Conti Hybrid per asse trattivo è ora disponibile anche nella versione ContiRe ricostruita a caldo

16 marzo 2017 | 0 Commenti
 
La versione ricostruita a caldo dello pneumatico per asse di trazione Conti Hybrid HD3 è ora disponibile in tre misure
La versione ricostruita a caldo dello pneumatico per asse di trazione Conti Hybrid HD3 è ora disponibile in tre misure

“La scelta di pneumatici ricostruiti a caldo è un contributo importante per la riduzione dei costi di gestione della flotta”, sostiene Ralf Benack, Direttore della Business Unit Pneumatici Ricostruiti EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa) di Continental. “La nostra gamma di pneumatici ricostruiti a caldo – continua Benack – è in continua espansione. La linea Conti Hybrid, sviluppata per l’uso combinato su tratte regionali e a lunga percorrenza, è estremamente importante per la vasta gamma di applicazioni possibili”.

Fin dal lancio sul mercato, i nuovi pneumatici Conti Hybrid hanno conquistato i clienti grazie alla lunga vita utile e alla straordinaria convenienza. I pneumatici ContiRe Hybrid ricostruiti a caldo conservano tutte le migliori caratteristiche degli pneumatici nuovi, dimostrandosi una scelta conveniente e sostenibile. Il modello ContiRe Hybrid HD3 per asse di trazione, realizzato nello stabilimento ContiLifeCycle di Stöcken, Hannover, è disponibile nelle misure 295/80 R 22.5”, 315/70 R 22.5” e 315/80 R 22.5”.

Ralf Benack, Direttore della Business Unit Pneumatici Ricostruiti EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa) di Continental

La gamma Conti Hybrid garantisce lunga vita utile e robustezza ed è adatta ad una vasta gamma di applicazioni. Per realizzare gli pneumatici ContiRe con ricostruzione a caldo, si applica un nuovo strato di gomma all’intera carcassa, strato che, con il processo di vulcanizzazione, diventa tutt’uno con la carcassa. ContiRe Hybrid HD3 è realizzato con le stesse mescole dei pneumatici nuovi, sia sul battistrada che sul fianco, e presenta tutte le migliori caratteristiche dei pneumatici nuovi, come peso ridotto, resistenza al rotolamento ottimizzata ed elevato comfort di guida.

Il battistrada di ContiRe Hybrid HD3 è caratterizzato da un design a blocchi in cui sono integrate numerose scanalature con geometria tridimensionale. Le scanalature penetrano fino a una profondità di due terzi del battistrada e, grazie a una maggiore stabilità dei blocchi, offrono una resistenza all’usura molto migliore, agendo al contempo come bordi di presa che garantiscono una trazione eccezionale anche in caso di frenata e accelerazione su fondo stradale bagnato. ContiRe Hybrid HD3 è contrassegnato con il simbolo M+S (Mud + Snow, fango e neve) e con il simbolo del fiocco di neve all’interno di una montagna a tre cime (Three Peak Mountain Snow Flake, 3PMSF).

Dotare la propria flotta di pneumatici ricostruiti a caldo è una scelta che conviene sia dal punto di vista economico che ecologico. Circa il 75% delle materie prime necessarie per la produzione di uno pneumatico si trova nella carcassa: riutilizzarla dopo il primo ciclo di vita significa risparmiare non solo risorse preziose ma anche denaro, perché gli pneumatici ricostruiti a caldo costano in genere il 25% in meno degli pneumatici nuovi.

Con il concetto di ciclo di vita modulare ContiLifeCycle, Continental offre un modello per supportare i gestori con la massima efficienza nella gestione dei costi della flotta di veicoli commerciali. Il ContiLifeCycle inizia con l’adozione di pneumatici nuovi con una robusta carcassa di alta qualità adatta alla ricostruzione, continua con la gestione professionale della carcassa dopo il primo ciclo di vita dello pneumatico e si conclude con lo pneumatico ricostruito. Tutti gli pneumatici ricostruiti a caldo ContiRe sono coperti dalla stessa garanzia offerta per gli pneumatici nuovi di Continental.

Commenti

commenti

Tag: , , , ,

Categoria: Mercato, Notizie, Notizie prodotti, Ricostruzione, Veicoli commerciali