Mercato

Un altro decreto ingiuntivo del tribunale a favore di Ultra-Seal contro l’associazione dei produttori di pneumatici tedeschi BRV

Dopo il decreto ingiuntivo disposto lo scorso mese di settembre dal tribunale in seguito alla richiesta presentata da BRV contro Ultra-Seal, ora Ultra-Seal ha chiesto che venga emesso un decreto ingiuntivo nei confronti di BRV per le nuove e false dichiarazioni sulla società produttrice dei sigillanti per pneumatici rilasciate alla stampa dall’associazione dei produttori di pneumatici tedeschi. Anche quest’azione si è risolta a favore di Ultra-Seal.

Decreto ingiuntivo a favore di Ultra-Seal sull’ambiente e la raccolta delle carcasse dei pneumatici

Dopo aver ottenuto l’emissione di un decreto ingiuntivo nei confronti di BRV sia da parte del tribunale (Landgericht Bonn) che dall’Alta Corte d’Appello Federale (Oberlandesgericht Köln), il Tribunale di Bonn avendo riconosciuto che le ‘Richtlinien’ non sono regole di condotta del mercato (Marktverhaltensvorschriften) in base all’atto che regola la concorrenza sleale in Germania (UWG), il BundesReifenVerband ha adottato un’altra strategia nell’attacco contro Ultra-Seal dichiarando che il sigillante per pneumatici è dannoso per l’ambiente e che possono insorgere dei problemi quando le carcasse vengono raccolte dopo essere stati trattati con Ultra-Seal.

Ultra-Seal ha presentato richiesta di emissione di un decreto ingiuntivo contro queste dichiarazioni e il 18 ottobre 2017 il Landgericht di Colonia ha emesso l’ingiunzione (33 O 153/17, con possibilità di ricorso).

Possibile sanzione per BRV per un importo fino a € 250.000,00

Il Landgericht di Colonia ha concluso che il BundesReifenVerband non può sostenere la tesi che il prodotto è dannoso per l’ambiente, né le false accuse sui possibili problemi che si verificherebbero durante la raccolta delle carcasse dei pneumatici contenenti Ultra-Seal. Nel caso in cui BRV continui a non rispettare la decisione del tribunale e a rilasciare dichiarazioni proibite dal tribunale, BRV rischia di vedersi comminata una multa fino a € 250.000,00 come previsto dalla legge tedesca.

Ultra-Seal spera che le false dichiarazioni abbiano fine

Dopo il secondo decreto ingiuntivo a favore di Ultra-Seal, adesso la società spera che BRV cessi i suoi attacchi nei confronti di Ultra-Seal in Germania. Molte aziende tedesche e internazionali come DSV, DHL, Ewals Cargo Care, TIP Trailer Services, Bring, Ancotrans, UES, Mezger e il Gruppo ICTS utilizzano i pneumatici in maniera ottimale grazie alla riduzione dell’usura, al minor numero di forature e alla pressione ottimale  garantiti dall’uso di Ultra-Seal nei loro pneumatici.

Come afferma Flemming Steiness, Amministratore di Ultra-Seal: “In parecchie occasioni abbiamo avanzato svariate proposte di aprire un dialogo con BRV, ma sono sempre state rifiutate. Continueremo a difendere il nostro prodotto contro le dichiarazioni illegittime, i tentativi di diffamazione e contro le calunnie di cui è oggetto la nostra azienda”.

 

made by nodopiano