Bridgestone dentro e fuori la nuova Toyota Prius

3 marzo 2016 | 0 Commenti
 
Bridgestone dentro e fuori la nuova Toyota Prius
Bridgestone dentro e fuori la nuova Toyota Prius

La nuova Toyota Prius, presentata in Giappone il 12 dicembre 2015, utilizza molti prodotti Bridgestone e non solo per quel che riguarda i pneumatici. Oltre a montare le gomme Ecopia e Turanza come primo equipaggiamento, la famosa ibrida Toyota di ultima generazione sarà disponibile con i sedili posteriori e i sistemi anti-vibrazioni dell’azienda giapponese.

La Prius europea, che sarà presto disponibile e che ha debuttato a Ginevra, sarà offerta con l’​​Ecopia EP150 in dimensione 195/65R15 91H, mentre le auto destinate al Giappone riceveranno lo stesso pneumatico ma in dimensione 195/65R15 91S. In opzione ci sarà, invece, il ​​Turanza T002 215/45R17 87W. I clienti negli Stati Uniti potranno scegliere tra due dimensioni dell’Ecopia EP422, la 195/65R15 89S e la 215/45R17 87V.

Anche se Bridgestone ha fornito i pneumatici in primo equipaggiamento alla Prius dal momento in cui la prima serie ha debuttato in Giappone alla fine degli anni ’90 (il modello NHW10 aveva una versione 165/65 R15 del Bridgestone B391), la nuova Prius è la prima ad utilizzare i sedili posteriori Bridgestone. L’azienda ha affermato che ha lavorato per ottimizzare la rigidità e la capacità di smorzamento della struttura dei sedili, nonché la loro traspirabilità. In tal modo può essere garantito il livello ottimale di sostegno e di assorbimento delle vibrazioni e questo permette alla Prius 2016 di offrire una guida confortevole per i passeggeri sul sedile posteriore. Inoltre, la costruzione più leggera dei sedili contribuisce al minir consumo di carburante.

La gomma anti-vibrazione di Bridgestone viene utilizzata per i supporti del motore che collegano la fonte di alimentazione della vettura al telaio. I supportano motore ovviamente, oltre a sostenere il motore, assorbono le vibrazioni da esso generate, riducendo le vibrazioni del telaio e quelle percepite all’interno del veicolo. È necessaria una certa flessibilità frontale, posteriore e verticale per assorbire le vibrazioni prodotte dal motore, così come quelle causate dal fondo stradale irregolare, dall’accelerazione e dalla frenata. Bridgestone ha inserito al centro del prodotto anti-vibrazione una nuova parte con la forma di una colonna, riuscendo così ad incrementare le capacità del prodotto e migliorando il comfort di guida, e l’handling in curva.

Commenti

commenti

Tag: , , ,

Categoria: Mercato, Notizie, Notizie prodotti, Vettura