Mercato Europa alla 33^ crescita consecutiva. Per il 2016 l’ACEA stima una crescita del 5%

17 giugno 2016 | 0 Commenti
 

33^ crescita consecutiva per l’Europa dell’Auto nel mese di maggio, secondo i dati diffusi oggi dall’ACEA, l’Associazione europea che rappresenta i Costruttori di veicoli, grazie a 1.330.599 immatricolazioni, con un aumento del 15,5% rispetto a 1.152.509 del maggio 2015. Così, nei primi cinque mesi il consuntivo archivia 6.583.373 autovetture vendute contro le 6.001.398 dello stesso periodo dello scorso anno con un aumento del 9,7%.

“Il mercato dell’auto europea in maggio continua ad accelerare – ha commentato Romano Valente, Direttore Generale dell’UNRAE, l’Associazione che in Italia rappresenta le Case automobilistiche estere – e lo fa con 4 dei 5 Major Markets (Italia, Francia, Spagna e Germania) in crescita a robusta doppia cifra, ma anche altri 19 Paesi dei 28 UE+Efta mostrano uguali tassi di crescita, segno che il miglioramento del mercato, oltre che tangibile, è generalizzato”. L’ACEA ha, infatti, rivisto la previsione per il 2016 indicando una crescita del 5% rispetto allo scorso anno per l’area UE.

“Bello notare –prosegue Valente – che l’Italia in questo 2016 torna ad essere il terzo mercato per dimensione, dietro Germania e UK, un risultato che non vedevamo stabile dal 2010 al tempo degli incentivi statali”.

“Nel contesto europeo, quindi, in molti mercati le ragioni della crescita sono ben individuate nelle fortissime azioni commerciali offerte dalle Case e delle Reti. In Italia, in più è efficace il super-ammortamento nelle vendite a società e questo fa comprendere il beneficio di provvedimenti di alleggerimento della pressione fiscale con programmi strutturali capaci di agire significativamente sullo stimolo al rinnovo del parco anziano.”

“In Francia – conclude il Direttore Generale – il rinnovo del super-ammortamento è già stato annunciato, anche l’Italia ha la possibilità di confermarlo e di proseguire nella politica di allineamento fiscale sulle auto aziendali agli altri Major Markets”.

Germania – Grazie ai privati (+37,4%) maggio chiude a +11,9%

Forte incremento in Germania per il mercato delle autovetture: +11,9% e 286.931 immatricolazioni nel mese di maggio 2016. Da sottolineare la crescita del 12,9% delle vendite a privati che raggiungono una quota del 37,4%. Nei primi 5 mesi, invece, l’aumento è del 6,8% grazie a 1.394.276 unità vendute (contro le 1.305.410 dello stesso periodo dello scorso anno). Incremento nel mese per tutte le carrozzerie: le compatte aumentano del 25,7%, seguite dalle piccole che realizzano un +15% e dai SUV che segnano un +12% rispetto a maggio 2015. Con una crescita nel mese del 16,1%, la benzina raggiunge una quota del 52,3% mentre il diesel, con un +8,3%, ottiene un 48,3% di quota. Le elettriche crescono del 2,4% e occupano una quota dello 0,2% mentre le ibride, con una flessione del 4,8%, si attestano sull’1% di quota. Secondo la VDIK (Associazione di categoria tedesca) le vendite del 2016 saranno 3.330.000 (+3,9%).

Regno Unito – Il miglior maggio dal 2002: 203.585 nuove auto (+2,5%)

Con l’eccezione dell’ottobre 2015, arriva a 50 il numero delle crescite consecutive per il mercato dell’auto del Regno Unito, che aumenta anche nel mese di maggio e chiude con un +2,5% e 203.585 veicoli immatricolati contro i 198.706 dello stesso periodo 2015, facendo segnare il maggio più alto dal 2002. Seguendo il trend degli ultimi due mesi, le flotte trascinano le vendite totali facendo registrare un incremento dell’8,8% compensando il -3,0% del canale dei privati ed il calo del 20,2% delle società. Nei primi 5 mesi, invece, si sono registrate 1.164.870 immatricolazioni (il 4,1% in più rispetto al 1.119.072 dello scorso anno) e tutti i canali di vendita hanno riportato risultati positivi: +3,2% i privati, +4,8% le flotte e +6,1% le società. Analizzando le alimentazioni, per tutte si nota un segno positivo nel cumulato gennaio – maggio (+3,3% il diesel, +3,8% la benzina e +22,3% per le alimentazioni a basso impatto ambientale), mentre nel mese calano dello 0,6% le vendite di vetture a benzina (positivi diesel con +5,0% e alimentazioni alternative con +12,1%). Secondo gli operatori la crescita per il 2016 sarà del 2,7% a poco più di 2.700.000 immatricolazioni di auto nuove.

Francia – Lancio di nuovi modelli, promozioni, aumento di fiducia: maggio a +22,3%

In Francia il mercato dell’auto di maggio si chiude con un balzo delle vendite del 22,3% rispetto allo scorso anno, con 175.831 autovetture vendute, 32.000 in più rispetto alle 143.771 del maggio 2015, grazie alle promozioni commeciali e al migliorato clima di fiducia. Nei primi 5 mesi, invece, il risultato è una crescita del 10,5% grazie alle 875.076 vetture immatricolate. Cresce rispetto allo scorso anno il canale dei privati (+15,9%) che però perde 2,6 punti di quota rispetto a maggio 2015, quello del noleggio (+31,2%) con una quota del 20,1% guadagna 1,4 punti percentuali. Incremento sostanzioso anche per le società che, con il 31,9% di quota, recuperano 1,3 punti rispetto allo scorso anno. A maggio il diesel copre più della metà del mercato (54,4%), seguito dalla benzina (42,3%), dall’elettrico all’1,0% e dall’ibrido al 2,2% di quota sul totale. Per il 2016 la IHS prevede un aumento nelle vendite di autovetture del 6% a quasi 2.030.000 unità.

Spagna – Con maggio a doppia cifra (+20,9%) i 5 mesi sfiorano le 500.000 vendite

Forte impulso nelle vendite di auto nel mercato spagnolo grazie alle ottime performance di tutti i canali di vendita: la forza del Plan PIVE e dei consumi dei privati, la maggiore attività economica e le ottime attese del turismo per i mesi estivi, infatti, prolungano di un mese la crescita a doppia cifra. Maggio, infatti, si è chiuso con un’ottima performance: 113.671 auto nuove (+20,9%), segnando il miglior risultato dal 2008 e il terzo mese consecutivo sopra le 100.000 unità. Nei 5 mesi la Spagna sfiora le 500.000 vendite, in crescita del 12,5%, con una media di 100.000 auto al mese. Dall’analisi per canale di vendita risulta un forte incremento delle società: +14,3% nel mese con 28.037 auto e +18% nel cumulato (con 130.948 immatricolazioni totali). I privati, grazie al Plan PIVE, crescono nel cumulo del 7,8% con 242.744 unità e del 15,2% nel mese, con 51.536 unità. Il noleggio, infine, aumenta del 16,6% nel cumulato e del 37,7% a maggio con 34.098 vendite. Secondo l’ANIACAM (Associazione di categoria spagnola), visto il ritmo delle vendite, il 2016 chiuderà a circa 1.150.000 unità (+11%).

Commenti

commenti

Tag: , ,

Categoria: Notizie