Lavoratori cinesi di Hankook protestano per i cambi turno e i licenziamenti

8 marzo 2016 | 0 Commenti
 

Il primo marzo 2016 circa 100 lavoratori dello stabilimento cinese di Hankook di Jiangsu hanno protestato contro la decisione di licenziare 300 operai e di passare da un modello di lavoro a quattro turni ad uno a tre. Mentre alcune fonti locali descrivono questo episodio come uno sciopero, i rappresentanti Hankook hanno negato queste affermazioni, aggiungendo che la produzione non è stata fermata.

Hankook ha aggiunto che un sistema a tre turni è operativo negli stabilimenti cinesi di Huai’an, Jiangsu e Zhejiang da ottobre 2015 “al fine di migliorare l’efficienza operativa”. Il produttore di pneumatici coreano gestisce un sistema su “tre turni” anche nel suo stabilimento europeo in Ungheria, fin dall’apertura.

Hankook ha concluso dicendo che la società “sta attivamente guardando al problema, ascoltando le voci dei dipendenti.”

Commenti

commenti

Tag:

Categoria: Notizie