Le moto diventano intelligenti grazie a nuove generazioni di strumenti HMI di Continental

20 novembre 2015 | 0 Commenti
 
Le moto diventano intelligenti grazie a nuove generazioni di strumenti HMI di Continental
Le moto diventano intelligenti grazie a nuove generazioni di strumenti HMI di Continental

Con oltre 100 anni di esperienza nella progettazione di soluzioni flessibili e di alta qualità destinate a tutte le tipologie di veicoli, incluse le moto, Continental presenta – in occasione di EICMA –  un’ampia gamma di strumenti, da quelli estremamente tecnologici con tecnologia TFT per moto di fascia alta, a soluzioni elettroniche sviluppate appositamente per i mercati emergenti.

Presentato in anteprima, anche Connectivity Box, un concept product che rende disponibili nuove funzioni intelligenti grazie al networking.

Strumentazione multifunzione e ottimizzata

E’ vasto il portfolio di prodotti sviluppati da Continental per tutti i tipi di mercati delle due ruote: dalle singole unità a costi contenuti, fino a cockpit digitali estremamente moderni e integrati. Il cluster di strumenti elettronici (IC), grazie all’integrazione del sensore di velocità, permette alle case costruttrici di offrire soluzioni versatili, precise e robuste che favoriscono il passaggio da una strumentazione puramente meccanica, a versioni completamente elettroniche.

“Soluzioni come queste permettono ai produttori di rispondere, in modo efficiente, alle richieste crescenti di mercati nuovi ed emergenti, come Cina e India” – afferma il Dottor Ruf, Head of the Commercial Vehicles & Aftermarket Business Unit di Continental.

È possibile ottimizzare i costi grazie a soluzioni innovative che sfruttano la maggiore flessibilità offerta dai sistemi elettronici, che permettono ad esempio di adattare parametri provenienti da organi meccanici – il segnale di velocità per citarne uno – evitando la sostituzione o modifica di parti della trasmissione.

Display High-Tech per moto

Continental_TFT_Display_2ruoteI display di Continental con tecnologia TFT possono fornire qualunque informazione potenzialmente utile ad un motociclista: velocità, alla navigazione, temperatura esterna, con la possibilità di gestire persino il riscaldamento delle manopole o mostrare lo schermo dello smartphone. La struttura robusta del quadro strumenti resiste perfettamente alle intemperie.

Grazie ad un elevato contrasto, inoltre, questi display assicurano una perfetta leggibilità anche in qualunque condizione di luce. “I produttori possono trarre grandi vantaggi nella progettazione anche dalle soluzioni di design offerte da questo prodotto. l display TFT possono infatti essere completamente integrati in un’ampia gamma di concept e soddisfare così ogni specifica esigenza di progettazione” afferma Ruf.

Connectivity Box: un’esperienza di guida completamente nuova

La connettività è uno dei temi emergenti, applicato anche al mondo delle due ruote. Il progetto Connectivity Box rappresenta l’esempio di quanto e come Continental stia al passo, rispondendo in maniera efficace al mercato: trattasi di una centralina elettronica che non solo permette il networking a bordo, ma si connette con altri dispositivi e con il mondo esterno. La centralina trasforma le moto in veicoli connessi e intelligenti con nuove applicazioni, migliorando l’esperienza di guida e favorendo sicurezza e comfort. Con il display TFT ad alta risoluzione, il sistema è in grado di mostrare chiaramente al pilota informazioni importanti come la pressione degli pneumatici, ma è anche in grado di comunicare con l’ambiente esterno tramite la funzione eCall, un sistema di chiamata di emergenza che può essere attivato manualmente o impostato per contattare automaticamente i numeri di emergenza.

La centralina trasmette il luogo esatto di un eventuale incidente tramite i dati GPS, fornendo avvisi di collisione, cambi di corsia e visualizzando i segnali relativi al traffico. Inoltre, tramite la funzionalità eHorizon, Connectivty Box è anche in grado di rilevare e segnalare possibili pericoli ambientali. Si connette agli smartwatch ed elabora informazioni, come temperatura corporea e frequenza cardiaca, offrendo al pilota anche feedback tattili tramite guanti speciali.

In un futuro non troppo lontano, sarà anche possibile mostrare tutte le informazioni importanti tramite head-up display, direttamente all’interno della visiera del casco del motociclista. “Grazie a Connectivity Box, abbiamo progettato un sistema che renderà le moto più sicure, senza togliere l’emozione di guidarle, quindi, davvero pronte per il futuro”, conclude Ruf.

Commenti

commenti

Tag: ,

Categoria: Mercato, Moto, Notizie, Notizie prodotti