Etichetta europea

Dal primo novembre 2012, tutti i pneumatici vettura e trasporto leggero venduti nel nostro continente devono riportare o essere accompagnati dall’etichetta europea dei pneumatici. Ogni etichetta riporta informazioni su alcune prestazioni di base del pneumatico: efficienza energetica, grip sul bagnato e il rumore di rotolamento.

Cos’è l’efficienza energetica di un pneumatico?

11665449_1136496853057538_692915127133195431_nL’efficienza energetica di un pneumatico si misura attraverso la sua resistenza al rotolamento: minore è la resistenza, più basso sarà il consumo di carburante e quindi l’emissione di CO2. Il livello di efficienza è indicato in una scala da A a G, dove A esprime la prestazione migliore e G quella peggiore.

Tra due livelli di classificazione si ha una riduzione del consumo di carburante di circa 0,1 l/100 km, mentre tra una categoria G ed una categoria A, per un equipaggiamento completo di pneumatici, può significare una riduzione del consumo di carburante del 7,5%. Questo significa un risparmio fino a 300 euro o 80 litri di carburante lungo tutta la vita del pneumatico. Le percentuali e i risparmi salgono per gli autocarri.

Orientativamente una riduzione del 6% della Resistenza al Rotolamento di un’autovettura può abbassare i consumi di carburante dell’1%.

12705468_1136498436390713_30507398328518051_nIl grip sul bagnato di un pneumatico

L’aderenza sul bagnato di un pneumatico è un fattore cruciale per la sicurezza. Il divario tra classe massima e minima è notevole. A una velocità di 80 km/h lo spazio di frenata può ridursi fino a un massimo di 18 metri a seconda del tipo di veicolo. Le classi D e G non vengono utilizzate per le vetture.

 

 

12743556_1136500426390514_3021771064760248745_nIl rumore di rotolamento di un pneumatico

La rumorosità di rotolamento dei pneumatici è raffigurata da una, due o tre onde sonore ed espressa in decibel (dB). Usando pneumatici silenziosi è possibile dimezzare le emissioni acustiche e offrire un notevole vantaggio alla qualità della vita: basti pensare che il traffico stradale rappresenta in assoluto la principale fonte di rumore.

3 barre nere = pneumatico che supera il futuro limite europeo

2 barre nere = pneumatico mediamente rumoroso, compreso tra il futuro limite e 3 dB al di sotto

1 barra nera = pneumatico poco rumoroso, oltre 3dB al di sotto del futuro limite