La Fiat Panda è al vertice delle auto più rubate in Italia, anche nelle flotte

4 dicembre 2015 | 0 Commenti
 
La Fiat Panda è al vertice delle auto più rubate in Italia, anche nelle flotte
La Fiat Panda è al vertice delle auto più rubate in Italia, anche nelle flotte

In Italia, i furti d’ auto sono purtroppo in aumento e ogni giorno vengono rubate circa 330 automobili.  Ma quali sono i modelli che vanno più a ruba? Secondo la classifica ufficiale, pubblicata dal Ministero dell’Interno, le auto più rubate sono le utilitarie del brand Fiat tra cui la Panda al primo posto, seguita dalla Punto e dalla 500. La città, invece, dove avvengono il maggior numero di furti è Roma, seguita da Napoli, Milano e infine Catania.

LeasePlan ha però voluto verificare, utilizzando il campione delle flotte aziendali e le circa 116.000 auto su strada di LeasePlan Italia, per capire se qualcosa cambia nel mondo delle flotte o la situazione resta inalterata. Dall’indagine dell’Osservatorio MobilityMonitor di LeasePlan si conferma che la Fiat Panda è il modello di auto più rubata. Seguita da una interessante top 5 che vede al secondo posto la Grande Punto, al terzo la Fiat 500, al quarto la Tiguan Volkswagen e al quinto la Ford Kuga. In termini di modelli, si riscontra però un incremento anche per la  Mini Countryman e la Ford Focus, che potrebbero in futuro entrare in classifica.

Ma se c’è un allineamento con le classifiche nazionali dei modelli più rubati, la stessa cosa non accade per la città in cui si subiscono maggior furti. Infatti, secondo l’indagine, Napoli guadagna il  primo posto, seguita da Roma, Milano e Bari.

Ma una buona notizia viene proprio dal mondo delle flotte e si chiama: Telematics. Con il prodotto LeasePlan Telematics, infatti, grazie all’installazione delle clear box sui propri veicoli aziendali, LeasePlan vanta un trend in aumento di recupero di veicoli rubati, che è passato negli ultimi due anni, da un 14% ad un 87%.

Tag: ,

Categoria: Mercato, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *