Mercato

A ottobre le immatricolazioni di autocarri pesanti in Italia sono calate del 4,7%

A ottobre in Italia le immatricolazioni di autocarri pesanti (e cioè con portata di 16 tonnellate ed oltre), come evidenzia il Centro Ricerche Continental Autocarro (che ha rielaborato dati Acea), sono diminuite del 4,7% rispetto allo stesso mese del 2012. Negli altri maggiori Paesi europei, invece, sempre ad ottobre le immatricolazioni di autocarri pesanti sono aumentate (Francia +10,5%, Germania +3,1%, Spagna +5,9%; Regno Unito +36,2%). Mediamente in Europa ad ottobre è stato rilevato un aumento delle immatricolazioni di autocarri pesanti del 16,5%.

Diverso il discorso se si considerano i dati dei primi dieci mesi: in questo caso in Italia le immatricolazioni sono in calo così come negli altri maggiori paesi europei (tranne che nel Regno Unito), anche se la percentuale di diminuzione registrata nel nostro Paese (-13,2%) è di gran lunga maggiore sia rispetto a quella di Francia (-6,3%), Germania (-7,8%) e Spagna (-8,6%) sia rispetto a quella registrata mediamente nell’intera Unione Europea (-3,6%).

Diametralmente opposta si rivela la situazione delle immatricolazioni di autobus: in questo caso in Italia i dati sono positivi sia nel solo mese di ottobre (+44,6%) sia nei primi dieci mesi dell’anno (+2,6%). Positivo ad ottobre anche il dato registrato mediamente nell’intera Unione Europea (+23,3%); in leggero calo (-0,6%), invece, se si considerano i primi dieci mesi dell’anno.

Comments

comments

made by nodopiano