Nokian investe sul summer e apre in Spagna un Centro Tecnico da 16 milioni di euro

20 settembre 2016 | 0 Commenti
 
Nokian investe sul summer e apre in Spagna un Centro Tecnico da 16 milioni di euro
Nokian investe sul summer e apre in Spagna un Centro Tecnico da 16 milioni di euro

Il produttore di pneumatici che più di tutti viene riconosciuto come specialista dell’inverno, Nokian Tyres, ha dimostrato di avere i numeri anche sui prodotti estivi e all season e ha deciso di investire per costruire nel 2017 un nuovo centro tecnico con pista di prova ovale a Santa  Cruz de la Zarza, a sud di Madrid, in Spagna. Questo moderno centro di sviluppo tecnologico sorgerà su un’area di circa 300 ettari e verrà utilizzato prevalentemente per testare le gomme estive ad alta velocità, ma anche per verificare le caratteristiche dei prodotti invernali.

Il lavori inizieranno dunque al’inizio dell’anno prossimo ed entro la fine del 2017 sarà completata la prima fase, mentre per la costruzione finale bisognerà aspettare la seconda metà del 2019. Nel nuovo centro tecnico sarà possibile sviluppare e testare prodotti durante tutto l’anno, provandoli su tracciati diversi e particolarmente impegnativi. Questo porterà un beneficio anche agli automobilisti normali, che potranno acquistare pneumatici ancora più sicuri e con un handling eccellente.

L’investimento pianificato per la realizzazione del centro è di circa 16 milioni di euro.

Un centro completo e altamente tecnologico

NokianTyres_Technology_center_Spain_3La tecnologia che verrà implementata nel nuovo centro spagnolo di Nokian Tyres rappresenterà lo ‘stato dell’arte’ del settore e verrà anche realizzata una pista di prova ovale della lunghezza di 5 chilometri, tutto attorno alla costruzione.

“Il circuito ovale con curve sopraelevate ci permetterà di testare le nostre gomme estive e invernali con alti indici di velocità a più di 300 km/h. C’è una domanda di pneumatici con alto indice di velocità soprattutto in Europa Centrale e Nord America, le due aree dove stiamo cercando di crescere”, dichiara Antti-Jussi Tähtinen, Vice President, Marketing and Communications di Nokian Tyres.

NokianTyres_Technology_center_Spain_2Nokian ha progettato la costruzione di diversi tracciati di prova nel nuovo centro, che possono essere utilizzati per studiare e testare il comportamento delle gomme in termini di aquaplaning, frenata su bagnato e handling, ma anche per tutte le caratteristiche previste dalla normativa, come ad esempio la rumorosità.

“Volevamo trovare un posto in Europa del Sud dove ci fossero sole, caldo e alte temperature. Naturalmente, questo posto doveva anche avere delle buone connessioni via aria e via strada, in modo da essere facilmente raggiungibile da gomme, auto, personale e clienti. Abbiamo intenzione di usare il nuovo centro tecnologico per organizzare degli eventi di lancio dei prodotti”, ha aggiunto Tähtinen.

A Ivalo il centro prove invernali “White Hell”

Più della metà dei costi di Nokian Tyres per la ricerca e lo sviluppo dei prodotti sono destinati ai test. I risultati delle prove fatte in laboratorio, da soli non sono sufficienti per il produttore finlandese. Nokian Tyres infatti testa sempre i suoi prodotti in condizioni di vita reale, in modo da metterli alla prova in condizioni difficili, sfidanti e variabili.

Avendo le sue profonde origini nel nord, dove venne fondata 80 anni fa, Nokian Tyres sostiene di essere stata la prima azienda al mondo a sviluppare pneumatici invernali. Certo è che, grazie all’enorme Testing Center di Ivalo, nel Circolo Polare Artico, Nokian stressa i suoi pneumatici al limite delle condizioni. Più di metà dell’anno – dice l’azienda – viene dedicato a testare senza pause le gomme winter, in quello che viene definito “White Hell”, l’inferno bianco, di Ivalo, che copre un’area di oltre 700 ettari con oltre 20 tracciati di prova. Il Centro prove è stato costruito nel 1986 e permette di analizzare l’handling delle gomme su neve e ghiaccio, con particolare attenzione alle caratteristiche di accelerazione e di frenata.

Infine anche Nokia, città finlandese dove l’azienda ha il suo quartier generale e la fabbrica, c’è un circuito di prova, dove, grazie ad un moderno sistema di irrigazione automatica, è possibile verificare le prestazioni su bagnato anche nei giorni di sole.

 

Tag: , ,

Categoria: Mercato, Notizie, Notizie prodotti, Vettura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *