Mercato

Hankook presenta il nuovo UHP Ventus S1 evo 3    

Hankook nella primavera 2019 porterà sulle strade europee un nuovo pneumatico Ultra High Performance per auto: il Ventus S1 evo 3. Per la terza generazione dell’S1 evo il focus di sviluppo si è concentrato sul miglioramento del grip sul bagnato e del comportamento di guida/precisione di sterzata. Gli sviluppatori hanno dedicato, inoltre, un’attenzione particolare alla riduzione della resistenza al rotolamento con un contestuale mantenimento della grande prestazione chilometrica del modello precedente. La nuova linea di prodotti di fascia alta Ventus riunisce così le eccellenti caratteristiche di prestazioni e comfort dell’S1 evo, già dimostrate in numerosi test indipendenti, e un notevole miglioramento delle caratteristiche ambientali. Il nuovo Hankook Ventus S1 evo 3 sarà commercializzato nel mercato europeo dalla primavera del 2019, inizialmente in 62 misure da 17 a 22 pollici.

“Da quasi 25 anni siamo rappresentati sul mercato globale degli pneumatici con i nostri prodotti Ultra High Performance; i nostri prodotti si sono ormai affermati nel primo equipaggiamento premium di case automobilistiche leader, anche nel segmento dei veicoli molto sportivi”, spiega Han-Jun Kim, presidente di Hankook Tire Europa. “Con il nostro nuovo UHP proseguiamo sulla strada tracciata. Negli ultimi anni abbiamo sviluppato un gran numero di nuove tecnologie e le abbiamo rese pronte per la produzione in serie. Sono pertanto convinto che il nuovo Ventus S1 evo 3, a partire dal debutto sul mercato nella primavera del 2019, avrà immediatamente successo tra i nostri clienti.”

Grazie alla continua ricerca, nel Ventus S1 evo 3 trova applicazione una nuova generazione di materiali innovativi. Gli esperti Hankook hanno ottimizzato il comportamento di guida del Ventus S1 evo 3 sulle strade bagnate e asciutte utilizzando resine naturali ad alte prestazioni nella mescola. In questo modo non viene solo aumentato il livello di aderenza assoluto, ma il pneumatico mantiene questo grip in una gamma di temperature decisamente più ampia. La mescola è completamente in silicio e la tecnologia di miscelazione utilizzata ottimizza la distribuzione dei polimeri e dei riempitivi per migliorare ulteriormente le prestazioni di frenata sul bagnato e la resistenza al rotolamento. Anche la spalla presenta una mescola speciale, che da sola migliora la resistenza al rotolamento di 2,5 punti percentuali rispetto al predecessore.

La cintura a zero gradi di aramide riduce fino al 60% l’aumento della circonferenza di rotolamento a velocità molto alte (300 km/h e oltre) rispetto ai comuni tessuti a base di nylon e conferisce così al Ventus S1 evo 3 una stabilità di marcia decisamente migliore e una maggiore durata grazie a un minor sviluppo di calore. Il tessuto della cintura contribuisce anche al miglioramento della tenuta laterale del 5%.

Il disegno del battistrada ricorda il primo Ventus S1 evo, grazie alla tipica serpentina nell’area esterna. Questa scanalatura interconnessa, abbinata al design a 4 canali con flusso ottimizzato, riduce efficacemente l’aquaplaning e aumenta notevolmente l’aderenza sul bagnato, senza causare cali di prestazioni sulle strade asciutte.

La produzione avverrà principalmente nello stabilimento ultramoderno di Rácalmás, in Ungheria. L’S1 evo 3 sarà disponibile anche in una versione per SUV con carcassa rayon a due strati. Un certo numero di versioni ha già ricevuto l’approvazione per il montaggio in primo equipaggiamento da produttori di automobili tedeschi per i loro ultimi modelli. La gamma iniziale comprenderà oltre 72 dimensioni tra 17 e 22 pollici nelle serie da 50 a 25, con larghezze del battistrada che vanno da 205 a 315 mm.

© riproduzione riservata
made by nodopiano