Michelin torna in MotoGP con una grande prestazione

22 marzo 2016 | 0 Commenti
 
Michelin torna in MotoGP con una grande prestazione
Michelin torna in MotoGP con una grande prestazione

Dopo sette anni di assenza, Michelin è tornata in MotoGP con la gara dello scorso weekend in Qatar, sul circuito di Losail. La vittoria è andata a Jorge Lorenzo (Movistar Yamaha MotoGP), che ha stabilito un nuovo record della pista, seguito da Dovizioso su Ducati e Marquez su Honda.

Il poleman Lorenzo ha scelto le opzioni dura anteriore e morbida posteriore di Michelin e questo ha permesso di migliorare due volte il record della pista, che apparteneva a Casey Stoner dal 2008. Il tempo dell’australiano, 1m55.153s, è stato battuto da Lorenzo al giro 16 con 1m55.109s e al giro 22 con un fantastico 1m54.927s, a dimostrazione dell0incredibile performance delle gomme.

Un inizio prudente del maiorchino ha permesso prima ad Andrea Iannone, caduto nei primi giri, e poi ad Andrea Dovizioso di mantenere il comando fino al giro 9. Dopo di che, una serie di giri veloci gli ha permesso di mantenere il vantaggio su Dovizioso fino al traguardo, con un margine di due secondi sul pilota italiano.

1604415_1073211649365844_1386350232797334569_n“Questa è una delle più belle vittorie della mia carriera”, ha commentato all’arrivo il maiorchino. “Un grande ‘ringraziamento’ va a Michelin! E’ stato importante scegliere la gomma posteriore ideale per questa gara. Ho provato la mescola dura durante il warm-up, ma non mi sentivo a mio agio e alla fine ho optato per la morbida, che si è rivelata la soluzione migliore. E’ stata questa la scelta che mi ha permesso di stabilire un nuovo record della pista. E’ stato importante iniziare l’anno con una vittoria: un podio sarebbe stato bello, ma la vittoria è ancora meglio!”

Jorge Lorenzo ha completato la distanza di gara con un vantaggio di sette secondi rispetto al tempo impiegato da Valentino Rossi per vincere nel 2015.

Andrea Dovizioso e Marc Marquez hanno raggiunto sul podio il maiorchino, dopo aver trattenuto i 12.000 spettatori con un avvincente duello che li ha visti scambiarsi la posizione più volte. L’italiano ha utilizzato il motore della sua Ducati per avere la meglio sullo spagnolo al penultimo giro.

2016 01 GP Qatar 33167_w580_h386“E’ stato un fine settimana molto importante per la Michelin,” ha osservato Pascal Couasnon, direttore Michelin Motorsport. “Sette anni sono tanti! La MotoGP si è evoluta molto e siamo arrivati qui orgogliosi di quello che abbiamo fatto, ma anche molto cauti. I risultati durante il fine settimana sono stati molto buoni e siamo soddisfatti di come sono andate le cose in Qatar. I piloti e le gomme erano molto veloci e costanti: è esattamente questo il tipo di comportamento che cerchiamo quando vogliamo porare le performance dalla pista alla strada.

Nicolas Goubert, vicedirettore e direttore del Motorsport a due ruote, ha confermato le parole di Pascal Couasnon: “Questa era la prima gara dopo sette anni e il risultato è ottimo. Il record sul giro di Jorge Lorenzo a fine gara e il tempo totale più veloce di oltre sette secondi rispetto allo scorso anno – con le stesse condizioni – è la conferma che stiamo andando nella giusta direzione. Siamo entusiasti di questo risultato e dei miglioramenti che abbiamo ottenuto per tutto l’inverno. Ora aspettiamo la prossima gara e il resto della stagione.”

Tag: , , , , , , ,

Categoria: Motorsport, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *