AutoScout24: promosso anche dagli italiani il cambio automatico

23 novembre 2016 | 0 Commenti
 
Secondo un sondaggio lanciato su Facebook da AutoScout24, gli automobilisti del Bel Paese mettono la trasmissione automatica in cima alla lista degli optional irrinunciabili
Secondo un sondaggio lanciato su Facebook da AutoScout24, gli automobilisti del Bel Paese mettono la trasmissione automatica in cima alla lista degli optional irrinunciabili

La fine di un mito: gli italiani al volante promuovono il cambio automatico. Secondo un sondaggio lanciato sulla propria pagina Facebook (oltre 200mila i fan) da AutoScout24, la più importante piattaforma classified automotive online d’Europa con oltre 2,5 milioni di annunci, l’accessorio di cui gli automobilisti del Bel Paese non possono fare a meno non è l’aria condizionata o l’autoradio, ma l’optional che soltanto qualche anno fa avrebbe fatto inorridire i puristi della bella guida, la trasmissione automatica. Ebbene sì, con il 29% dei voti quello che un tempo veniva considerata un’”americanata”, è in cima ai desideri di chi ha risposto al sondaggio. E in effetti negli ultimi anni, complice anche l’abbinamento con il selettori al volante, sempre più diffusi, questo tipo di optional è cresciuto inesorabilmente e oggi, secondo l’Unrae, l’Unione nazionale rappresentanti autoveicoli esteri, equipaggia più del 15% delle vetture nuove e nel 2020, queste le previsioni, si dovrebbe arrivare al 25%.

Il secondo optional più desiderato con il 16% ci riporta nell’ambito dei “luoghi comuni” legati all’automobilista italiano e stona rispetto al primo, visto che non ha alcun valore pratico: stiamo parlando dei cerchi in lega. Una conferma che per gli italiani possedere una vettura “bella” attraverso la quale distinguersi riveste ancora una certa importanza.

Al terzo posto si torna a dare spazio alla praticità. Per il 16% di chi ha risposto al sondaggio, l’optional irrinunciabile sono i sensori di parcheggio/telecamera posteriore. La scarsezza di posti auto unita all’aumento delle dimensioni del corpo vettura hanno di certo influenzato questa risposta.

Al quarto posto i comandi al volante, con il 12% dei voti. A seguire un pari-merito con il 9% dove abbiamo due optional dalle caratteristiche opposte, ovvero gli interni in pelle, che appagano un’esigenza puramente edonistica, e il cruise control, anche questo da annoverare fino a pochi anni fa nella categoria delle americanate, ma dall’indubbia praticità sulle lunghe tratte autostradali.

Interessante analizzare la coda della classifica: penultimo si piazza uno degli accessori più desiderati negli anni Ottanta, ovvero il tettuccio apribile con il 6% dei voti. Fanalino di coda, con l’1% dei suffragi, il parcheggio assistito, a conferma della scarsa considerazione degli italiani, in questo frangente, nei confronti dei più recenti ausili automatici alla guida.

Tag: , ,

Categoria: Mercato, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *