SRI presenta i risultati del secondo trimestre

29 agosto 2016 | 0 Commenti
 
SRI presenta i risultati del secondo trimestre
SRI presenta i risultati del secondo trimestre

Sumitomo Rubber Industries, proprietaria del brand Falken, ha presentato i risultati dei primi 6 mesi del 2016. I ricavi consolidati del gruppo sono diminuiti del 3,9% rispetto allo stesso periodo del precedente esercizio, a 373,566 miliardi di yen, pari a 3,285 miliardi di euro. L’utile operativo consolidato è aumentato del 5,2% a 30,782 miliardi di yen, pari a 270 milioni di euro. L’utile ordinario consolidato è diminuito del 10,9% a 27,658 miliardi di yen (243,2 milioni di euro) e l’utile attribuibile ai proprietari della controllante è aumentato del 40,5% a 28,107 miliardi, ovvero 247,2 milioni di euro.

Il reddito operativo è aumentato soprattutto grazie ad una riduzione dei costi totali a livello aziendale. L’utile attribuibile agli azionisti è aumentato grazie alla vendita delle azioni della joint venture con Goodyear Tire & Rubber Company, sciolta lo scorso ottobre.

Analizzando il segmento pneumatici, le vendite nette sono diminuite del 3,5% rispetto allo stesso periodo del precedente esercizio a 320,463 miliardi di yen, pari a 2,818 miliardi di euro. Il risultato operativo è sceso dello 0,3% a 27,445 miliardi di yen (241,3 milioni di euro).

ggggNel mercato domestico del primo equipaggiamento, il volume delle vendite e le vendite sono diminuite rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, a causa del calo della produzione di automobili. Nel mercato del ricambio d’oltremare, le vendite sono aumentate in Nord America e in Europa, grazie alla maggiore flessibilità permessa dallo scioglimento dell’alleanza con Goodyear, e anche in altre regioni come il Medio Oriente, l’Africa e l’America centrale e meridionale; tuttavia, le vendite sono diminuite al di sotto del livello dello stesso periodo del precedente esercizio a causa dell’apprezzamento dello yen.

Nel mercato estero del primo equipaggiamento, le vendite sono diminuite a causa della riduzione della produzione di automobili in Cina e in Indonesia, mentre sono aumentate in Brasile, Thailandia e Sud Africa. Inoltre, in Nord America e in Europa, i volumi hanno superato il livello dello stesso periodo del precedente anno fiscale, ma le vendite sono diminuite, sempre per effetto dell’apprezzamento dello yen.

Di conseguenza, le vendite nette nel settore dei pneumatici sono scese rispetto allo stesso periodo del 2015.

Guardando al contesto economico che circonda il gruppo, nonostante i prezzi della gomma naturale e del greggio stabili a livelli bassi, le condizioni di mercato sono impegnative a causa della concorrenza, dell’incertezza economica e dell’apprezzamento dello yen.

Per rimanere sempre aggiornato sui risultati finanziari delle aziende del settore pneumatici, non perdere la nostra pagina Aziende! clicca qui:  “pagina aziende”

The-Financial-Statements-front

Commenti

commenti

Tag: , , ,

Categoria: Mercato, Notizie