Due ruote

Diablo Rosso Corsa II, la tecnologia multimescola di Pirelli per assecondare l’inclinazione sportiva dei motociclisti anche su strada

Il brand della P lunga capitalizza l’esperienza maturata nel Campionato Mondiale FIM Superbike per realizzare un pneumatico con diverse mescole, tre al posteriore e due all’anteriore, in grado di offrire stabilità e chilometraggio, grip sia su asciutto che su bagnato, e prestazioni sportive di derivazione racing.

Sfruttando l’esperienza maturata in quindici anni in qualità di Fornitore Ufficiale di Pneumatici per tutte le classi del Campionato Mondiale FIM Superbike, Pirelli ha messo a frutto le migliori tecnologie e i brevetti sviluppati fino ad oggi per progettare Diablo Rosso Corsa II, il nuovo pneumatico di derivazione racing progettato per utilizzo su strada e in pista.

Dall’introduzione del primo Diablo Rosso Corsa nel 2010, le motociclette si sono evolute anche in base alle esigenze dei motociclisti che cercano prestazioni sportive unite a versatilità non più solo su pista ma anche su strada. La coppia e i cavalli offerti dalle motociclette di oggi sono aumentati notevolmente e l’introduzione di sofisticati sistemi di controllo della trazione e il cornering ABS hanno permesso che questi vantaggi in termini di prestazioni fossero sfruttati dai motociclisti anche per raggiungere angoli di piega più elevati. Ecco spiegato perché il claim scelto da Pirelli per accompagnare il nuovo prodotto è “Asseconda le tue cattive inclinazioni”. Per soddisfare questi requisiti infatti, gli ingegneri Pirelli hanno dovuto sviluppare nuove soluzioni tecnologiche per Diablo Rosso Corsa II, utilizzando diverse mescole, posizionate in modo preciso lungo il profilo del pneumatico. Così facendo sono riusciti ad aumentare il grip dell’anteriore nell’ingresso e in fase di frenata in curva e quello del posteriore ai massimi angoli di piega da metà curva fino all’uscita. Il risultato è un pneumatico che trasmette una sensazione di confidenza e sicurezza su strada in tutte le condizioni con prestazioni eccellenti e una maggiore resa chilometrica e, al contempo, un ottimo prodotto racing for fun per track day in pista.

Diablo Rosso Corsa II è quindi l’interpretazione Pirelli della tecnologia multimescola applicata ad un pneumatico moto di derivazione racing per utilizzo sia su pista che su strada. Diablo Rosso Corsa II è in assoluto il primo pneumatico moto multimescola di Pirelli ad utilizzare ben due mescole con tre zone di applicazione all’anteriore e tre mescole con cinque zone di applicazione al posteriore per creare la combinazione ideale per le moderne motociclette.

I profili e la struttura di derivazione racing e un disegno battistrada di nuova progettazione fanno di questo prodotto la migliore combinazione in assoluto per i motociclisti che desiderano un pneumatico particolarmente performante su strada ma adatto anche per l’utilizzo in pista.

In qualità di Fornitore Esclusivo del Campionato Mondiale FIM Superbike dal 2004, una delle strategie chiave di Pirelli in questo mondiale è stata quella di sviluppare pneumatici che sfruttano tecnologie vincenti che funzionano per le motociclette di tutte le case motociclistiche. L’utilizzo di queste tecnologie per applicazioni stradali ha dato vita al motto Pirelli: “We sell what we race and we race what we sell”. Il nuovo pneumatico Diablo Rosso Corsa II non fa che confermare la verità che si nasconde dietro a questo mantra.

Diablo Rosso Corsa II è dedicato ai motociclisti proprietari di motociclette di media-alta cilindrata che amano uno stile di guida sportivo anche su strada e non solo su pista. Questi motociclisti ricercano un pneumatico in grado di offrire rapido warm-up, maneggevolezza sportiva, grip eccellente e consistenza di prestazioni in grado di far fronte alle sfide poste dall’utilizzo quotidiano. Con Diablo Rosso Corsa II Pirelli ha quindi trasformato le prestazioni della pista in versatilità stradale, per garantire il massimo anche nell’utilizzo su strada.

Di seguito una tabella che riassume le principali caratteristiche del pneumatico Diablo Rosso Corsa II e i benefici che ne derivano per il motociclista.

IL NUOVO PNEUMATICO IN DETTAGLIO
Il multimescola secondo Pirelli

Il segmento dei pneumatici Racing Street si è costantemente evoluto per adattarsi alle esigenze delle nuove potenti motociclette, ai loro riding mode e ai sistemi di controllo della trazione. Anche le esigenze degli utilizzatori stanno cambiando e ora chiedono sempre prestazioni sportive e versatilità di utilizzo sia su strade tortuose che in pista.

Per soddisfare queste esigenze, gli ingegneri Pirelli hanno sviluppato una nuova soluzione applicata a Diablo Rosso Corsa II e basata sull’utilizzo di mescole diverse in posizioni specifiche lungo il profilo del pneumatico.

Pirelli, per la prima volta in assoluto nella progettazione di un proprio pneumatico stradale, ha adottato una soluzione bimescola anteriore, applicando le due mescole su tre zone differenti, e una trimescola posteriore, con tre mescole distribuite su cinque zone differenti della fascia battistrada.

Grazie all’esclusivo processo di progettazione, con Diablo Rosso Corsa II Pirelli è riuscita a combinare perfettamente due o tre mescole (ad alta concentrazione o 100% Silice al centro e con 100% Carbon Black sulle spalle) migliorando al massimo il grip ad ogni angolo di piega e in qualsiasi condizione ambientale.

Per il pneumatico posteriore è stata sviluppata una nuova combinazione di mescole, per l’uso sia su strada che in pista. Il pneumatico posteriore è suddiviso in cinque zone di mescole e in totale sono state utilizzate tre mescole differenti per offrire le migliori prestazioni richieste in condizioni molto diverse.

La mescola centrale è ad elevato contenuto di Silice che fornisce principalmente stabilità ad alta velocità, omogeneità d’usura e chilometraggio.

La mescola intermedia, ai lati della mescola centrale, copre l’angolo intermedio di piega ed ha una formulazione con 100% Silice che fornisce un ottimo grip chimico sia su superfici asciutte che su quelle bagnate, supportata da una mescola più dura nel substrato che garantisce la stabilità e la precisione di sterzata in curva.

La mescola delle spalle è 100% Carbon Black e caratterizzata da un elevato livello di isteresi che trasforma la compressione della mescola in calore a favore di un warm-up molto rapido e di prestazioni tipiche da pista. Presenta inoltre un’ampia gamma di temperature di lavoro che garantiscono grip e costanza delle prestazioni a qualsiasi livello di sforzo. Questa mescola utilizza le stesse resine di derivazione racing utilizzate nel Diablo Supercorsa progettate per adattarsi alle alte temperature e a livelli elevati di stress, situazioni che si possono tipicamente incontrare nella guida su pista.

Il pneumatico anteriore lavora in armonia con le mescole del posteriore, è suddiviso in tre zone di mescole e in totale sono state utilizzate due mescole different

La mescola centrale utilizza Silice 100% per fornire “grip chimico” sia su superfici asciutte che bagnate oltre a stabilità in tutte gli impieghi, in pratica le prestazioni tipicamente necessarie nell’utilizzo su strada e ad alta velocità. Il funzionamento sul bagnato è una delle funzioni più cruciali a cui è chiamato il pneumatico anteriore e per questo motivo, a differenza del posteriore, è usata nella parte centrale la Silice 100%.

La mescola delle spalle sfrutta invece la mescola con una percentuale del 100% di Carbon Black che consente di raggiungere angoli di piega tipici di un prodotto racing, garantendo grip laterale e forza in curva. Inoltre fornisce feedback precisi in uscita di curva, caratteristiche particolarmente utili quando si spinge la moto al limite sia in pista che su strada.

I profili racing

I profili di Diablo Rosso Corsa II derivano direttamente da quelli utilizzati in ambito racing.

Il profilo del pneumatico anteriore presenta uno sviluppo multi-raggio che migliora la manegevolezza, invitando il motociclista a scendere in piega più velocemente e agevolando i cambi di direzione rapidi. Rispetto al predecessore Diablo Rosso Corsa, il nuovo pneumatico presenta un profilo più ampio e più largo per fornire un’area di contatto più grande e più stabile quando la moto è in piega. Il pneumatico posterioresegue lo stesso schema e una geometria simile a quello dell’anteriore per assicurare un comportamento armonico del set.

Il disegno del battistrada: l’evoluzione del flash

Uno dei punti di forza del Diablo Rosso Corsa II è proprio il disegno battistrada, un’evoluzione di quello del Diablo Rosso III, ottimizzato per offrire prestazioni simili a quelle di un pneumatico slick in pista e un controllo ottimale nell’utilizzo su strada. La ripetitività del disegno a “flash” interrotto lungo il battistrada costituisce una soluzione efficace in termini di compattezza della fascia battistrada, rapporto pieni/vuoti, orientamento degli intagli e drenaggio dell’acqua.

Diablo Rosso Corsa II propone un’ampia area slick sulle spalle in grado di garantire un eccellente grip oltre a precisione e stabilità ad angoli di piega elevati.

L’insieme degli intagli larghi ed interrotti previene le deformazioni del battistrada a tutto vantaggio della compattezza generale e, di conseguenza, di una migliore e più omogenea usura, sia nell’utilizzo su strada che in quello su pista. Il risultato è un pneumatico altamente stabile.

Il rapporto pieni/vuoti è stato modificato rispetto al predecessore sia all’anteriore che al posteriore a favore di una maggiore superficie di contatto con l’asfalto a diversi angoli di piega e quindi più grip in qualsiasi condizione di utilizzo.

La parte centrale dei “flash” massimizza anche la quantità di incavi nella porzione del profilo che si utilizza quando si scende in piega sul bagnato, su strada generalmente l’angolo di piega varia da 10° a un massimo di 30° gradi. La forma degli intagli è stata appositamente progettata per offrire, nel loro complesso, un rapido warm-up e un ottimo drenaggio dell’acqua durante la guida sul bagnato. La superficie che si trova tra 30° gradi e la spalla è la zona di piega in cui il battistrada del Diablo Rosso Corsa II riduce gli intagli in modo progressivo fino a diventare un completo slick. Nessun intaglio, nessuna deformazione e quindi estrema stabilità.

Grazie ai più alti livelli di grip, quando si esce da una curva in accelerazione, le forze laterali generano alti livelli di stress sulla spalla del pneumatico posteriore. Per supportare queste sollecitazioni, è stata aumentata la resistenza alla trazione della struttura della spalla.

Per aiutare quei motociclisti che utilizzano il prodotto anche in pista a comprendere il livello di usura del prodotto, Pirelli ha inserito sulla spalla slick un indicatore di consumo RWI (Racing Wear Indicator), lo stesso che viene utilizzato nei prodotti racing.

Il nome del prodotto e il simbolo del “flash” sono presenti sulla spalla del battistrada a riaffermare il DNA della famiglia Diablo Rosso Corsa, oltre ad una “D” di DIABLO™ di 0,3 mm di dimensioni impressa nella fascia centrale del pneumatico posteriore che scompare dopo circa 300 chilometri di utilizzo.

 La struttura di derivazione racing

Le soluzioni adottate per mescole, profili e battistrada assicurano un notevole aumento del grip e della trazione e consentono di raggiungere velocità notevolmente più elevate quando la moto è in piega. Tuttavia, questo significa anche che i pneumatici devono essere in grado di assorbire maggiori forze dinamiche e quindi più sollecitazioni. Per far fronte a ciò, Pirelli ha utilizzato una nuova struttura, derivata da quella utilizzata in ambito racing ma con una rigidità strutturale leggermente superiore rispetto al predecessore che riesce ad adattarsi perfettamente ai diversi livelli di stress a cui viene sottoposta senza compromettere il comfort.

Per raggiungere il pieno potenziale di Diablo Rosso Corsa II, per il pneumatico posteriore è stata adottata una carcassa ad alto modulo in fibra Lyocell, con un rapporto di deformazione notevolmente inferiore a quello della fibra normalmente utilizzata nei pneumatici stradali. La carcassa ad alto modulo in fibra Lyocell è una tecnologia esclusiva brevettata da Pirelli e sviluppata grazie alla partecipazione al Campionato Mondiale MOTUL FIM Superbike.

Il risultato è una nuova carcassa in grado di offrire una maggiore resistenza allo stress creato dall’ingresso aggressivo in curva o quando si verifica un’accelerazione brusca a moto ancora in piena piega. La nuova carcassa riesce perfettamente anche a rispondere alle asperità dell’asfalto garantendo un buon livello di comfort e aiuta le moto di ultima generazione ad ottenere un comportamento migliore ogni volta che il pilota sposta il peso sulla moto tra anteriore e posteriore, una caratteristica molto più evidente quanto maggiore è l’angolo di piega.

Anche per il pneumatico anteriore la carcassa radiale presenta una buona rigidità, per sostenere il profilo e per consentire alla mescola di avere un alto livello di grip sull’asfalto. È realizzata in Rayon ad alte prestazioni ed è in grado di preservare la sua forma anche sotto stress causato da forze di accelerazione e dal pieno carico.

La combinazione delle strutture di anteriore e posteriore lavora in modo ottimale con i più avanzati sistemi elettronici di controllo del mezzo in modo da garantire le migliori prestazioni trasmettendo al motociclista una più alta sensazione di confidenza, sicurezza e padronanza della proprio motocicletta.

Il posizionamento nella gamma supersportiva di Pirelli

Diablo Rosso Corsa II si inserisce nella gamma di pneumatici supersportivi di Pirelli come prodotto Racing Street posizionandosi idealmente tra Diablo Supercorsa SP e Diablo Rosso III.

Rispetto al Diablo Supercorsa SP, che è stato studiato per essere utilizzato principalmente in pista e che quindi non vanta tra le proprie prestazioni target l’aderenza sul bagnato e il chilometraggio su strada, Diablo Rosso Corsa II è stato invece progettato in termini di profilo, carcassa e disegno del battistrada per svolgere il ruolo tipico di un pneumatico stradale con particolare attenzione al chilometraggio e al comportamento su bagnato, pur essendo in grado di garantire buone prestazioni anche su pista.

Rispetto invece al Diablo Rosso III che ricopre il ruolo di pneumatico supersportivo dal comportamento bilanciato tra prestazioni stradali unite ad elevata resa chilometrica e ottimo comportamento su bagnato, Diablo Rosso Corsa II ha prestazioni assolute migliori nell’utilizzo su pista e in condizioni di asciutto a scapito di una resa chilometrica leggermente inferiore.

Le misure

Diablo Rosso Corsa II è già in vendita in sette misure, una anteriore e sei posteriori.

Commenti

commenti

made by nodopiano