Motorsport

Pirelli PZero ok nella 24 ore di Spa

Il gioiello nella corona della Blancpain Endurance Series è la 24 Ore di Spa, che si è corsa presso il leggendario circuito di Spa-Francorchamps in Belgio lo scorso fine settimana. Il circuito di Spa Francorchamps è una pista epica, con grandi saliscendi, un sacco di tempo trascorso a gas aperto e condizioni meteo variabili. Si tratta di una vera palestra di guida, dove contano il coraggio, l’abilità e l’impegno massimo. Per domare i 7400 metri che si snodano tra le Ardenne, conta il team ma contano anche le gomme. Anche in questo caso Pirelli ha rifornito i team delle coperture Pzero utilizzate tutto l’anno nel circuito di gare di durata Blancpain.

La Blancpain Endurance Series è un campionato articolato in cinque gare di durata, che comprende una vasta gamma di squadre che rappresentano diversi produttori. Le vetture ammissibili sono versioni da corsa di supercar attualmente in vendita. Con l’aiuto dei pneumatici Pirelli, Mercedes ha messo a segno la sua prima vittoria nella classica belga dal 1964, grazie al team Htp, formato dalla “leggenda” Bernd Schneider e i debuttanti Maximilian Buhk e Maximilian Gotz, che hanno distanziato di un giro il team Manthey (Lieb, Lietz e Pilet) su Porsche 911 Gt3. “Non mi aspettavo di dover fare una sessione di qualifica lunga 24 ore – ha commentato Schneider a fine gara – Abbiamo spinto al massimo per tutta la notte e solo nelle ultime due ore abbiamo potuto essere un po’ più delicati con la vettura”. La leggera pioggia caduta nella notte ha fatto sì che le squadre utilizzassero la gamma completa dei pneumatici che Pirelli ha portato a Spa, che si sono dimostrati affidabili ed efficaci su uno dei circuiti più difficili del mondo.

“Abbiamo assistito ad una gara veramente epica – ha commentato Mario Braga, del team di ingegneri Pirelli – durante la quale i team hanno potuto apprezzare le qualità di tutti i nostri pneumatici, che hanno svolto al meglio il loro dovere. Il nostro team di montaggio ha lavorato duramente durante tutte le 24 ore, soprattutto all’inizio, quando le squadre hanno cambiato le gomme più frequentemente. Anche se la 24 ore di Spa è di gran lunga la più esigente gara in calendario, abbiamo fornito a tutti le stesse identiche gomme, come abbiamo fatto per il resto dell’anno, senza modifiche spcifiche. Ancora una volta i pneumatici PZero hanno dimostrato di essere affidabili, con un perfetto compromesso tra prestazioni e durata, consentendo all’equipaggio Mercedes di mettere a segno una meritata vittoria”.

Il prossimo appuntamento, il round finale della Blancpain Endurance Series, andrà in scena in un altro “classico”, il Nurburgring, il 21 e 22 settembre.

Comments

comments

made by nodopiano