Titan International si accorda con Goodyear per la distribuzione europea dei pneumatici agricoli

9 novembre 2015 | 0 Commenti
 
Titan International si accorda con Goodyear per la distribuzione europea dei pneumatici agricoli
Titan International si accorda con Goodyear per la distribuzione europea dei pneumatici agricoli

Titan International ha annunciato di aver stipulato un accordo di licenza con Goodyear per la distribuzione e la vendita dei pneumatici agricoli Goodyear in Europa, Medio Oriente, Africa, Russia e altri paesi della Comunità degli Stati indipendenti, così come la fabbricazione di tali pneumatici in alcuni paesi al di fuori dell’Unione europea. Inoltre, Titan ha acquistato alcuni stampi Goodyear e altre attività attualmente situate in Polonia, Turchia e Sud Africa.
“Siamo entusiasti di estendere i nostri accordi esistenti di licenza per i pneumatici agricoli Goodyear in Nord America e America Latina a molti altri paesi ed importanti regioni agricole”, ha dichiarato Maurice M. Taylor, Presidente e Amministratore Delegato di Titan. “Dal momento in cui Goodyear è uscita dal business agricolo nelle regioni EMEA nel 2014, Titan ha subito perdite a causa del calo delle vendite di nuovi macchinari. In effetti, si stima che le perdite siano pari ad oltre 100 milioni di dollari negli Stati Uniti. Titan lavorerà per recuperare, ma ci vorrà del tempo. Questo accordo mette di nuovo in gioco Titan ed espande significativamente la nostra presenza, la forza di mercato e la nostra visibilità grazie ai pneumatici agricoli a marchio Goodyear in EMEA. Abbiamo in programma di aggiungere la produzione di pneumatici Goodyear nella nostra struttura che si trova in Russia, oltre alle fabbriche negli Stati Uniti e in Brasile. L’accordo consentirà a Titan di offrire un vantaggio competitivo unico ai nostri clienti, con pneumatici e ruote complete che soddisfaranno le esigenze di tutti i mercati.
L’espansione della licenza Goodyear comprende più di un centinaio di paesi: Albania, Algeria, Andorra, Angola, Armenia, Austria, Azerbaigian, Bahrain, Bielorussia, Belgio, Benin, Bosnia-Erzegovina, Botswana, Bulgaria, Burkina Faso, Burundi, Camerun, Capo Verde, Repubblica Centrafricana, Ciad, Comore, Croazia, Cipro, Repubblica ceca, Repubblica Democratica del Congo, Danimarca, Gibuti, Egitto, Guinea Equatoriale, Eritrea, Estonia, Etiopia, Isole Faroe, Finlandia, Francia, Gabon, Gambia, Georgia, Germania, Ghana, Gibilterra, Grecia, Guernsey, Guinea, Guinea-Bissau, Ungheria, Islanda, Iran, Iraq, Irlanda, Isola di Man, Israele, Italia, Costa d’Avorio, Jersey, Giordania, Kazakistan, Kenya , Kuwait, Kirghizistan, Lettonia, Libano, Lesotho, Liberia, Libia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Macedonia, Madagascar, Malawi, Mali, Malta, Mauritania, Mauritius, Moldavia, Monaco, Montenegro, Marocco, Mozambico, Namibia, Paesi Bassi, Niger , Nigeria, Norvegia, Oman, Palestina, Polonia, Portogallo, Qatar, Romania, Russia, Ruanda, San Marino, Sao Tome e Principe, l’Arabia Saudita, Senegal, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Somalia, Sud Africa, Spagna, Sudan, Swaziland , Svezia, Svizzera, Siria, Tagikistan, Tanzania, Togo, Tunisia, Turchia, Turkmenistan, Uganda, Ucraina, Emirati Arabi Uniti, Regno Unito, Uzbekistan, Città del Vaticano, Sahara Occidentale, Yemen, Zambia, Zimbabwe (Rhodesia).

Tag: , ,

Categoria: Agricoltura, Mercato, Notizie, Notizie prodotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *