Attrezzature

Stahlwille: tarare le chiavi dinanometriche secondo la nuova ISO 6798

Lo scorso 17 ottobre 2018 è entrata in vigore in Italia la nuova norma tecnica ISO 6789:2017, relativa alla taratura degli strumenti dinanometrici, che sostituisce la precedente versione del 2003.

La norma introduce il concetto di “incertezza di misura” applicato alla chiave dinanometrica, la quale deve essere sottoposta a taratura ogni 5.000 scatti oppure dopo un anno di utilizzo. Con “incertezza di misura” si fa riferimento a un indicatore delle caratteristiche costruttive e geometriche della chiave, che si riflettono nella ripetibilità della misura stessa. Chiavi dello stesso range di coppia ma di tipologie o produttori diversi avranno quindi incertezze di misura diverse e, in fase di taratura, l’operatore deve decidere quale valore di incertezza accettare per i propri strumenti.

Stahlwille offre una soluzione per rispondere al nuovo requisito di espressione dell’incertezza di misura, ma soprattutto al fatto che la taratura in conformità alla nuova versione della norma si allunga di parecchio: se prima bastavano circa 15 minuti e 20 passaggi, ora ci vogliono circa 90 minuti e 143 passaggi.

Stahlwille offre infatti prodotti (chiavi meccaniche, a barra di torsione, ed elettromeccaniche) con rapporto di taratura che risponde ai requisiti della nuova norma e con un valore di incertezza dichiarato esplicitamente e – afferma l’azienda – bassi. Inoltre i banchi di taratura Stahlwille, sia manuali che automatici consentono di effettuare tarature a norma, grazie ad un specifico software (TorkMaster5) che consente di ridurre significativamente i tempi della procedura, soprattutto per i prodotti dello stesso marchio.

 

made by nodopiano