Attrezzature

Nexion: una nuova acquisizione porta il Gruppo a 320 milioni di euro di fatturato

L’8 marzo Nexion, leader mondiale nel settore delle attrezzature per gommisti e per autofficine con i propri marchi Corghi, Bright, HPA-Faip, Mondolfo Ferro, SICE, Orlandini, Tecnomotor, Teco, ha perfezionato l’acquisto della maggioranza azionaria di Stenhøj, importante gruppo danese leader nella fornitura di prodotti e servizi nell’aftermarket del settore automotive.

Il fatturato globale di Nexion nel 2018 è stato di circa 220 milioni di euro, di cui il 75% è dato dalle attività di export, dove il Gruppo è presente attraverso importatori e con 7 filiali. L’organico globale è di circa 1.500 addetti.

Il Gruppo Stenhøj è un’impresa familiare danese con sede a Barrit nello Jutland, in Danimarca ed è stata fondata nel 1917. E’ composto da 15 filiali in 11 paesi. Il Gruppo ha 660 dipendenti ed esporta in oltre 60 paesi in tutto il mondo. I marchi più conosciuti, oltre a Stenhøj, sono Dunlop, Autop, Sherpa, Molnar, Bradbury, Tecalemit, Gemco.

Nell’ultimo esercizio ha raggiunto un fatturato di 108 milioni di euro con un incremento del 16% rispetto all’anno precedente e un EBIT di 7 milioni di euro.

Con questa operazione Nexion acquisisce il 75% del Gruppo Stenhøj, mentre il restante 25% rimane nelle mani del precedente proprietario la famiglia Dyoe.

Nell’operazione di acquisizione di  Stenhøj, Nexion è stata seguita  da Deloitte come advisor e dallo studio legale Chiomenti.

Viene così a costituirsi un Gruppo da 320 milioni di euro di fatturato e quasi 2200 dipendenti.

L’acquisizione segue di 2 anni quella di Bright, importante competitor cinese, che ha portato alla costituzione della JV denominata Corwei. Anche in questo caso il management di Stenhøj, ed in particolare il CEO Soren Dyoe Madsen, rimarrà in azienda dando continuità di azione nell’ambito di una strategia comune volta a sfruttare tutte le sinergie possibili.

La Nexion fabbrica di Prato

Nexion prosegue pertanto sulla via delle acquisizioni di realtà aziendali che abbiano caratteristiche complementari a quelle del Gruppo, attivando un processo volto alla creazione di una nuova realtà, leader assoluto nel proprio settore e con dimensioni tali da poter competere con i nuovi player del settore.

Nell’ambito di questo piano di sviluppo la Proprietà del Gruppo Nexion ha deciso in questi giorni di iniziare una selezione di possibili investitori da coinvolgere con una quota di minoranza nel proprio pacchetto azionario.

Nei prossimi giorni verrà avviato il processo di valutazione di selezionati investitori in cui la Proprietà di Nexion, con il supporto del Consiglio di Amministrazione e della società Kaleidos in qualità di advisors, vaglierà le proposte non solo sulla base di elementi economici, ma soprattutto di condivisione del piano di sviluppo a medio termine già definito dall’azienda.

made by nodopiano