SBK tricolore: per Pirro e Michelin 6 vittorie di fila, Pirelli occupa il resto del podio

1 agosto 2016 | 0 Commenti
 
SBK tricolore: per Pirro e Michelin 6 vittorie di fila, Pirelli occupa il resto del podio
SBK tricolore: per Pirro e Michelin 6 vittorie di fila, Pirelli occupa il resto del podio

Michele Pirro, la sua Ducati Panigale R del team Barni Racing e le gomme ufficiali Michelin sembrano davvero non avere rivali nel campionato italiano superbike. Il campione in carica ha vinto sia la gara del sabato che quella di domenica, conquistando la sesta vittoria consecutiva su altrettante prove del Campionato Italiano Velocità 2016, completando il suo trionfo (a cui contribuiscono anche la pole position ed il nuovo record della pista per la top class nazionale) con il giro più veloce della giornata, in 1’37”3.

Nella classifica generale Pirro rende ancora più evidente il suo dominio: i 150 punti che ha in carniere sono esattamente il doppio di quelli accumulati dal suo più diretto inseguitore, Matteo Baiocco (Ducati); 75 lunghezze costituiscono un distacco abissale, pari esattamente a tre vittorie.

0102_sbk_baiocco_actionMatteo Baiocco con la Ducati gommata Pirelli del team Motocorsa Racing si è aggiudicato la seconda posizione sia nella gara di sabato che in quella di domenica. Anche Riccardo Russo, con la Yamaha del Pata Yamaha Official Stock Team, al rientro dopo una lunga assenza dovuta ad infortunio, è salito due volte sul podio di Misano, andando ad occupare la terza posizione nelle due gare di questo weekend. Da rilevare come nella gara di sabato i piloti Pirelli abbiano occupato ben sei delle prime otto posizioni, mentre il giorno successivo sono stati addirittura sette su otto.

Nella categoria Supersport, dove tutti i concorrenti utilizzano pneumatici Pirelli, Michael Canducci pilota del team Green Speed Kawasaki ha vinto gara cinque del Campionato davanti a Kevin Manfredi del Phoenix Suziki Racing team e a Nicola Morrentino del team Rosso e Nero Yamaha. Il giorno successivo la vittoria è andata a Marco Bussolotti, che porta in pista la Kawasaki del RM Racing team, che ha preceduto Kevin Manfredi e Davide Stirpe, pilota del Extreme Racing team MV Agusta.

Bottino pieno per Pirelli nelle due categorie del National Trophy, dove ancora una volta la maggior parte dei piloti ha scelto le coperture dell’azienda italiana. Nella classe 1000 stesso podio per entrambe le gare del sabato e della domenica e doppietta per la wild card Luca Vitali con la BMW del team 2R Racing, davanti ad altri due piloti Pirelli, l’altra wild card Federico Sandi su Yamaha e Alessio Velini su BMW, leader della classifica di Campionato. Anche nella classe 600 podio interamente monopolizzato da piloti Pirelli, con Golini che ha preceduto Mercandelli e Bressan, tutti su Yamaha.

Michele Pirro: “Sono molto contento, non è sempre facile vincere, con il team e con Michelin abbiamo svolto fin dall’inizio della stagione un gran lavoro di cui in questo week end abbiamo raccolto i frutti, ma ogni gara fa storia a sé. Oggi il vento soffiava con maggiore intensità e faceva ancora più caldo quindi occorreva maggiore impegno per avere il massimo feeling fin dai primi giri: all’inizio ho evitato di correre rischi e sono stato più calmo, ho rimediato ad un piccolo errore e nell’ultima parte di gara stavo dando il meglio ed ero in crescita. Mi dispiace per la bandiera rossa, volevo fare più giri, utili anche come allenamento; ma la vittoria è sempre importante, per di più sulla pista di casa e di fronte ad avversari di valore”.

Roberto Venesia, Responsabile Competizione Moto Michelin Italia: “Le coperture ufficiali Michelin si confermano vincenti nella Superbike tricolore. In condizioni ambientali molto impegnative, con temperature elevatissime, Pirro coglie la sesta vittoria su sei prove e stampa il giro più veloce dopo due terzi di una gara particolarmente combattuta. E’ significativo che Pirro, proprio nel momento in cui ha deciso di imprimere un ritmo più elevato alla sua prova, abbia trovato pieno sostegno nelle gomme, girando costantemente sull’1’37” basso. Goi conferma il risultato di gara 1, peccato per gli altri piloti ufficiali: le tre moto Aprilia, sfortunate, non riescono a tagliare il traguardo. Saltarelli è stato fermato da un problema tecnico, Nocco è rimasto in pista poco più di un giro mentre Calia, prima della scivolata che lo ha costretto all’abbandono, aveva già ottenuto tempi molto vicini al giro più veloce di giornata, dimostrando dunque di essere competitivo ed al livello dei migliori”.

CIV 2016 – Classe Superbike

6° round – Misano Adriatico – 31 luglio 2016

Risultati: 1. M. Pirro (Ducati – Barni Racing); 2. M. Baiocco (Ducati), a 3”174; 3. R. Russo (Yamaha), a 3”786; 4. M. Ferrari (BMW), a 7”381; 5. L. Lanzi (BMW), a 8”158; … 9. I. Goi (Ducati – Barni Racing Team); Rit., A. Nocco (Aprilia – Nuova M2 Racing), K. Calia (Aprilia – Nuova M2 Racing), S. Saltarelli (Aprilia – L.R. Corse).

5° round – Misano Adriatico – 30 luglio 2016

Risultati: 1. M. Pirro (Ducati – Barni Racing); 2. M. Baiocco (Ducati), a 8”886; 3. R. Russo (Yamaha), a 8”948; 4. F. Massei (Yamaha), a 22”459; 5. L. Lanzi (BMW), a 24”925; 6. A. Nocco (Aprilia – Nuova M2 Racing); … 9. I. Goi (Ducati – Barni Racing Team); Rit., S. Saltarelli (Aprilia – L.R. Corse), K. Calia (Aprilia – Nuova M2 Racing).

Classifica: 1. Pirro, p. 150; 2. Baiocco, 75; 3. Ferrari, 69; 4. Calia, 53; 5. Lanzi, 51; … 9. Goi, 41; … 13. Saltarelli, 19; …15. Nocco, 17.

Prossimo appuntamento con il CIV il 3 e 4 settembre all’Autodromo “E. e D. Ferrari” di Imola per la quarta e penultima tappa della stagione 2016.

Commenti

commenti

Tag: , , , , , , ,

Categoria: Motorsport, Notizie