flotte devono farsi trovare pronti all’utilizzo dei nuovi sistemi. VDO, Brand del Gruppo Continental, fornisce suggerimenti su come effettuare un passaggio graduale al DTCO 4.0. Offrendo l’infrastruttura necessaria per i nuovi tachigrafi, consente alle flotte di tutte le dimensioni di soddisfare i requisiti di legge, senza incorrere in alcun problema. “Abbiamo completato il processo di approvazione del nostro tachigrafo intelligente DTCO 4.0 ben prima della data effettiva di entrata in vigore della nuova regolamentazione”, afferma Marcello Lucarelli, Head of Tachograph, Telematics & Services di Continental. “I clienti possono quindi aver fiducia nei nuovi prodotti.” Le flotte di veicoli devono anche aggiornare le loro apparecchiature periferiche. Ciò include l’aggiornamento degli strumenti di download e del software di gestione della flotta per lavorare con la nuova tecnologia di crittografia del tachigrafo, garantendo la conformità costante con le disposizioni legali per l’archiviazione e il salvataggio dei dati su conducenti e veicoli. Gli aggiornamenti sono necessari non appena un singolo veicolo in una flotta ha a bordo il DTCO 4.0. In queste operazioni, Continental supporta i gestori di flotte con le attrezzature, i servizi e il know-how necessari.

DTCO 4.0: il tachigrafo digitale intelligente

Il regolamento (UE) 165/2014 incorpora numerose estensioni funzionali nella tecnologia dei dispositivi: il tachigrafo digitale sta diventando intelligente. Continental ha sviluppato DTCO 4.0, con il proprio marchio VDO, per soddisfare i nuovi requisiti di legge. Il nuovo tachigrafo è ancora più efficace contro le manomissioni e offre una maggiore trasparenza durante il funzionamento.

Il regolamento UE specifica la tecnologia DSRC (Dedicated Short Range Communication) standardizzata per una modalità di controllo remoto integrata. Ciò rende possibili controlli del veicolo più mirati. Inoltre, esiste un’interfaccia per un sistema globale di navigazione satellitare (GNSS). Questo registrerà automaticamente i dati di posizione, che possono anche essere usati per aiutare nella gestione della flotta.

Un’altra novità è l’interfaccia ITS (Intelligent Transportation Systems), che può aiutare gli operatori di flotte a migliorare l’efficienza e fornire un’ampia gamma di informazioni dal tachigrafo digitale tramite un’interfaccia standardizzata. La maggior parte delle informazioni che possono essere trasmesse tramite le interfacce ITS è classificata come “personale”. I dati possono essere trasmessi da un veicolo solo se il conducente ha concesso questa opzione.

Molte altre applicazioni sono fattibili se i dati protetti dal tachigrafo sono condivisi con altri sistemi di elaborazione dati. Le app possono utilizzare le informazioni DTCO per guidare i conducenti verso una stazione di servizio nelle vicinanze o verso un parcheggio facilmente accessibile all’inizio dei periodi di riposo.

Devo aggiornare i miei strumenti di download?

Continental offre una serie di strumenti per il backup e la gestione dei dati di archiviazione di massa e delle carte del conducente. Le soluzioni di download automatico, composte dai prodotti della famiglia DLD, procedono automaticamente tramite l’aggiornamento OTA (Over-the-Air). I gestori di flotte con questi strumenti non devono fare nulla per preparare i loro dispositivi esistenti all’arrivo del DTCO 4.0.

Per coloro che utilizzano il download manuale – i prodotti della famiglia DLK – Continental ha creato semplici possibilità di aggiornamento utilizzando una scheda di aggiornamento. La carta è disponibile su www.vdo-shop.it o presso i rivenditori. Gli utenti dei terminali di download DLT Pro possono aggiornare i propri dispositivi tramite l’opzione Aggiornamento software.

Nota importante: i dispositivi più vecchi della famiglia di prodotti DLK Pro e DLT Pro non saranno più in grado di scaricare e archiviare dati da DTCO 4.0. Le flotte che utilizzano questi strumenti dovranno passare a modelli più recenti per conformarsi alle normative esistenti anche con DTCO 4.0. “Abbiamo sviluppato due chiavi di download che soddisfano i nuovi requisiti tecnici, DLK Pro Downloadkey S e DLK PRO TIS-Compact S, già disponibili sul mercato”, afferma Diego Santos-Burgoa, Sales Director Tachographs, Telematics & Services di Continental.Tutti gli strumenti di download nuovi o aggiornati continueranno a funzionare con i modelli DTCO precedenti.

Il mio sistema di gestione della flotta funziona ancora?

Ci sono modifiche in vista anche per i sistemi di gestione della flotta. Gli operatori di flotte che utilizzano VDO TIS-Web Motion o VDO FleetVisor per monitorare e controllare i propri veicoli possono continuare a utilizzare il proprio software con DTCO 4.0. Tuttavia, coloro che utilizzano il sistema di gestione della flotta TIS-Web 4.9 per conformarsi ai requisiti di archiviazione dei dati previsti dalla legge devono passare alla versione più recente, TIS-Web DMM 5.0 altrimenti non saranno in grado di archiviare i dati dai veicoli con un DTCO 4.0. Per ulteriori informazioni – www.fleet.vdo.it

Sarà necessario aggiornare le nostre app per il tachigrafo?

Nel corso dei nuovi sviluppi relativi al DTCO 4.0, Continental ha anche rivisto le sue app. “Abbiamo deciso di combinare le nostre diverse offerte di smartphone, che coprono la comunicazione con i tachigrafi e tra i conducenti e gli uffici della flotta”, afferma Santos-Burgoa. In futuro, gli utenti dovranno solo installare un’applicazione per trarre beneficio anche di nuove funzioni. La nuova app sarà disponibile per iOS e Android e il rilascio è previsto per l’autunno 2019. Per questo motivo, l’app VDO Driver e l’app VDO Fleet non verranno aggiornate a DTCO 4.0. La nuova app avrà tutte le funzioni necessarie. L’app di configurazione DTCO, che consente ai gestori di flotte di configurare alcune funzionalità del tachigrafo autonomamente, rimarrà invariata. Sarà aggiornato automaticamente o manualmente su DTCO 4.0, in base alle singole impostazioni.

Saranno necessarie nuove carte tachigrafiche?

Le carte del conducente e della flotta rimarranno valide fino alla data di scadenza. Le autorità provvederanno poi alla sostituzione con la nuova generazione di carte automaticamente. Sia le nuove che le vecchie schede sono compatibili con tutti i tachigrafi DTCO. Solo le officine avranno bisogno di nuove schede di officina per soddisfare i nuovi requisiti di prova.

Come cambieranno i controlli stradali?

Tra i requisiti dei tachigrafi digitali intelligenti, il regolamento UE 165/2014 specifica un’interfaccia DSRC (Dedicated Short Range Communication) standardizzata. Lo scopo è rendere i controlli su strada più efficienti per tutti i soggetti coinvolti. Dopo l’autenticazione appropriata, i dati relativi al veicolo, alla calibrazione e le informazioni sulle violazioni della sicurezza e sui malfunzionamenti che si sono verificati verranno trasmessi in modalità wireless ai dispositivi degli ispettori dal DTCO 4.0 nel veicolo in movimento. Gli ispettori potranno quindi utilizzare i dati per fermare veicoli specifici. Grazie a questo cambiamento, le aziende e i conducenti che rispettano tutte le normative potranno stimare un minor numero di controlli imprevisti su strada. Non ci saranno piani per riscuotere multe automatiche in base ai dati trasmessi.

 

made by nodopiano