Pirelli arriva a Ginevra con un nuovo record di omologazioni  

2 marzo 2016 | 0 Commenti
 
Pirelli arriva a Ginevra con un nuovo record di omologazioni  
Pirelli arriva a Ginevra con un nuovo record di omologazioni  

Un’omologazione al giorno tutti i giorni, sia nel 2015 sia a inizio 2016. E’ l’ultimo record fatto segnare dalla Perfect fit strategy di Pirelli, che con questo biglietto da visita si presenta all’86° Salone di Ginevra, dove, come da tradizione, i modelli più prestigiosi e attesi montano gomme “sartoriali” della P lunga: dalla Ferrari GTC4 Lusso alla Lamborghini Centenario, dalla Pagani Huayra Bc alla McLaren 570 GT, dalla BMW Serie 7 alla Maserati Levante, dalla Jaguar F-Pace all’Audi R8 Spider, oltre alle avveniristiche concept car come quella di Giugiaro. L’accelerazione nello sviluppo di pneumatici progettati su misura delle caratteristiche del veicolo, cuore della strategia industriale e commerciale del Perfect fit, ha portato a circa 2200 le omologazioni complessive ottenute da Pirelli sui modelli circolanti, con una crescita del 10% rispetto a settembre scorso quando, in occasione del Salone di Francoforte, avevano sfondato quota 2000. Un trend che si è confermato anche nei primi due mesi del 2016 e fa di Pirelli il partner tecnologico di riferimento delle Case Auto per lo sviluppo delle vetture del futuro.

La strategia Perftect Fit: a ogni vettura il suo pneumatico

La progettazione delle vetture dei segmenti premium e prestige non può più prescindere dallo sviluppo di pneumatici idonei a sostenerne le caratteristiche tecniche e prestazionali. Tale tendenza è stata anticipata da Pirelli che ne ha fatto il cuore della propria strategia industriale e tecnologica, diventando il partner di riferimento dell’industria automobilistica.

Tecnologie, processi e materiali dedicati: sono questi gli ingredienti della strategia Perfect fit di Pirelli. E’ mixando questi elementi in base alle esigenze espresse in fase di progettazione dagli ingegneri delle Case Auto che Pirelli sviluppa pneumatici dedicati a ciascuna vettura. Le coperture si chiamano P Zero, Cinturato o Scorpion. Hanno un solo nome ma molteplici declinazioni a seconda delle specifiche peculiarità dell’auto che li calzerà. E, a seconda del costruttore, queste coperture recano una marcatura sul fianco, uno speciale simbolo, che ne identifica lo sviluppo su misura da parte di Pirelli.

Non a caso questi pneumatici hanno raggiunto un numero record di omologazioni nel 2015: ben 353. Quasi un’omologazione al giorno, a conferma della preferenza dei costruttori di auto, e di conseguenza degli automobilisti, per le coperture Pirelli.

Il Salone di Ginevra è stato anche l’occasione per il debutto dell’ultimo nato della Bicocca, il P Zero, evoluzione del prodotto di punta Pirelli nato ben 30 anni fa. La nuova copertura sarà presentata a livello internazionale il prossimo mese. Nel frattempo ha fatto la sua prima apparizione pubblica gommando le supercar più prestazionali del Salone, mentre un “designer” Pirelli ne intagliava a mano il battistrada sullo stand della Casa milanese.

Pirelli partner esclusivo di Maserati

_GIT3583Il primo Suv Maserati, Levante, è tra le novità più attese del Salone di Ginevra 2016. Nasce sul pianale delle berline Quattroporte e Ghibli, con le quali condivide motorizzazioni accoppiate a un sistema di trazione integrale con cambio automatico a otto rapporti.

Anche per questo modello, come per tutti i nati della Casa del Tridente, Pirelli è fornitore esclusivo di pneumatici. In particolare, per il primo crossover di lusso targato Maserati, Pirelli ha sviluppato pneumatici P Zero che, con l’impiego di nuove mescole battistrada e profili e strutture concepiti appositamente per la Levante, sono in grado di unire caratteristiche di piacere di guida a quelle di handling.

Ferrari GTC4 Lusso: quattro ruote sterzanti e quattro pneumatici P Zero

Ferrari porta a Ginevra la sua ultima creatura, la GTC4 Lusso. Prodotto che vince non si cambia, ma si migliora. E’ così che il Cavallino Rampante ha scelto ancora pneumatici P Zero su misura per gommare in primo equipaggiamento l’erede della FF.

Comfort e prestazioni. Erano questi gli elementi della combinazione vincente del modello precedente e sono queste le due aree che i tecnici Ferrari hanno chiesto a quelli Pirelli di mantenere. Gli uomini della Bicocca hanno, però, aggiunto un ulteriore benefit, riducendo con i nuovi P Zero dedicati alla GTC4 Lusso la rolling resistance di ben il 15%. Obiettivo raggiunto attraverso la gestione delle deformazioni del pneumatico nel momento del contatto con l’asfalto e la conseguente ottimizzazione dell’impronta a terra. Impronta a terra che, considerata la particolarità delle quattro ruote sterzanti di questa vettura, deve essere garantita anche nella parte posteriore.

La sportività dei P Zero incontra la leggerezza della Jaguar F-Pace

_GIT3321A Ginevra anche Jaguar porta il suo primo SUV: l’F-Pace che, nato all’insegna della leggerezza, vanta una scocca costituita per l’80% da alluminio. Con motorizzazioni a gasolio e a benzina, fino a 380 cavalli, il Suv col “Giaguaro” ha prestazioni e comportamento dinamico da vettura sportiva, a cui unisce il comfort e l’abitabilità delle Sport Utility più moderne.

Su più fronti, e in un certo senso in antitesi, le richieste fatte da Jaguar a Pirelli per gommare il Suv inglese: elevato comfort e bassa resistenza al rotolamento e, al contempo, esaltazione della guida sportiva. Richieste soddisfatte lavorando alla definizione di profili e geometrie del pneumatico specifici per la F-Pace, combinati a materiali e mescole di nuova generazione. Per questo modello, Pirelli è fornitore esclusivo della misura da 22 pollici per il primo equipaggiamento.

Lamborghini e Pirelli: un altro anniversario da celebrare

_GIT3518Nel 2013 Pirelli aprì le porte del proprio Quartier Generale per festeggiare il cinquantesimo compleanno di Lamborghini e della storica partnership tra le due aziende. Nel 2016 ricade un altro importante anniversario per la Casa di Sant’Agata Bolognese: i cento anni dalla nascita del fondatore, Ferruccio Lamborghini. A lui è dedicata la nuova supercar della Casa del Toro, la Lamborghini Centenario, e non potevano che essere P Zero su misura i pneumatici che la calzeranno. Pneumatici che, dovendo rispondere a un incremento di potenza della nuova nata rispetto alle “sorelle” Huracàn o Gallardo, sono stati sviluppati per ottenere prestazioni di accelerazione e di handling superiori.

Per farlo, gli ingegneri Pirelli si sono concentrati su alcuni aspetti chiave dello sviluppo: dal profilo del tallone (che ha consentito di ottenere una risposta dello sterzo più rapida e precisa), al disegno battistrada (che comporta una migliore impronta a terra), passando per i nuovi componenti ibridi di rinforzo (che migliorano la gestione del warm up della mescola).

P Zero Corsa e Pagani Huayra BC: sembra la Formula 1

_GIT3418Anche la Huayra Bc, come tutti i modelli Pagani, calzerà esclusivamente pneumatici Pirelli. Nello specifico, saranno i P Zero Corsa, nelle misure 255/30ZR20 e 355/25ZR21, a garantire alla nuova hypercar dell’atelier modenese estrema sicurezza in tutte le condizioni d’impiego. Il nuovo prodotto presenta un disegno battistrada asimmetrico, più aggressivo nell’aspetto, con 3 incavi longitudinali che ricordano un pneumatico slick rigato di Formula Uno di qualche anno fa. E il legame con la Formula Uno torna anche nelle geometrie e nelle strutture del tallone, ottimizzate per sopportare gli elevati stress e le alte deformazioni di una vettura la cui potenza sfiora i 1000 cavalli.

I tecnici Pirelli hanno sviluppato per la Huayra Bc un prodotto dedicato che utilizza nuovi polimeri ad alto peso molecolare che consentono di migliorare il grip puro, mentre l’utilizzo di nuovi sistemi di mixing ha permesso di ottimizzare la distribuzione dei materiali, con una conseguente riduzione delle dispersioni. Infine, lo studio di nuove strutture ha determinato una riduzione del peso dei pneumatici di circa il 3%.

Pirelli mette il silenziatore alla MClaren 570 GT

_GIT3317Si arricchisce di un nuovo tassello la partnership tecnologica tra Pirelli e McLaren. La nuova 570 GT calzerà in esclusiva pneumatici P Zero e P Zero Corsa sviluppati appositamente dagli ingegneri Pirelli, nelle misure 225/35R19 all’anteriore e 285/35R20 al posteriore.

La particolarità di questa copertura è l’innovativo PNCS (Pirelli Noise Cancelling System), una speciale tecnologia, brevettata da Pirelli, che consente di ridurre la rumorosità della cavità del pneumatico. Causato dalle vibrazioni rilasciate dalla compressione dell’aria nella fase di schiacciamento del pneumatico, il rumore, infatti, si trasmette dalla gomma al mozzo, sino ad arrivare, attraverso lo sterzo e le sospensioni, all’interno dell’abitacolo.

Il sistema sviluppato da Pirelli consente, grazie ad una spugna in poliuretano posta all’interno della copertura, di assorbire queste vibrazioni e di ridurne la trasmissione all’interno del veicolo. Con il “Pirelli Noise Cancelling System” si arriva ad una riduzione del rumore di 2-3 decibel, che equivale al dimezzamento della rumorosità complessiva, con un notevole miglioramento del comfort di guida. I pneumatici Pirelli realizzati per la casa di Woking sono stati sviluppati con l’apporto delle più recenti tecnologie costruttive, sia dal punto di vista dei materiali sia dal punto di vista dei processi. Non a caso, le coperture marcate MC1 vengono prodotte nello stabilimento Pirelli Next Mirs, l’impianto per la produzione robotizzata dei pneumatici più avanzato al mondo.

Pirelli riduce il peso dei pneumatici per l’Audi R8 Spider

Tra le sorprese del Salone di Ginevra c’è la versione a tetto scoperto dell’Audi R8. La Casa di Ingolstadt ha scelto pneumatici P Zero fatti su misura per equipaggiare la versione Spider della sua supercar. La nuova Spider Audi sarà circa 50 kg più leggera rispetto alla coupè. Per conformarsi a questa riduzione di peso della vettura, agli ingegneri della Bicocca è stato chiesto di ridurre contemporaneamente il peso dei pneumatici. Sfida accolta e vinta. I nuovi P Zero fatti su misura per l’Audi R8 Spider sono, infatti, più leggeri del 10% rispetto ai predecessori. Questo alleggerimento, ottenuto attraverso la riduzione delle masse sospese, consente inoltre una diminuzione della rolling resistance e, quindi, un minor consumo di carburante.

BMW Serie 7: i P Zero di profilo vengono meglio

Tra le regine della kermesse elvetica c’è anche la BMW Serie 7, vettura in lizza per la corona di Car of The Year 2016. La berlina di lusso della Casa bavarese calza pneumatici P Zero run-flat progettati appositamente per questo modello. Sono, infatti, due gli aspetti sui quali gli ingegneri Pirelli sono stati chiamati a focalizzarsi nella fase di progettazione del veicolo: frenata sul bagnato e mileage. Per poter massimizzare questi due elementi, gli uomini della Bicocca hanno lavorato principalmente sui profili del pneumatico. In particolare, si è reso più piatto il profilo sulla fascia battistrada e ciò ha consentito di migliorare la regolarità di usura della copertura, determinandone un incremento della vita utile e, in ultima istanza, un maggior risparmio per l’automobilista.

L’aumento del numero di intagli da una parte, e l’incremento dell’ampiezza e della profondità degli incavi dall’altro hanno, invece, prodotto una ottimizzazione del “lateral aquaplanning” e un miglioramento del 10% della capacità di espulsione dell’acqua. Tutto questo non poteva non tradursi che in una sicura e stabile frenata sul bagnato.

Il futuro è già qui: Pirelli calza il progetto GTZero di Italdesign

Dalle vetture del “futuro presente” a quelle più avveniristiche e spettacolari di un “futuro prossimo”. Pirelli gomma, infatti, la concept car presentata in anteprima mondiale da Italdesign: la GTZero. Moderna interpretazione della classica vettura Gran Turismo, la GTZero presenta 4 ruote sterzanti, un telaio con monoscocca di carbonio ed emette zero emissioni di CO2 (da qui il nome GTZero). Con questo nome, la nuova concept car Italdesign non poteva che scegliere un P Zero, Nero questa volta, nelle misure 295/25 R22 all’anteriore e 315/25 R23 al posteriore.

Tag: ,

Categoria: Mercato, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *