Mercato

Michelin entra nel business della stampa 3D in metallo

Un accordo firmato il 4 settembre permette a Michelin di compiere il primo passo per diventare un nome ben noto nel settore della stampa 3D in metallo. Il gruppo Michelin e il gruppo Fives stanno unendo le forze per creare Fives Michelin Additive Solutions, una società in joint venture al 50% che punta a diventare un “grande player nella stampa 3D in metallo.” Fives Michelin Additive Solutions sarà situata vicino al quartier generale della Michelin a Clermont Ferrand e inizialmente impiegherà circa 20 persone di entrambi i partner. Almeno 25 milioni di euro verranno investiti in questa nuova joint venture nel corso dei primi tre anni.
Sebbene la stampa 3d in metallo sia ancora un mercato di nicchia, questo settore si sta espandendo a vista d’occhio e ha un grande potenziale futuro. Questa tecnologia è adatta a diverse applicazioni, compresa la realizzazione di stampi complessi per la produzione di pneumatici. Fives Michelin Additive Solutions intende offrire ad aziende del settore aerospaziale, della salute, automotive e molto altro una soluzione completa che abbraccia la progettazione e la produzione di macchine, l’installazione, il supporto, la formazione, la produzione diretta e altri servizi connessi alla stampa 3D in metallo.
Fives e Michelin aspirano, con la nuova joint venture, a diventare un giocatore chiave nella produzione di additivi metallici. “L’obiettivo è quello di sfruttare le competenze complementari dei due gruppi e diventare un leader mondiale nel settore delle soluzioni industriali per la produzione di massa”, ha scritto le società in un comunicato congiunto.
Mentre Michelin è nuova in questo business, ha sviluppato le proprie competenze nella produzione di additivi metallici nel corso degli ultimi anni, per la produzione di una serie di parti degli stampi dei pneumatici che non possono essere prodotti con mezzi tradizionali (come la lavorazione o saldatura). Michelin dice che questa tecnologia rende ora possibile lo sviluppo e la commercializzazione di “pneumatici per camion e auto con prestazioni eccezionali.”
Fives ha sede a Parigi ed è considerata un leader mondiale nella progettazione e fornitura di attrezzature e linee di produzione ad alto valore aggiunto. La società ha realizzato un fatturato di 1,6 miliardi di euro lo scorso anno e impiega circa 8.000 persone in 30 paesi. Il suo contributo alla nuova joint venture include le competenze, l’esperienza e l’innovazione in ingegneria meccanica, automazione e controllo dei processi industriali – competenze utilizzate per produrre macchine completamente digitalizzate e sistemi in grado di soddisfare le esigenze tecnologiche per la produzione di additivi metallici e quelli di affidabilità e riproducibilità della produzione industriale controllata.
Essendo un processo digitale, la stampa 3D in metallo offre un elevato livello di flessibilità, tempi di produzione più veloci, metodi di assemblaggio più semplici, guadagni di volume, una marcata riduzione delle perdite di materie prime e opzioni di personalizzazione quasi illimitate. Secondo il Rapporto Wohlers, il mercato per la produzione di additivi metallici valeva già 600 milioni di euro nel 2014 e sta crescendo a un tasso medio annuo di oltre il 20%.
L’accordo è stato firmato dall’amministratore delegato Michelin Jean-Dominique Senard e Frederic Sanchez, presidente del comitato esecutivo Fives. I due partner affermano che l’operazione di joint venture “dovrebbe essere finalizzato nei prossimi mesi”, se sarà approvato dalle autorità competenti.

Comments

comments

made by nodopiano