Magneti Marelli inaugura a Shanghai il suo nuovo “quartier generale” cinese

28 aprile 2016 | 0 Commenti
 
Magneti Marelli inaugura a Shanghai il suo nuovo “quartier generale” cinese
Magneti Marelli inaugura a Shanghai il suo nuovo “quartier generale” cinese
E’ stata inaugurata, con una cerimonia ufficiale a Shanghai, la nuova sede centrale di Magneti Marelli per la Cina. Oltre ad ospitare le funzioni di staff, gli uffici amministrativi e commerciali per le attività relative alla aree Powertrain, Automotive Lighting, sistemi di  Scarico, Sospensioni e Aftermarket, il nuovo edificio comprende anche un importante centro di Ricerca e Sviluppo per le aree di business Powertrain e Automotive Lighting.
L’investimento per questa nuova sede– ha dichiarato Pietro Gorlier, CEO di Magneti Marelli –   ha l’obiettivo di rinforzare ulteriormente l’organizzazione di Magneti Marelli in Cina, conferendo maggiore flessibilità, efficacia e velocità di reazione nel supportare lo sviluppo locale di soluzioni tecnologiche in target con le richieste del mercato e nel soddisfare in modo appropriato ed attento le esigenze dei propri clienti in quest’area cruciale per il mercato automotive”.
La nuova struttura direzionale è situata precisamente a JuJin Road nella zona Nord Est di Pudong e si estende su una superficie di oltre 22 mila metri quadrati, di cui circa 6.500 sono dedicati ai due laboratori R&D. La nuova sede ospiterà circa 550 persone alla fine del 2016 per raggiungere circa 700 persone nel 2018. Di questi oltre 350 saranno ingegneri e tecnici coinvolti nelle attività dei centri R&D e sviluppo prodotto.
Vent’anni: è stato un lungo viaggio nel corso del quale Magneti Marelli è cresciuta di pari passo all’industria automotive cinese, ma c’è un futuro di ulteriore prosperità tutto ancora da scrivere”  – ha detto Sylvain Dubois, Chairman di Magneti Marelli China. “La nostra azienda sta accelerando ulteriormente la sua crescita in Cina con molti impianti in fase di lancio. Il focus sullo sviluppo tecnologico  è decisivo nell’ottica di offrire le nostre innovazioni più recenti al mercato cinese e asiatico in generale. I nostri investimenti in R&D testimoniano infine come l’attenzione al cliente e all’innovazione guidi la nostra strategia in Cina”.
Le attività del Laboratorio di Ricerca e Sviluppo Powertrain nella nuova sede di Shanghai si focalizzeranno sullo sviluppo di soluzioni e componenti strategici per l’area dei sistemi ibridi, dell’elettronica e delle tecnologie elettromeccaniche.
In quest’ottica, l’interesse del mercato cinese per i sistemi ibridi e la propulsione elettrica è in forte crescita ormai da anni, con volumi di produzione che si attestano a circa 170 mila sistemi ibridi nel 2015 con una crescita stimata al 49% nel 2016 (fonte IHS dati marzo 2016).
Oltre ai sistemi benzina e ai sistemi ad iniezione diretta GDI in particolare, alle unità di controllo elettronico per il motore e le trasmissioni e ai collettori di aspirazione, le attività di Ricerca e Sviluppo Powertrain si concentreranno anche sullo sviluppo di tecnologie e sistemi per il mondo delle due ruote. Completano il quadro, strutture e macchinari per i test di affidabilità e validazione qualitativa dei componenti, mirate a garantire la massima qualità ai clienti.
Il laboratorio R&D di Automotive Lighting sarà invece impegnato nello sviluppo e nell’adattamento ai mercati cinese e asiatico di tutte le tecnologie d’illuminazione anteriore e posteriore a partire dalle soluzioni tecnologicamente consolidate, a grande diffusione e affidabilità nell’ambito dell’alogeno, per arrivare fino ai picchi tecnologici rappresentati dalle più evolute applicazioni dei LED e le loro caratteristiche distintive in termini di sicurezza, durata, riduzioni di consumi ed emissioni e design. I 1500 metri quadri di superficie verranno occupati dai laboratori di ricerca dedicati agli ambiti dell’ottica, dell’elettronica, della simulazione termica oltre a test di omologazione e validazione prodotto.
I nuovi Headquarters di Magneti Marelli in Cina rispondono all’esigenza di ampliare gli spazi a disposizione per poter ospitare tutte le funzioni e le persone necessarie a gestire le attività dell’azienda in Cina, in costante espansione dal 1996 e in particolare nell’ultimo decennio.
Attualmente il business cinese per Magneti Marelli vale circa 550 milioni di Euro nel 2015 (incluse le JV non consolidate), impiegando circa 3500 persone.
Il mercato dell’auto cinese nel 2015 ha fatto segnare volumi di produzione superiori ai 24 milioni di vetture con un incremento del 4,5% rispetto al 2014 (fonte IHS dati marzo 2016).
Essendo sbarcata nel 1996 in Cina con l’attività legata ai sistemi elettronici nell’area di Guangzhou, Magneti Marelli festeggia quindi l’anniversario dei 20 anni di presenza sul territorio e nel mercato cinese, con una stima di investimenti di oltre 300 milioni di Euro in questo arco temporale . Le attività dell’azienda in Cina sono oggi dislocate in diverse aree del paese con 11 plant produttivi: R&D/Ingegneria a Shanghai (Headquarters, Powertrain in JV con SAGW), Wuhu (Automotive Lighting e Powertrain), Guangzhou (Electronic Systems), Hangzhou (Ammortizzatori in JV con Wanxiang Qianchao Company), Changsha (Sistemi di Scarico con Fiat/GAC), Changchun (Powertrain in JV con FUDI), Hefei (Sistemi di Scarico in JV con JAC e Lingdatang), Foshan (Automotive Lighting), e Xiaogan (Automotive Lighting in JV con CSI).

Tag: , , , ,

Categoria: Mercato, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *