Bridgestone porta la tecnologia Examation nello stabilimento ungherese

21 ottobre 2016 | 0 Commenti
 
Bridgestone porta la tecnologia Examation nello stabilimento ungherese
Bridgestone porta la tecnologia Examation nello stabilimento ungherese

Examation, un nuovo sistema di assemblaggio dei diversi componenti dei pneumatici di Bridgestone, verrà introdotto, entro quest’anno, nello stabilimento di Tatabánya, in Ungheria, dove produce pneumatici vettura.

Questo sistema, che coniuga informazioni di proprietà della Casa giapponese e tecnologie di comunicazione (ICT) con elementi innovativi di intelligenza artificiale (AI), ha l’obiettivo di migliorare la qualità della produzione e, allo stesso tempo, anche innalzare la produttività. La prima applicazione di Examation è stata sperimentata con successo nell’impianto di Hikone, in Giappone, e con l’installazione in Ungheria rappresenterà la prima installazione oltre-oceano.

A Tatabánya la capacità produttiva verrà incrementata a circa 12.000 gomme al giorno entro la prima metà del 2017, per arrivare ad una capacità totale di circa 18.000 una volta completato il progetto.

Lo step successivo sarà portare la nuova tecnologia ‘intelligente’ nella fabbrica russa di Ulyanovsk Oblast e Bridgestone prevede di iniziare l’operazione già quest’anno.

 

Tag: , , , ,

Categoria: Mercato, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *