Pirelli: nuovi pneumatici per auto sportive storiche

3 maggio 2016 | 0 Commenti
 
Pirelli: nuovi pneumatici per auto sportive storiche
Pirelli: nuovi pneumatici per auto sportive storiche

Circa il 70% di tutti i modelli Porsche costruiti finora è tuttora in circolazione. Per fornire i pneumatici adatti, Porsche e Pirelli hanno sviluppato, testato e approvato numerosi pneumatici abbinati alle rispettive generazioni di vetture. In fatto di look e design, i nuovi sono identici agli storici originali. Ma, per quanto riguarda la qualità di guida, soddisfano i requisiti delle moderne generazioni di pneumatici. Complessivamente sono 32 i nuovi pneumatici disponibili per le gamme di modelli Porsche 356 B e C), Boxster (986), 911 (G-Model, 964, 993 e 996) e 914 così come per le serie Transaxle 924, 928, 944 e 968. Tutti i nuovi pneumatici classici sono contrassegnati dall’indice di specifica N sulla spalla, che ne attesta l’omologazione Porsche. Il significato è spiegato da Maurizio Boiocchi, General Manager Technology Pirelli: “Questo significa che i ricercatori Pirelli lavorano strettamente con gli ingegneri Porsche per sviluppare pneumatici specifici per ciascuno dei suddetti modelli della gamma. Questi pneumatici speciali, studiati da Pirelli, soddisfano i singoli requisiti di Porsche. Sono progettati su misura per ogni modello, per evidenziare le sue caratteristiche in termini di prestazioni”.
Reifentest__027 pirelliI nuovi pneumatici non sono semplicemente delle nuove edizioni di modelli storici. In effetti, combinano l’estetica degli originali degli anni di costruzione con la tecnologia dei pneumatici moderni, impiegando una moderna costruzione della carcassa assieme a mescole moderne e allo stato dell’arte.
I disegni originali del profilo, più le dimensioni e i rapporti delle sezioni trasversali dagli anni Sessanta fino agli anni Novanta faranno sì che le vetture sportive storiche di Zuffenhausen abbiano l’aspetto corretto fin nel minimo dettaglio, fedele a quello originale. Considerando gli attuali tentativi di raggiungere una fedelissima conservazione degli apprezzati modelli Porsche Classic, questo fatto è di enorme rilevanza.

Le proprietà del materiale dei pneumatici assicura i risultati migliori in termini di trazione e resistenza. La costruzione della struttura portante dei pneumatici corrisponde alle attuali carcasse 2016. Anche per la mescola si utilizzano i moderni additivi impiegati nella moderna tecnologia. Tra questi, plastificanti di ultima generazione.
Uno dei punti-chiave di questi nuovi pneumatici è l’eccellente aderenza. E, alla perfetta tenuta sul bagnato, associano grande silenziosità di rotolamento, rispettando tutti i criteri di omologazione delle attuali normative ufficiali UE in materia di pneumatici. I modelli Porsche Classic dotati di questi nuovi pneumatici offrono quindi caratteristiche di guida molto più bilanciate rispetto a quelli originali o montando gomme di dimensioni equivalenti ma non testate o approvate da Porsche.
P_ZERO_RSS_AS_PorscheFelge_detail_produktmarke_cmyk_b1000pxPer l’attuale serie di test, oltre ai già citati Pirelli CN36 sono stati messi a disposizione dei team Porsche anche i modelli Pirelli P7 e Pirelli Zero Rosso. Dal 1994 il Pirelli P Zero Rosso è stato il pneumatico di primo equipaggiamento per la Porsche 993. Adesso questo pneumatico è nuovamente disponibile in undici dimensioni attuali. La nuova approvazione di Porsche include un totale di 32 diversi pneumatici per modelli della gamma Porsche costruiti dal 1959 al 2005. Trovate l’elenco completo dell’attuale lista aggiornata sui siti Porsche service.
Il collaudatore di pneumatici Porsche Dieter Röscheisen così riassume i risultati degli approfonditi e sofisticati test: “Con queste approvazioni di pneumatici, i modelli Classic saranno al passo coi tempi, grazie a prodotti che assicurano qualità di guida e bilanciamento ottimali“.
Per la messa a punto i collaudatori Porsche hanno collaborato con l’ex-Campione del Mondo di Rally Walter Röhrl, che vanta una grande esperienza per i modelli Porsche storici e può quindi fornire consigli preziosi sulle caratteristiche di guida dei pneumatici. Walter Röhrl sottolinea i vantaggi di queste gomme sviluppate ex-novo: “In passato la guidabilità non era così assoluta e bilanciata. La nuova generazione di pneumatici è più che mai adeguata allo stile di guida richiesto da una sportiva raffinata”.
Di recente sono stati testati pneumatici non solo per l’utilizzo su strada. Un’altra novità per la guida in pista è rappresentata dai P Zero Trofeo R di tipologia Semi Slick. Questo pneumatico è disponibile nelle attuali dimensioni per cerchi da 16 a 18 pollici, in casi specifici fino a 20 pollici.
Sempre più spesso accade che vetture classiche e vetture classiche dell’era moderna abbiano un ruolo da special guest in pista, per esempio in gare in circuito o rally. O che vengano guidate al limite per periodi prolungati in corsi per piloti durante i Porsche Driving Experience.

Il dilemma dei pneumatici stradali: sono progettati per essere guidati entro certi limiti. Dopo un utilizzo breve ma intenso, si surriscaldano e iniziano a “lubrificare”, come dicono gli esperti. Specie nella zona della spalla, si fondono, letteralmente. La loro capacità di controllo direzionale diminuisce rapidamente, specie nell’accelerazione laterale.
Il nuovo P Zero Trofeo R offre un rimedio. Questo pneumatico è progettato per essere utilizzato in condizioni di stress termico. Per questo è espressamente definito Semi-Slick e non dovrebbe essere confuso con normali pneumatici stradali perfettamente adatti a essere guidati sul bagnato. La nuova approvazione aiuterà le sportive Porsche a tornare a vincere come private sulle piste di tutto il mondo.
Rispetto a tutti gli altri brand, il rapporto di Porsche con le corse è più stretto e diretto. Ecco perché è un onore essere parte di questo sviluppo e tornare da protagonisti nelle gare private.
Tutti i pneumatici classici sviluppati e approvati da Porsche sono marchiati con il sigillo di qualità ufficiale Porsche. Questa sigla comune per tutte le omologazioni è una “N” sul fianco. E viene apposta esclusivamente su modelli di pneumatici che offrono buone prestazioni durante le procedure di test che si svolgono prima delle omologazioni. Per avere quella sigla, i nuovi pneumatici vengono sottoposti a test severi su circuiti europei e devono superare 33 rigorosi criteri di valutazione.
Per gli anni di costruzione dal 1959 al 2006 ci sono 161 diverse raccomandazioni per i pneumatici estivi Pirelli. Altre 131 per gli invernali completano il programma per i modelli Classic di Porsche.
Considerando i programmi per le celebri Youngtimer (le serie 911 più 993-996) così come i modelli attuali degli ultimi dieci anni, in totale sono 2200 le raccomandazioni per tutti i tipi di pneumatici approvati. Tutti questi pneumatici, così come quelli appena lanciati, sono ordinabili da subito presso tutti i Centri Porsche Classic e i Centri Porsche.

Commenti

commenti

Tag: , , ,

Categoria: Mercato, Notizie, Notizie prodotti, Vettura