Toyo multata in Canada a causa di un cartello  

18 dicembre 2015 | 0 Commenti
 
Toyo multata in Canada a causa di un cartello  
Toyo multata in Canada a causa di un cartello  

Toyo Tire & Rubber è stata multata di 1,7 milioni di dollari canadesi (1,2 milioni di dollari statunitensi) dall’Ufficio antitrust del Canada a causa della sua partecipazione in un complotto internazionale volto a indirizzare a suo favore un’asta relativa alla fornitura di componenti antivibranti per Toyota Motor Corp. Il 9 dicembre l’azienda è stata dichiarata colpevole di tre capi di imputazione per turbativa d’asta, nell’ambito del Competition Act del paese.

L’indagine del Bureau per la concorrenza ha rilevato che tra il giugno 2004 e l’agosto 2006, Toyo si è segretamente accordata con altri fornitori di componenti antivibranti per rispondere a dei preventivi richiesti da Toyota per alcuni modelli di Corolla, RAV 4 e Lexus RX 350. Ad oggi, a partire dall’aprile 2013 l’indagine ha portato ad otto dichiarazioni di colpevolezza e oltre 58 milioni complessivi di ammende.

“L’indagine sulla manipolazione delle offerte e sulla fissazione dei prezzi nella fornitura di componenti per autoveicoli continua”, ha commentato Stéphane Hould, vice commissario per la concorrenza al Competition Bureau. “Siamo impegnati a far rispettare con vigore le disposizioni penali contro i cartelli, sia da parte di aziende che di privati. Il giro di vite sui cartelli è stata e continua ad essere una priorità assoluta per l’ufficio.”

I componenti antivibranti sono parti in gomma e metalliche di diversa forma e dimensione che di solito sono progettati specificatamente per particolari modelli di automobili per ridurre il rumore e le vibrazioni in varie parti dell’autoveicolo.

L’Ufficio ha iniziato a scoprire queste attività illecite nel settore dei componenti automotive grazie al suo programma chiamato “Immunity”, dopo di che ha iniziato a investigare nel dicembre 2009. L’indagine ha anche beneficiato della collaborazione di numerose aziende, tra cui Toyo.

Commenti

commenti

Tag: ,

Categoria: Mercato, Notizie