Goodyear evidenzia l’impatto dei pneumatici autocarro sulle emissioni di CO2 dei veicoli

14 giugno 2016 | 0 Commenti
 
Goodyear evidenzia l’impatto dei pneumatici autocarro sulle emissioni di CO2 dei veicoli
Goodyear evidenzia l’impatto dei pneumatici autocarro sulle emissioni di CO2 dei veicoli

Nell’ambito del dibattito sull’inquinamento e il riscaldamento globale, Goodyear sottolinea come i recenti miglioramenti dei pneumatici autocarro abbiano contribuito a ridurre sensibilmente le emissioni di CO2 dei veicoli commerciali.

Un largo impiego di pneumatici autocarro con resistenza al rotolamento ottimizzata, come i prodotti della gamma Goodyear FuelMax, appositamente studiata per ridurre i consumi di carburante, può limitare in modo significativo le emissioni di CO2 dei veicoli di una flotta, consentendo parallelamente anche un importante risparmio economico.

I calcoli dimostrano che passando da un pneumatico con classificazione C dell’etichetta europea al pneumatico FuelMax con classificazione B, un camion standard europeo da 40 tonnellate con rimorchio che percorre 78.000 km all’anno può ottenere una riduzione delle emissioni di CO2 all’anno di circa 3,2 tonnellate, un valore che per una flotta di 100 mezzi diventerebbe pari a circa 320 tonnellate di CO2. Se pensiamo che sulle strade europee viaggiano milioni di camion con rimorchio, la possibilità di ridurre le emissioni adottando semplicemente pneumatici autocarro più efficienti dal punto di vista dei consumi è enorme.

“Le emissioni di biossido di carbonio sono collegate direttamente ai consumi di carburante,” afferma Antonio Calabretta, Direttore Commerciale Autocarro di Goodyear Dunlop Italia. “Una delle principali aree di intervento nel nostro lavoro di sviluppo è la riduzione della resistenza al rotolamento, da cui conseguono una riduzione delle spese in carburante per i nostri clienti e minori emissioni nell’ambiente. Grazie all’introduzione dell’etichetta europea del pneumatico nel 2012, le flotte oggi possono identificare facilmente i pneumatici più efficienti e ridurre la loro impronta sull’ambiente, riducendo al contempo il costo al chilometro, con risparmi annuali di oltre 1.300 euro per ciascun veicolo”.

Uno studio presentato di recente dall’ACEA (Associazione dei Costruttori Automobilistici Europei), basato su un lavoro effettuato dal TML (Transport & Mobility Leuven), evidenzia come, per raggiungere l’obiettivo di ridurre le emissioni del settore dei trasporti stradali, sia necessario che tutti gli operatori agiscano di concerto. Così facendo sarebbe possibile raddoppiare la quantità di CO2 risparmiata ogni anno, con riduzioni fino al 3,5% se si evita di concentrarsi solo sui veicoli nuovi. In questo senso, per rendere più efficienti anche i modelli meno recenti, è fondamentale equipaggiarli con pneumatici ottimizzati dal punto di vista dei consumi, come i Goodyear Fuelmax, conclude Goodyear.

Commenti

commenti

Tag: , ,

Categoria: Mercato, Notizie, Notizie prodotti, Veicoli commerciali