A giugno emissioni di CO2 da benzina e gasolio in aumento (+6,5%)

3 agosto 2015 | 0 Commenti
 
A giugno emissioni di CO2 da benzina e gasolio in aumento (+6,5%)
A giugno emissioni di CO2 da benzina e gasolio in aumento (+6,5%)

A giugno le emissioni di CO2 derivate dall’uso di gasolio e benzina per autotrazione sono aumentate di 523.704 tonnellate, e cioè del 6,5%, rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Ad aumentare sono state sia le emissioni derivate dall’uso di benzina (+3,5%) sia quelle da gasolio (+7,6%). I dati di giugno chiudono il primo semestre del 2015 con un aumento delle emissioni di CO2 da benzina e gasolio di 286.918 tonnellate, e cioè dello 0,7%. Tale crescita deriva da un aumento delle emissioni da gasolio (+3,1%) e da un lieve calo di quelle da benzina (-2,2%). Questi dati derivano da un’elaborazione del Centro Ricerche Continental Autocarro su dati del Ministero dello Sviluppo Economico.

Come emerge chiaramente dalla tabella le emissioni da benzina hanno subito un calo per tutto il 2015, fino al mese di giugno, quando, per la prima volta, sono aumentate. Al contrario le emissioni da gasolio sono aumentate nel primo semestre del 2015, con la sola eccezione del mese di maggio.

“I primi sei mesi del 2015 – commenta Daniel Gainza, direttore commerciale di Continental CVT – si chiudono, come si è visto, con un aumento delle emissioni di CO2 da benzina e gasolio. Si tratta, comunque, di una crescita piuttosto lieve, inferiore al punto percentuale, ma che va tenuta nella giusta considerazione, perché se da un lato segnala la ripresa dei consumi di carburante, in particolare di gasolio, dall’altro pone il problema di come conciliare questa ripresa con la necessità di diminuire le emissioni nell’ambiente. Continental propone soluzioni concrete a questa problematica, rivolte in particolare alle flotte di veicoli commerciali e industriali, che consentono anche di ridurre l’impatto ambientale e risparmiare carburante. In questa direzione vanno i nuovi pneumatici della Generazione3, che vantano una bassa resistenza al rotolamento, il programma per la ricostruzione dei pneumatici usurati, ContiRe, ed anche il TPMS per il monitoraggio della pressione e della temperatura dei pneumatici, il ContiPressureCheck”.

Tag: , , ,

Categoria: Mercato, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *