Dunlop: focus su polifunzionalità per la nuova gamma autocarro

19 maggio 2016 | 0 Commenti
 
Dunlop: focus su polifunzionalità per la nuova gamma autocarro
Dunlop: focus su polifunzionalità per la nuova gamma autocarro

Una location particolare per presentare un concetto particolare: Dunlop ha puntato sulla creatività per presentare la nuova gamma di pneumatici autocarro, scegliendo il Poggenpohl forum, un edificio a pochi passi dalla stazione centrale di Milano che ospita solitamente le cucine della storica marca tedesca. Realizzare un evento in un luogo del genere è stata una scelta tutt’altro che casuale, perché Dunlop ha voluto realizzare un collegamento metaforico tra luogo e caratteristiche dei nuovi prodotti. La prima parola chiave è polifunzionalità: il Poggenpohl forum prima di essere quello che è oggi era una banca e la presentazione del prodotto è stata fatta all’interno del vecchio caveau, a sottolineare come anche un edificio può cambiare funzione a seconda delle esigenze. L’altra parola chiave è design, inteso come realizzazione di un prodotto funzionale e utile, proprio come deve essere una cucina.

Le sfide che le flotte devono affrontare

Le sfide che le flotte devono affrontare

“Per sviluppare la nuova gamma Dunlop abbiamo deciso di basarci proprio sui concetti di polifunzionalità e utilità. Proprio come chi crea queste fantastiche cucine, Dunlop ha pensato, progettato e realizzato questi pneumatici pensando alle necessità dell’autotrasportatore di oggi e di domani. Per creare questo prodotto, siamo partiti proprio dai feedback delle flotte e dei camionisti, arrivando ad un risultato finale che offre una resa chilometrica eccezionale, ottimi consumi di carburante, mobilità invernale e un comportamento ottimale su tutti i percorsi, dall’autostrada fino alla consegna a casa in pieno centro” ha affermato Gabriele Insardà, marketing manager commercial di Goodyear Dunlop.

In particolare, la nuova gamma stradale comprende il pneumatico per asse sterzante SP346, il pneumatico per asse motore SP446 e quello per rimorchio SP246, che verrà lanciato entro fine anno. Questi prodotti offrono un chilometraggio migliorato fino al 10%, una maggiore efficienza nei consumi rispetto ai predecessori e assicurano anche elevate prestazioni invernali. I nuovi Dunlop infatti rispettano i rigorosi requisiti UE per pneumatici autocarro invernali e possono quindi esporre il simbolo “snow flake”, oltre a quella M+S sui pneumatici per asse sterzante e per asse motore e la marcatura M+S sull’SP 246 da rimorchio.

Grazie alle prestazioni offerte dalla nuova gamma stradale Dunlop, concepita sia per trasporto regionale che per lunghe distanze, in estate e in inverno, le flotte avranno la certezza di potere affrontare con i loro veicoli qualunque situazione troveranno sulla loro strada.

“Grazie a questi pneumatici, le flotte possono contare su un buon equilibrio fra prestazioni, chilometraggio e bassi consumi, ottimizzando così il loro investimento sui pneumatici e riducendo il Costo Totale di Possesso. La garanzia di elevate prestazioni invernali, inoltre, permette agli operatori di affrontare la stagione fredda con la certezza che i loro veicoli non saranno colti alla sprovvista da condizioni severe imprevedibili. Gli SP346, SP446 e SP246 sono pronti ad affrontare tutte le situazioni che si troveranno davanti”, ha dichiarato Antonio Calabretta, Direttore Commerciale Autocarro di Goodyear Dunlop Italia.

Pneumatico per asse sterzante Dunlop SP346

Il nuovo pneumatico per asse sterzante Dunlop SP346 offre un chilometraggio più elevato e consumi di carburante ridotti rispetto al suo predecessore – l’SP344 – oltre a un eccellente comportamento e controllo in tutte le condizioni.

Gli elementi di collegamento radiali delle costolature sono una caratteristica fondamentale. Sono disposti radialmente intorno al pneumatico e collegano l’un l’altra le costolature centrali. In tal modo, in curva si ottiene una minore deformazione degli elementi del battistrada e anche un minore slittamento. Tale soluzione non solo contribuisce a ridurre i consumi di carburante, ma aumenta anche il potenziale di chilometraggio del pneumatico del 5%.

Gli elementi di collegamento radiali delle costolature sono una caratteristica fondamentale.
Sono disposti radialmente intorno al pneumatico e collegano l’un l’altra le costolature centrali.
In tal modo, in curva si ottiene una minore deformazione degli elementi del battistrada e anche un minore slittamento.
Tale soluzione non solo contribuisce a ridurre i consumi di carburante, ma aumenta anche il potenziale di chilometraggio del pneumatico del 5%.

L’innovativo disegno del battistrada assicura le prestazioni necessarie per soddisfare i rigorosi requisiti di omologazione europei per dotarsi del simbolo “snow flake”, per i pneumatici autocarro da neve, e la marcatura M+S. Le lamelle, più profonde di quelle dell’SP344, hanno un ruolo fondamentale perché aumentano la flessibilità dei tasselli permettendo un migliore compattamento della neve.

Il disegno delle lamelle e la loro distribuzione sono stati progettati, inoltre, per ridurre l’usura e offrire un’elevata aderenza sul bagnato. Le caratteristiche di usura di questo pneumatico permettono di mantenere il disegno del battistrada per tutta la vita del pneumatico, finché non è pronta per la riscolpitura.

Per ottimizzare il funzionamento del veicolo, quando è necessaria una maggiore capacità di carico, il nuovo pneumatico per asse sterzante Dunlop SP346, in alcune misure, viene offerto anche nelle versioni High Load. Il pneumatico per asse sterzante aiuta a compensare i maggiori carichi sugli assi anteriori dovuti a equipaggiamenti supplementari, come richiesto dalle norme Euro 6.

Pneumatico per asse motore Dunlop SP446

Come il pneumatico per asse sterzante, il nuovo Dunlop SP446 per asse motore offre un maggiore chilometraggio e un consumo di carburante ridotto rispetto al suo predecessore, l’SP444. Assicura inoltre un’eccellente trazione in tutte le condizioni.

Caratteristica chiave di questo nuovo prodotto è la forma a ‘goccia di pioggia’ della base delle lamelle. Questo speciale disegno aiuta a rispettare i requisiti M+S e “snow flake” e contemporaneamente riduce la pressione intorno alla parte inferiore delle lamelle e garantisce una maggiore robustezza in condizioni di trasporto regionale.

Una caratteristica chiave è la forma a ‘goccia di pioggia’ della base delle lamelle, che aiuta a rispettare i requisiti M+S e 3PMSF e contemporaneamente riduce la pressione nella parte inferiore delle lamelle.

Una caratteristica chiave è la forma a ‘goccia di pioggia’ della base delle lamelle, che aiuta a rispettare i requisiti M+S e 3PMSF e contemporaneamente riduce la pressione nella parte inferiore delle lamelle.

La dimensione dei tasselli e l’ampiezza delle scanalature sono progettate per distribuire la rigidità del battistrada al fine di aumentare il chilometraggio e l’aderenza in condizioni di bagnato.

Un’altra caratteristica è la nuova Tecnologia a Doppio Strato. Lo strato esterno del battistrada è molto resistente all’abrasione, mentre lo strato interno riduce la resistenza al rotolamento grazie alle sue proprietà di bassa isteresi. Ciò permette di aumentare il chilometraggio e di risparmiare carburante durante tutta la vita del battistrada.

La nuova Tecnologia a Doppio Strato

La nuova Tecnologia a Doppio Strato

Il disegno a V del battistrada permette ai tasselli di entrare gradualmente nell’impronta a terra, contribuendo a ridurre la rumorosità e aumentare il chilometraggio. Tutto ciò concorre a migliorare il chilometraggio, grazie a un battistrada più largo e un maggiore rapporto pieni-vuoti. Queste due caratteristiche aumentano il volume della gomma senza modificare la distribuzione della rigidità lungo i tasselli. Gli ancoraggi aumentano la rigidità del battistrada riducendo lo slittamento tra i tasselli quando toccano il suolo. Al pari del pneumatico per asse sterzante, l’SP446 per asse motore offre un elevato livello di aderenza in tutto l’arco della sua vita, fino a quando sarà pronto per la ricostruzione.

Dunlop SP246 per rimorchio

Il nuovo pneumatico per rimorchio Dunlop SP246 con marcatura M+S, completa la gamma dei nuovissimi SP346 ed SP446 e sarà disponibile entro la fine dell’anno. Viene proposto nelle misure 385/55R22.5 160 (158) e 385/65R22.5 164 (158) HL. Le versioni High Load offrono una capacità di carico sull’asse di 10 tonnellate, permettendo un maggiore carico utile e dunque una maggiore efficienza operativa per le flotte.

I ricostruiti a caldo premium Dunlop TreadMax

Tutti i nuovi pneumatici Dunlop sono ricostruibili e riscolpibili, permettendo alle flotte di ridurre i loro costi d’esercizio. Insieme al lancio dei nuovi pneumatici, vengono proposti sul mercato anche i ricostruiti a caldo premium Dunlop TreadMax SP446 nelle misure 315/70 R22.5 e 315/80 R22.5, mentre la misura 295/60R22.5 sarà disponibile nel quarto trimestre di quest’anno e una versione 315/60 arriverà l’anno prossimo.  Quando sarà presentato il pneumatico da rimorchio SP246, sarà disponibile contemporaneamente una versione ricostruita TreadMax. “La contemporaneità per noi è fondamentale – ha affermato Insardà – perché vogliamo fare in modo che le flotte beneficino dl minor costo chilometrico possibile. I nostri ricostruiti TreadMax utilizzano carcasse di ultima generazione, fascia battistrada identica a quella dei prodotti nuovi e, in generale, materiali analoghi o identici a quelli impiegati nei pneumatici nuovi. Questo permette di poter offrire un prodotto ricostruito che presenta prestazioni molto simili a quello nuovo.”

“Siamo di fronte ad una completa evoluzione del mondo del trasporto – ha concluso Calabretta – e i produttori di pneumatici devono adeguarsi, offrendo prodotti che vanno già oggi incontro alle necessità di domani: si pensi, ad esempio, agli incentivi all’acquisto di veicoli e pneumatici efficienti dal punto di vista dei consumi e del livello di rumorosità istituiti da alcuni governi, oppure alla Germania che nel 2018 renderà obbligatoria la circolazione invernale con pneumatici marchiati 3pmsf. Ma non solo: altri driver fondamentali sono le vendite online, che hanno radicalmente cambiato la logistica delle flotte, obbligando le aziende a strutturare un sistema di consegne capillare, e l’incremento di volumi e peso che a cui stiamo assistendo. Noi, a tutto questo, siamo già pronti oggi.”

 

Tag: , , , , , , , , ,

Categoria: Mercato, Notizie, Notizie prodotti, Veicoli commerciali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *