Mercato

Automobilismo testa 7 All Season: i primi 3 sono sempre i soliti, ma al quarto posto c’è la sorpresa Nexen

Automobilismo ha testato 7 pneumatici All Season, affermando che ormai in Italia hanno raggiunto una quota del 25% del mercato. Anche se questo dato sembra un po’ alto, su una cosa il magazine italiano sicuramente non si sbaglia: è soprattutto nei prossimi cinque anni che i costruttori si aspettano un vero e proprio boom di richieste, grazie al vantaggio, non da poco per i consumatori, che possono essere utilizzate senza pensieri tutto l’anno, eliminando lo stress di dover andare dal gommista, proprio in un periodo in cui ci sono code interminabili per cambiare le gomme.

Per capire se, su strada, questi prodotti si comportano bene, Automobilismo li ha testati su neve, asfalto bagnato e fondo asciutto, comparandoli anche con un estivo e un invernale puro. I test sono stati svolti a Ivalo, in Lapponia finlandese, e in Austria, a Wachauring, Bassa Austria, pista di collaudo della motorizzazione civile locale. L’auto utilizzata è stata una Audi A3 Sportback, mentre per riferimento sono stati utilizzati un invernale Nokian WR D4 e un estivo Nokian Line.

I contendenti al titolo di migliore All season, tutti testati in misura 225/45 R 17, erano: Goodyear Vector 4 Seasons, Uniroyal AllSeason Expert, Kumho Solus HA 31, Michelin CrossClimate, Nexen N Blue 4 Season, Nokian Weatherproof, Pirelli Cinturato All Season.

Poiché il magazine non fa una classifica vera e propria, indicando genericamente solo il podio, abbiamo realizzato una classifica partendo dai piazzamenti parziali indicati nelle prove, assegnando 25 punti al vincitore di ogni prova, 20 al secondo, 18 al terzo, 15 al quarto, 12 al quinto e 10 al sesto, 8 al settimo. In questo modo si ha una classifica finale chiara, e anche classifiche parziali più precise che indicano come si comportano i vari prodotti su neve, bagnato, asciutto e nella resistenza al rotolamento, ovvero nei consumi di carburante.

Automobilismo mette in risalto le analogie e le differenze tra i pneumatici All season e gli specialisti stagionali. Ad esempio, su neve ha testato la frenata da 35 a 5 km/h, l’accelerazione da 5 a 35 km/h e e la prova su un circuito. Il commento del magazine è che gli All Season “in una situazione tipicamente invernale, si comportano decisamente bene. In alcuni casi addirittura benissimo.” Nella frenata, l’invernale, il Nokian WR D4, impiega 15,95 metri. Il primo All Season, l’Uniroyal AllSeasonExpert solamente 32 centimetri in più, ovvero 16,27 metri. Come riferimento, il peggiore 4 stagioni impiega 18,71 metri. Anche nella prova di accelerazione la storia è la stessa: il WR D4 impiega 4,84”, mentre il Weatherproof, l’all season primo classificato, sempre di marca Nokian, appena 5,03”, a pari merito con l’Uniroyal.  Infine, nella prova di handling, il magazine afferma che “i modelli Nokian, Nexen – una sorpresa – e Goodyear, molto sinceri nelle reazioni, riescono addirittura a sopravanzare il pneumatico invernale di riferimento.”

Sul bagnato, invece, emergono le differenze tra gli stagionali e gli All Season: frenando da 80 a 5 km/h, la differenza rispetto al migliore dei modelli quattro stagioni è di oltre 7 metri. E anche nella prova sul giro secco l’estivo vince, sebbene non di molto. Notevole invece la prova di resistenza all’aquaplaning, vinta da un all season, mentre ci si aspettava svettasse l’invernale.

Infine, su asciutto, la differenza è nuovamente marcata e a favore dell’estivo, che rifila 3 metri al miglior All Season, il CrossClimate, che ne dà altri 2,5 al secondo più performante. Stesso discorso nella comparativa dei tempi sul giro, dove il CrossClimate è l’unico prodotto “annuale”, che evita l’onta di essere sorpassato anche dall’invernale.

Andando a vedere la classifica degli All Season, su neve a vincere è il Nokian Weatherproof, che conquista due prove su 3, con 68 punti su 75 totali. Secondo classificato, un po’ a sorpresa, è l’Uniroyal AllSeason Expert, che cn 60 punti fa certamente bella figura, vincendo inoltre la prova di frenata. Segue il Goodyear Vector 4 Seasons, che con 56 punti chiude il podio. Quarto il Nexen N Blue 4 Season, con 44 punti, che stacca gli ultimi 3: Pirelli Cinturato All Season con 35 punti, Michelin CrossClimate con 33 e Kumho Solus HA 31 con 31.

Analizzando le prove sul bagnato, le cose cambiano. Grazie al primo posto nella frenata e al secondo nell’aquaplaning, il Nexen N Blue 4 Season vince la prova parziale. Si tratta di un grande risultato per il prodotto coreano, che sorpassa marchi premium di fama mondiale. Al secondo posto, con 55 punti, arriva il Nokian Weatherproof, a questo punto un serio candidato alla vittoria finale, seguito a poca distanza dal Goodyear Vector 4 Seasons, che si piazza terzo con 53 punti. Al quarto posto arriva il CrossClimate, con 47 punti, che stacca di 5 punti il Pirelli. Sesto e settimo arrivano l’Uniroyal AllSeason Expert, che non riesce a ripetere l’exploit su neve, e il Kumho Solus HA 31, ancora una volta ultimo. Da notare che la prova di resistenza all’aquaplaning viene vinta dal CrossClimate, con parecchio margine sul Nexen secondo classificato, mentre quella di handling dal Goodyear.

Le due prove su asciutto, invece, hanno un solo padrone: il CrossClimate, che come afferma Michelin stessa, è un pneumatico estivo con certificazione invernale piuttosto che un all season. La prova di frenata è dominata, con 2 metri e mezzo di vantaggio sul Pirelli secondo classificato, mentre nell’handling la vittoria è meno marcata, e secondo è ancora il sorprendente Nexen. Andando a vedere la classifica, troviamo primo il CrossClimate con 50 punti, secondo il Cinturato All Season con 35, terzo il Nexen con 32 punti. Quarto arriva il Nokian Weatherproof con 30, quinto con 28 punti l’Uniroyal AllSeason Expert. Chiudono la classifica il Kumho Solus HA 31 con 25 punti e, a sorpresa, il Goodyear Vector 4 Seasons con 16 punti.

Infine, nella prova di resistenza al rotolamento, il Nokian Weatherproof vince, seguito dal Goodyear Vector 4 Seasons e dal CrossClimate Michelin. Seguono il Kumho Solus HA 31, l’Uniroyal AllSeason Expert, il Pirelli Cinturato All Season e il Nexen N Blue 4 Season.

Nella classifica assoluta, il vincitore indiscusso è il Nokian Weatherproof, con 175 sui 225 disponibili. Su 9 prove, il pneumatico finlandese ne vince 3, è sicuramente il migliore su neve e molto buono sul bagnato. Ottimo anche il consumo di carburante. Se proprio bisogna trovargli un difetto, questo è la resistenza all’aquaplaning.

Al secondo posto, con 151 punti, si piazza il Michelin CrossClimate. In questo caso abbiamo prestazioni più contrastanti rispetto al Nokian, anche se il numero di vittorie nelle prove è lo stesso. Il prodotto francese va molto bene su asciutto e nella resistenza all’aquaplaning, mentre su neve evidenzia tutti i suoi limiti. Anche l’handling sul bagnato non è sicuramente un pregio, mentre brilla il consumo di carburante.

Chiude il podio il Goodyear Vector 4 Seasons, a 4 punti di distanza dal CrossClimate. Il pneumatico americano avrebbe ottenuto molto di più, ma le prove su asciutto, chiuse entrambe all’ultimo posto, hanno pregiudicato il piazzamento al secondo posto. In ogni caso, il Goodyear va bene sulla neve e sul bagnato (tranne la prova di resistenza all’aquaplaning. Buono anche il consumo di carburante.

Al quarto posto, ad un solo punto dal Goodyear terzo classificato, troviamo il Nexen N Blue 4 Season. Questo pneumatico è stato davvero una sorpresa, come riporta anche il magazine, ottenendo la vittoria nella frenata sul bagnato e 3 secondi posti rispettivamente nell’handling su neve, resistenza all’aquaplaning e handling su asciutto. Vince la classifica parziale sul bagnato. I consumi invece sono un punto di debolezza.

Scendendo in classifica, troviamo l’Uniroyal AllSeason Expert, che conquista 141 punti. Il prodotto di casa Continental non sfigura affatto, ottenendo buone prestazioni su neve (vince il test di frenata e accelerazione su neve) conquistando anche il terzo posto nell’handling su bagnato e asciutto. Fatica però nella resistenza all’aquaplaning e nella frenata su bagnato, con i consumi di carburante che non sono bassissimi. Anche la frenata su asciutto è un punto di debolezza.

Penultimo, parecchio distante dai pneumatici meglio classificati, arriva il Pirelli Cinturato All Season, con 119 punti. Per il pneumatico italiano un solo podio, nella frenata su asciutto, mentre gli altri piazzamenti sono tutti di medio-bassa classifica.

Ultimo posto per il Kumho Solus HA 31, che chiude la classifica con 105 punti. Per il pneumatico coreano la soddisfazione di ottenere un podio nella resistenza all’aquaplaning, con le prove di consumo di carburante, frenata su neve e asciutto accettabili, ma gli ultimi posti in handling e accelerazione su neve, frenata e handling su bagnato non gli permettono un piazzamento migliore.

Commenti

commenti

made by nodopiano